Cosa vedere in Indonesia

Con 18.330 isole, 6.000 delle quali abitate, l’Indonesia è l’arcipelago più grande del mondo. Non sorprende quindi che offra spiagge meravigliose, siti di immersioni e snorkeling e foreste tropicali bellissime da esplorare. Eccovi dunque una panoramica dei migliori luoghi da visitare in Indonesia.

Bali

Bali è una delle destinazioni più famose al mondo per il suo variegato paesaggio composto da coste frastagliate, spiagge tropicali, lussureggianti terrazze di riso e colline vulcaniche. Offre uno sfondo pittoresco alla sua colorata cultura indù, intrisa di spiritualità. Qui troverete tantissime attività e attrattive, tra cui luoghi sacri, mercati, spa, spiagge spettacolari e perfette per surf e immersioni.

Lombok

Lombok è spesso paragonata alla vicina Bali. L’isola offre infatti altrettante bellissime spiagge e paesaggi vulcanici, con meno turisti: questo la rende uno dei posti migliori per chi ama le atmosfere tranquille.

L’area settentrionale dell’isola è dominata dall’enorme vulcano Gunung Rinjani e ci sono varie opportunità per fare trekking, mentre isole Gili, al largo della costa nord-occidentale, sono la destinazione balneare più popolare.

Isole Gili

Le isole Gili sono una delle principali attrattive di Lombok, che negli ultimi anni ha guadagnato popolarità tra backpackers e turisti. Queste pittoresche isole offrono spiagge che competono con quelle di Bali per la loro bellezza, nonché opportunità per praticare immersioni e snorkeling tra pesci e tartarughe. Il kayak è un’altra attività popolare, così come le lezioni di yoga. Le isole Gili offrono un’alternativa più rilassata, ma comunque stimolante, alla famosa Bali.

Parco Nazionale di Komodo

Comprendendo l’isola di Rinca, l’isola di Komodo e un numero di isolotti più piccoli, il Parco Nazionale di Komodo è famoso in tutto il mondo come l’habitat dei draghi di Komodo, gigantesche lucertole carnivore che possono raggiungere fino a 3 metri di lunghezza. I rettili vagano liberamente sulle isole ed è consigliabile prenotare un tour con guide turistiche esperte per poterli avvistare. Il Parco Nazionale di Komodo è famoso anche come destinazione per le immersioni subacquee.

Tempio Borobudur

Questo antico tempio è uno dei monumenti più famosi e culturalmente significativi dell’Indonesia: fu costruito nell’VIII secolo, sebbene sia stato dimenticato per secoli e riscoperto nel 1800. È patrimonio mondiale dell’Unesco ed è considerato uno dei più grandi siti buddisti nel mondo. Oggi è una delle principali attrattive di Giava ed è particolarmente bello da visitare all’alba per osservare il complesso avvolto dalla luce del sole. Borobudur si trova vicino a Yogyakarta, nota per le sue ricche offerte culturali e storiche.

Isole Raja Ampat

Situato al largo della punta nord-occidentale dell’isola di Nuova Guinea, Raja Ampat è un arcipelago che comprende oltre 1.500 piccole isole. Grazie alla grande varietà di vita marina nelle acque intorno alle isole Raja Ampat, queste sono tra le destinazioni subacquee più famose al mondo.

Bromo Tengger Semeru National Park

L’Indonesia conta numerosi vulcani attivi e uno dei più popolari è il Monte Bromo, cuore del Bromo Tengger Semeru National Park. Offre uno scenario spettacolare, con il suo vasto e antico cratere vulcanico ancora fumante e una miriade di vulcani pittoreschi che sono nati da eruzioni. Il parco prende il nome da due montagne, il Monte Semeru e il Monte Bromo e dalla popolazione Tengger che abita la zona. Semeru è la montagna più alta di Giava e anche uno dei vulcani più attivi dell’Indonesia.

Ubud

Ubud è il cuore culturale e artigianale di Bali. Il paesaggio circostante è caratterizzato da foreste tropicali e terrazzamenti di riso con templi e santuari sparsi qua e là. Tra le attrazioni della zona c’è la foresta delle scimmie che si estende attorno ad un tempio indù: qui potete vedere molti macachi, una specie di scimmia comune in tutto il sud-est asiatico.

Lago Toba

Un’altra delle meraviglie naturali dell’Indonesia, il lago Toba è sia uno specchio d’acqua che un vulcano. Il lago, che si trova in un cratere, si è formato circa 69.000-77.000 anni fa e si ritiene che sia stato il risultato di una violenta eruzione. Occupa una superficie di 1.145 chilometri quadrati e vanta una profondità di 450 metri, ma oltre alle dimensioni spettacolari la peculiarità sono le isole che spuntano dalla superficie dell’acqua, risultato dell’attività vulcanica ancora regolare. Tra le tante attività disponibili, potete nuotare, fare sci nautico, giri in canoa, pescare e passeggiare a piedi o in bicicletta lungo le sponde.

Yogyakarta

Yogyakarta è una vivace città di circa 500.000 abitanti e la destinazione turistica più popolare dell’isola di Giava, grazie alla sua vicinanza ai famosi templi di Borobudur e Prambanan. La città stessa è un grande centro di arte e istruzione, offre ottimi negozi e una vasta gamma di strutture turistiche.

Parco Nazionale Tanjung Puting

Il Parco Nazionale Tanjung Puting si trova sull’isola del Borneo nella provincia indonesiana di Kalimantan. Il parco è una destinazione ecoturistica popolare, con molte compagnie turistiche locali che offrono gite in barca di più giorni per vedere la fauna selvatica e visitare i centri di ricerca. Tra le tante specie animali, le vere star sono gli oranghi, divenuti un simbolo dell’Indonesia. Il Parco Nazionale Tanjung Puting, nel Borneo, ospita la più grande colonia di oranghi del mondo, così come altri primati, uccelli e rettili. Se non riuscite a visitarlo, potete vedere gli oranghi anche al Bohorok Orangutan Center di Bukit Lawang, un villaggio turistico nella giungla di Sumatra.

Isola di Flores

Situata ad est di Sumbawa e ad ovest di Lembata, la lunga isola di Flores offre una vasta gamma di attrazioni naturali e culturali. L’attrazione più famosa di Flores è la caldera del vulcano Kelimutu, che ha tre laghi che cambiano colore in base all’attività gassosa dei crateri del Kelimutu. L’isola ha anche una crescente industria ecoturistica che consente ai turisti di visitare villaggi tradizionali e prendere parte ad attività come il birdwatching e il trekking.

Giacarta

La capitale dell’Indonesia è un’enorme metropoli in continua evoluzione che ospita oltre 10 milioni di persone e diversi gruppi etnici provenienti da tutta l’Indonesia.

Situata nella parte nord-occidentale dell’isola di Giava, Giacarta regala ai turisti piacevoli sorprese, tra cui una scena gastronomica eccellente, i migliori musei del paese, la più grande varietà di ristoranti e spazi pubblici, locali notturni e innumerevoli centri commerciali.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).