Cosa vedere a Shirakawa-go

Shirakawa-go è uno di quei villaggi dove riassaporare le atmosfere del passato del Giappone. Incastonato nella valle del fiume Shogawa, Shirakawa-go è composto da numerose case tradizionali dal tetto in paglia che hanno valso a questo luogo la designazione di Patrimonio UNESCO. Alcune dimore risalgono a oltre 250 anni fa e il loro stile particolare è definito “gassho-zukuri”, che letteralmente significa “mani giunte a preghiera”, per la forma spiovente dei tetti di paglia. Alcune case sono accessibili all’interno e questo permette di scoprire frammenti di vita quotidiana di un tempo ormai lontano, visitando gli ambienti dove le famiglie vivevano e lavoravano.

Shirakawa-go è una meta popolare soprattutto tra chi desidera conoscere il volto più tradizionale del Giappone e offre l’opportunità di vivere esperienze emozionanti e scoprire luoghi difficili da dimenticare. Se siete intenzionati a visitare Shirakawa-go, eccovi una lista delle cose principali da vedere e da fare.

Dormire in una casa tradizionale

Molte dimore tradizionali di Shirakawa-go sono state convertite in minshuku, ovvero una sorta di Bed and Breakfast, in cui i visitatori possono trascorrere la notte in ambienti rustici e accoglienti. Se ne avete l’opportunità vi consiglio di provare questa esperienza davvero unica, nella quale vi ritroverete a dormire nei tipici letti futon adagiati su pavimenti in tatami, cenare cuocendo le pietanze sul caratteristico irori, una sorta di caminetto di una volta, e immergervi in atmosfere romantiche e semplici. Va detto che non troverete i comfort tipici di un hotel, ma questo è forse il lato più bello di questa avventura.

Villaggio di Ogimachi

ogimachi

Il Villaggio Ogimachi è la principale attrazione di Shirakawa-go ed è formato da decine di case tradizionali in stile gassho-zukuri tutte molto ben conservate. Molte di queste dimore sono state trasformate in minshuku, musei e ristoranti dove approfondire la storia e le tradizioni di questo luogo e tuffarsi nei sapori della cucina locale.

Una delle caratteristiche principali delle case sono, appunto, i tetti in paglia, la cui forma spiovente è progettata per resistere alle abbondanti nevicate della zona durante i rigidi inverni. E proprio l’inverno è forse uno dei momenti più magici per visitare Shirakawa-go: le case del villaggio di Ogimachi vengono infatti illuminate in alcune giornate di gennaio e febbraio, e questo conferisce al luogo un’atmosfera fiabesca.


Ainokura

ainokura

Raggiungibile in breve tempo da Shirakawa-go, Ainokura è un altro villaggio tradizionale fatto di case dal tetto in paglia. Rispetto al villaggio di Ogimachi si presenta però meno sviluppato e, complice anche la sua posizione remota, registra una minore affluenza turistica offrendo quindi un’atmosfera più tranquilla e prezzi più economici per chi vuole alloggiare in una minshuku.

Anche il villaggio di Ainokura è stato dichiarato Patrimonio UNESCO nel 1995.


Residenza Wada

Una delle dimore del Villaggio Ogimachi è l’ex residenza della famiglia Wada, una delle più ricche e potenti famiglie del passato di Shirakawa-go. La loro casa è la più ampia del villaggio ed è oggi visitabile come museo: un’occasione imperdibile per conoscere meglio lo stile di vita e le abitudini dei Wada, ammirando una collezione interessante di oggetti personali e reperti.

Suganuma

Situato a 15 km a nord di Ogimachi, in una splendida location accanto al fiume Sho, Suganuma è un altro villaggio tradizionale Patrimonio UNESCO bello da visitare. Si compone di due aree, Suganuma Village e Gokayama Gassho no Sato, collegate tra loro ed entrambe caratterizzate dalle tipiche case dal tetto in paglia. Tuttavia, se a Suganuma le dimore sono diventate musei, locande e botteghe con laboratori artigianali, a Gokayama Gassho no Sato gli edifici sono disabitati e possono essere ammirati solo dall’esterno.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!