Dove dormire a Berlino

Scegliere la zona in cui dormire a Berlino non è così semplice, non solo per le dimensioni e la varietà di aree di cui si compone la città, ma perché la capitale tedesca non ha un centro ben definito, ma si può parlare di diversi “centri” per ciascuno dei principali quartieri. E ogni quartiere è un mondo a sé, che offre atmosfere uniche, da quelle romantiche che caratterizzano i quartieri lungo le sponde del fiume a quelle suggestive che invece dominano le monumentali piazze e vie delle zone storiche, fino a quelle alternative e multietniche dei quartieri più giovani della città.

In ogni caso, qualunque sia la zona che sceglierete, non avrete difficoltà dal punto di vista degli spostamenti: Berlino è una capitale moderna che offre un sistema efficiente di trasporti pubblici, quindi gli unici fattori da valutare sono il budget e il tipo di esperienza che si vuole vivere.

In questa guida sui quartieri migliori della città, vi darò qualche spunto per individuare la zona più adatta alla vostra vacanza.

Mitte

Nonostante Berlino non disponga di un vero e proprio centro, Mitte è considerato, geograficamente e culturalmente, il cuore della città ed è una delle zone più gettonate tra i turisti per la posizione strategica che offre una maggiore comodità per visitare in breve tempo Berlino.  Alloggiando qui vi troverete in una zona in continua evoluzione e proiettata al futuro, ma che conserva intatto il suo fascino antico, grazie ai numerosi edifici storici dallo stile sofisticato ed elaborato, i monumenti che costellano il quartiere ed un’incredibile offerta culturale: qui si trova infatti la Museumsinsel, l’Isola dei Musei, che ospita le gallerie d’arte e i musei più importanti della città. Non mancano le opportunità di svago e di intrattenimento serale, con un’ampia gamma di ristoranti, bar e locali notturni, concentrati soprattutto intorno a Rosenthaler Platz. Anche gli appassionati di shopping avranno tante possibilità per fare acquisti negli eleganti centri commerciali e boutique del famoso viale Kastanienallee. Mitte è un quartiere sempre molto vivace, a qualsiasi ora, ma è anche quello più costoso: i prezzi di hotel, ristoranti e negozi sono generalmente superiori alla media berlinese. Ma è il prezzo da pagare per alloggiare al centro dell’azione e avere tutto a pochi passi, comprese le fermate dei mezzi pubblici: gran parte delle linee di metro, treni e autobus passano o partono da questa zona, tra cui anche quelle dirette all’aeroporto, perciò potrebbe essere la soluzione migliore per chi è di passaggio e ha pochi giorni da trascorrere in città.

Friedrichshain

Per chi vuole risparmiare e al tempo stesso alloggiare in un quartiere che offra un buon compromesso tra vita notturna animata e vicinanza a musei e attrazioni, Friedrichshain è la scelta ideale. Ex quartiere operaio, fu completamente raso al suolo durante la Seconda Guerra Mondiale, a oggi è rinato e rappresenta il volto giovane e creativo di Berlino, dove si possono ammirare le più belle opere di street art della città. Le vecchie fabbriche che in passato occupavano l’area sono state sostituite da un concentrato di locali, pub e discoteche molto popolari tra i giovani del posto e oggi la zona è abitata da artisti, freelance e studenti che contribuiscono a dare al quartiere un’atmosfera vivace e trendy.  Lungo la via Warschauer Strasse si trova la maggior parte di hotel e ostelli della zona, che offrono servizi essenziali a prezzi contenuti. La zona è ben servita da metro e treni che la collegano agli altri quartieri e all’aeroporto, quindi si rivela un’ottima base d’appoggio per visitare la città. Ma lo stesso quartiere ospita alcuni dei luoghi di maggior interesse della città, come la galleria d’arte East Side Gallery e il famoso boulevard Karl Marx Allee. Friedrichshain è un luogo dove scoprire l’anima autentica di Berlino e tuffarsi nelle sue tradizioni gastronomiche: molto particolari sono le zone di Revalerstrasse e Oberbaumbrueck,  con stradine pittoresche su cui si affacciano ristorantini e locali tipici dove confondersi tra la gente del posto e degustare deliziose specialità culinarie.

Charlottenburg

Charlottenburg è il volto più chic e borghese di Berlino e conserva intatto il suo antico splendore, visibile negli ampi viali alberati costellati di boutique e centri commerciali di lusso, ristoranti stellati e villette eleganti.  Per chi cerca una sistemazione tranquilla e raffinata è di certo il quartiere ideale, anche se in generale alloggiare qui è più caro, data l’elevata concentrazione di hotel di lusso e dal design ricercato, ma esistono anche alcune soluzioni economiche, appartamenti e B&B. Oltre allo shopping,  Charlottenburg ha tanto da offrire in termini di cultura, ospitando luoghi storici come il castello di Charlottenburg, e di vita notturna, che trova la sua massima espressione a  Savigny Platz, attorniata da numerosi ristoranti, bar, cinema e locali di musica jazz.

Il quartiere è ben servito dalla metro e dai treni che permettono di raggiungere rapidamente il centro.

Prenzlauer Berg

Seppur conservi ancora il suo fascino bohémien, è difficile immaginare che Prenzlauer Berg fosse uno dei quartieri più poveri della città: dopo una grande opera di rinnovamento, oggi è una zona sofisticata e di tendenza, molto popolare tra creativi, hipster, studenti e anche tante famiglie.  Ricco di bellissimi edifici, strutture dal design moderno e ricercato, caffetterie ed enoteche, è un quartiere sempre molto vivace, soprattutto nella bella stagione quando i berlinesi si ritrovano qui per passeggiare tra le bancarelle del mercato della domenica o sorseggiare un caffè all’aperto. Ristoranti che spaziano tra le cucine di tutto il mondo, hotel e negozi dai prezzi contenuti, rendono Prenzlauer Berg una buona soluzione per chi vuole risparmiare e al tempo stesso alloggiare in una zona ben collegata alle attrazioni della città, grazie alle varie linee di metro e treni.

Kreuzberg

Poco più a est di Mitte, Kreuzberg è quello che meglio rappresenta l’anima alternativa, ribelle e tollerante di Berlino: è un quartiere multiculturale e cool, un tempo punto di riferimento per gli immigrati turchi appena arrivati a Berlino e oggi per i giovani amanti del punk, la comunità LGBT  e gli artisti alternativi. Non è un luogo ricco di attrazioni, ma è piacevole passeggiare tra i negozi etnici e boutique di stilisti emergenti di Bergmannstraße, provare il miglior kebab della città, divertirsi alla sera nei locali notturni di Schlesisches Tor e prendere parte ai numerosi eventi culturali e musicali che animano il quartiere tutto l’anno.  Anche se più costoso rispetto al passato, Kreuzberg permette ancora di trovare appartamenti e hotel a costi contenuti e a pochi passi dal centro della città.