Dove dormire a Georgetown

Città principale dell’isola di Penang, Georgetown è suddivisa essenzialmente in due aree: il centro storico, ovvero la parte vecchia della città, conosciuto come “Core Zone” e la zona moderna centrale fatta di grattacieli e centri commerciali che viene chiamata “Buffer Zone”. La strada Love Lane è il confine tra queste due aree.

La scelta su dove dormire dipende principalmente dai vostri gusti, in quanto Georgetown è una città relativamente piccola, quindi le due parti sono facilmente raggiungibili a piedi l’una dall’altra. Inoltre entrambe le aree racchiudono splendidi edifici antichi, ottimi caffè, ristoranti e negozi, mercatini e hotel. Per chi ha abbastanza tempo per visitare Georgetown o desidera un’esperienza differente, ci sono però altre buone zone da prendere in considerazione. Scopriamole insieme.

Città Vecchia (Core Zone)

L’area storica di Georgetown si sviluppa attorno al mare e ai moli della città. Comprende oltre 1700 edifici antichi, molti dei quali sono parte del patrimonio storico, che aggiungono un certo fascino a questa zona rendendola perfetta per i viaggiatori dall’animo poetico. Alloggiando in questa zona vi ritroverete al centro dell’azione, a pochi passi dalle attrazioni turistiche e la street art e vicini anche a ristoranti, mercati, caffè e luoghi della vita notturna. Anche per lo shopping questa zona è eccellente in quanto troverete di tutto, dall’alta moda all’artigianato locale fino al vintage. In quanto a sistemazioni, questa area offre diverse opzioni di alloggio a tutti i livelli di prezzo, da ostelli per backpacker e bed & breakfast a boutique hotel di lusso.

Buffer Zone

Questa zona più moderna che abbraccia il centro storico ospita accoglienti boutique hotel, bar e ristoranti di tendenza, mercatini e negozi. Le strade Lebuh Chulia e Love Lane, la tradizionale area dei backpacker di Georgetown, sono il luogo più animato alla sera con giovani viaggiatori e expat che si ritrovano nei caffè hipster, pub, bar e mercati notturni. Se vi piace questa zona ma volete soggiornare un po’ lontano dalla movida notturna, optate per la tranquilla e affascinante Muntri Street ricca di accoglienti caffè ed eccellenti piccoli hotel. Anche qui non mancano alcuni edifici storici come la dimora Cheong Fatt Tze, oggi il Blue Mansion Hotel, insieme a diverse chiese, moschee e templi, e in ogni caso siete a pochi passi dal centro storico.

Un vantaggio della Buffer Zone è una più vasta scelta di sistemazioni, in quanto qui si concentra la maggior parte degli hotel e degli ostelli della città, alcuni ospitati in antichi edifici in stile coloniale meravigliosamente restaurati.

Batu Ferringhi

Se sognate una vacanza tropicale, allora vi consiglio di soggiornare a Batu Ferringhi una popolare destinazione balneare di Penang che si sviluppa attorno a 4 km di spiaggia. Essendo a circa 10 km dal centro di Georgetown, è anche una base comoda per visitare la città con gite di un giorno, nonché per esplorare le attrazioni all’estremità nord dell’isola. Gran parte degli alloggi di Batu Ferringhi sono grandi resort internazionali affacciati sulla spiaggia, con piscine, campi da tennis, sport acquatici e attività per bambini. È un tipo di sistemazione che non troverete a Georgetown perciò se cercate un alloggio del genere allora Batu Ferringhi fa per voi. È una scelta ottima se viaggiate in famiglia.

Gurney Drive

Gurney Drive è un ampio viale sul mare a dieci minuti di auto lungo la costa dalla parte vecchia di George Town. Un tempo era una spiaggia di sabbia con acque cristalline, bungalow sul mare e venditori ambulanti di pesce. Una combinazione di erosione della sabbia e lo sviluppo edilizio negli anni ’80 hanno trasformato Gurney Drive in un popolare sobborgo commerciale e di lusso.

Sebbene ci siano ancora alcuni palazzi coloniali nascosti tra i grattacieli, oggi Gurney Drive è considerata la parte moderna di Georgetown, lontana dalle vecchie botteghe e dalle stradine del centro storico. Qui troverete diversi centri commerciali eleganti, bar alla moda e alcuni dei più grandi e moderni hotel di Georgetown che hanno prezzi un po’ superiori rispetto alla città. Gurney Drive è un ottimo posto dove dormire a Georgetown se preferite essere vicini a moderni centri commerciali, cinema e supermercati pur restando a breve distanza in taxi o autobus dalla parte vecchia di George Town con tutte le attrazioni storiche; anche l’autobus hop-on-hop-off di Georgetown ferma qui.

Tanjung Bungah

L’ultima opzione che voglio citarvi è Tanjung Bungah, una spiaggia situata tra Gurney Drive e Batu Ferringhi. È diventata popolare tra i visitatori negli anni ’70 e in generale qui i resort sono più datati di quelli di Batu Ferringhi, ma sono anche meno costosi. Benché non offra molte attrazioni, potreste considerare Tanjung Bungah se volete alloggiare vicino alla spiaggia ed essere più vicini a Georgetown rispetto a Batu Ferringhi.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).