10 giorni in Germania

Paesaggi mozzafiato, affascinanti castelli medievali e città cosmopolite: sono alcune delle cose che vedrete con il mio itinerario di 10 giorni in Germania. Potete fare il tragitto in auto ma per sfruttare al meglio il tempo a disposizione e non doversi preoccupare del parcheggio, ho scelto collegamenti in treno tra le varie tappe. Questo vi permetterà anche di godervi la vista delle campagne e dei borghi durante il tragitto.

Giorni 1 e 2: Monaco di Baviera

Volate a Monaco, dove trascorrerete i primi giorni. Nella capitale della Baviera troverete tante cose da fare: camminare nel cuore del centro storico, fermarsi per un aperitivo all’aperto nelle birrerie, salire sui campanili gotici e sbirciare nei palazzi e nelle gallerie regali. Al centro della città si trova Marienplatz dove sicuramente vi soffermerete ad osservare il piccolo sipario musicale regalato dall’orologio Glockenspiel nella torre del Rathaus (municipio). Visitate uno dei tanti musei di fama mondiale per vedere capolavori di arte, scienza e tecnologia, per poi passeggiare nell’elegante Englischer Garten (Giardino Inglese).

Giorno 3: Gita al Castello di Neuschwanstein

Monaco è un’ottima base per fare una gita di un giorno al castello tedesco Schloss Neuschwanstein, a Schwangau. I suoi contorni fiabeschi che sembra uscito da una favola Disney lo ha reso famoso anche se l’interno non è mai stato completato. Ci sono tour guidati all’interno di mezz’ora che permettono di vistare le sale e le stanze private del castello. Si riesce tranquillamente a vedere il castello in una giornata e ritornare a Monaco alla sera.

Per raggiungere il castello potete prendere un treno dalla stazione Hauptbahnhof di Monaco fino alla città di Füssen e poi 15 minuti di autobus fino a Hohenschwangau. Da lì sono 30 minuti a piedi fino al castello.

Giorno 4: Friburgo in Brisgovia

Con un treno da Monaco potete arrivare a Friburgo in Brisgovia in 4 ore. Cercate di partire presto in modo da arrivare in tarda mattinata. Friburgo è una vivace città universitaria e una delle città storiche più belle della Germania. Danneggiata durante la Seconda Guerra Mondiale, è stata ricostruita preservando il suo delizioso carattere medievale che potete scoprire passeggiando per il centro a piedi o in bicicletta. Tra i vicoli ciottolati e piazze animate da caffè e ristoranti si intrecciano piccoli canali, i bächle, che creano un intrattenimento insolito: molti visitatori si divertono a cercarli e a seguirne il corso! La cattedrale della città merita una visita: è un capolavoro dell’architettura gotica, costruita nell’arco di tre secoli.

Giorno 5: la Foresta Nera

Friburgo è una base perfetta da cui partire all’esplorazione delle basse montagne ricoperte dagli abeti della Foresta Nera. Essendo un’area molto vasta ci sono vari luoghi che potete scegliere di visitare e tante attività tra cui scegliere a seconda delle vostre esigenze. Per belle passeggiate e un po’ di relax all’aria aperta, dirigetevi verso Titisee, un placido lago glaciale, se invece siete più inclini al relax andate verso la Foresta Nera settentrionale e concedetevi una giornata alle terme a Baden-Baden. In serata rientrate a Friburgo.

Giorni 6 e 7: Amburgo

Da Friburgo in Brisgovia prendete un treno diretto ad Amburgo al mattino presto e arriverete a destinazione in meno di 6 ore. Amburgo è una delle città più ricche della Germania ed è il porto più grande del paese. Se arrivate ad Amburgo la domenica, alzatevi presto per visitare il Fischmarkt (mercato del pesce) all’aperto, vedere i venditori che preparano i loro prodotti freschi e fare un pasto al sapore di mare. Altre belle cose da fare ad Amburgo sono una crociera attraverso i canali della città con vista sullo storico quartiere dei magazzini di Speicherstadt, patrimonio mondiale dell’UNESCO, e una visita alla zona del porto per vedere gli enormi transatlantici che fanno scalo ad Amburgo. La città offre negozi esclusivi lungo la Jungfernstieg dove rilassarsi con un po’ di shopping.

Giorno 8: Berlino

In meno di due ore di treno raggiungete Berlino. Dopo esservi sistemati in hotel, iniziate la visita da due dei simboli più famosi della città, il Reichstag e la vicina Porta di Brandeburgo. Dirigetevi poi a sud per vivere il silenzio commovente nel labirinto del memoriale dell’Olocausto, il Denkmal für die Ermordeten Juden Europas, e fermatevi a Potsdamer Platz, che incarna la rinascita della città: un tempo zona vietata tra Berlino Est e Ovest, la piazza ora è circondata da grattacieli scintillanti. Tra le altre cose da vedere a Berlino ci sono la colossale cattedrale Berliner Dom e le stupende collezioni dell’isola dei musei, Museumsinsel.

Giorno 9: Gita a Potsdam

Dedicate questa giornata ad una gita a Potsdam, distante poco più di mezz’ora di treno da Berlino. Visitate gli sfarzosi palazzi e i giardini ben curati del Parco Sanssouci. Lo Schloss Sanssouci, un palazzo costruito per assomigliare a Versailles, è stato utilizzato come rifugio estivo da Federico il Grande ed è assolutamente da vedere. Ritornate a Berlino la sera per esplorare più dei suoi quartieri distinti, come il quartiere turco Kreuzberg o la zona alla moda di Prenzlauer Berg.

Giorno 10: Berlino e rientro

Trascorrete l’ultima giornata esplorando il lato giovane di Berlino a Kreuzberg dove potrete curiosare nei negozi di abbigliamento vintage e nelle boutique indipendenti. Per un pranzo dirigetevi alla Markthalle IX, che ospita una gamma di eccellenti bancarelle di cibo locale, quindi dirigiti a sud verso Tempelhofer Park, uno storico campo d’aviazione trasformato in parco. Trascorrete il pomeriggio visitando altre belle zone come Neukölln, un quartiere operaio trasformato in un centro di tendenza e attraversate il fiume Sprea per vedere il quartiere alternativo Friedrichshain e la famosa East Side Gallery, dove artisti internazionali hanno dipinto i resti del muro di Berlino con murales colorati.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).