Cosa vedere a Brisbane

Capitale dello “Sunshine State”, così come viene chiamato il Queensland, Brisbane è la terza città più grande d’Australia. Il fiume Brisbane attraversa la città con il suo corso sinuoso, facendosi strada tra gli edifici storici e i grattacieli moderni del CBD, gli spazi verdi e le piscine pubbliche all’aperto che permettono a turisti e residenti di godersi il mite clima subtropicale di questa città. Le spiagge non sono lontane e la città offre musei, attrattive per le famiglie, quartieri dello shopping e molto altro ancora. Scopriamo insieme cosa vedere a Brisbane.

Lone Pine Koala Sanctuary

Coccolare un koala è una delle esperienze immancabili di un viaggio in Australia e luoghi come il

Lone Pine Koala Sanctuary permettono proprio di avvicinarsi a questi simpatici animali. Situato lungo il fiume Brisbane e raggiungibile anche con una crociera turistica, questo piccolo zoo ospita anche altri animali, come i canguri e i wallaby, i wombat, i dingo, i serpenti e persino i coccodrilli. Durante la giornata vengono inoltre organizzati spettacoli e incontri ravvicinati con alcuni animali e possibilità di scattarsi una foto in compagnia dei propri beniamini.

Cultural Precinct

Lungo le sponde meridionali del fiume Brisbane si estende il Cultural Precinct, un distretto che si rivela una tappa perfetta per un pomeriggio all’insegna della cultura: ospita musei, gallerie, cinema e teatri collocati in edifici dallo stile architettonico innovativo.

Qui potete ammirare la collezione unica di volumi e opere della State Library of Queensland, la biblioteca pubblica, far divertire i bimbi con le mostre interattive del Queensland Museum & Sciencentre (Museo del Queensland e Centro delle Scienze) oppure meravigliarvi di fronte a capolavori dell’arte moderna e aborigena presso la galleria Queensland Art Gallery & Gallery of Modern Art (QAGOMA). La promenade lungo il fiume ospita piccoli giardini e aree giochi per bimbi dove rilassarsi ammirando lo skyline della città.

Brisbane Botanic Gardens Mount Coot-tha

Con le sue viste panoramiche sulla città, il Brisbane Botanic Gardens Mount Coot-tha è uno dei giardini più amati da residenti e turisti di Brisbane. Da non confondere con i City Botanic Gardens, gli altri giardini botanici della città, i Botanic Gardens Mount Coot-tha distano circa 7 km dal centro e offrono un incredibile viaggio nel mondo delle piante e dei fiori di tutto il mondo, con numerosi giardini a tema che spaziano dagli orti ai giardini giapponesi, dalle foreste pluviali australiane alle selve di bambù fino ai deserti di cactus e i giardini di erbe aromatiche e fiori profumati.

Oltre a passeggiare lungo i sentieri potete fare dei tour in minibus per esplorare comodamente ogni area del giardino.

South Bank

South Bank fu la cornice del World Expo nel 1988 ed è una splendida area che si estende lungo le rive meridionali del fiume, proprio dinanzi al CBD di Brisbane.

È una zona molto piacevole, ricca di parchi, piazzette e viali dove passeggiare ammirando lo skyline di Brisbane e fermarsi per una pausa nei cafè e nei ristoranti che dispongono di tavolini all’aperto. In estate quest’area è molto popolare e affollata, complice la piscina pubblica gratuita che offre l’occasione di rinfrescarvi un po’ di fronte ai grattacieli del centro; passeggiate in bicicletta, lezioni di fitness gratuite e un giro sulla ruota panoramica sono altre attività da fare in questa zona.

Crociere hop-on hop-off

Il modo più emozionante e divertente per esplorare Brisbane, è a bordo del CityCat, divenuto un’attrazione molto popolare tra i turisti. Navigando attraverso il fiume Brisbane avrete modo di ammirare meglio il profilo della città, con tanto di audioguida che durante il viaggio vi fornirà informazioni e curiosità sui luoghi e sugli edifici visibili durante il tour, tra cui ci sono il magnifico campus della University of Queensland, quartieri industriali in fase di rinnovamento, dimore storiche, ponti e parchi adagiati accanto all’acqua. Si tratta di un’ottima opzione per avere una panoramica completa di Brisbane e farvi un’idea sulle maggiori attrattive; i traghetti fanno diverse tappe durante la crociera perciò potete eventualmente scendere nei luoghi che vi interessano. Il servizio di traghetto CityHopper offre un’alternativa gratuita perfetta per chi ha un budget limitato.

Queen Street Mall

Il paradiso dello shopping di Brisbane è il Queen Street Mall, una zona interamente pedonale su cui si affacciano centri commerciali e un labirinto di gallerie di negozi. Si contano oltre 600 punti vendita di brand locali e internazionali, sia di lusso che low cost. L’area è molto piacevole, con artisti di strada e un mercatino settimanale di prodotti agricoli e fiori che vivacizzano la zona, cafè e ristorantini che offrono spunti per fare una pausa energetica.

Story Bridge

Costruito negli anni ’30, il ponte Story Bridge è uno dei simboli più amati di Brisbane e la sua immagine illuminata che si riflette nelle acque del fiume alla sera è uno degli spettacoli più immortalati. Oltre a passeggiare sul ponte o a percorrerlo in bicicletta, è possibile prendere parte ad un tour per scalarne il profilo in acciaio, un’esperienza vertiginosa ed emozionante che vi porterà ad 80 metri sopra il fiume Brisbane, regalandovi viste incredibili su tutta la città.

Museum of Brisbane

Ospitato negli ultimi piani della City Hall, il Museum of Brisbane è un luogo interessante da cui partire alla scoperta della città, conoscendone il passato con tutti i suoi aneddoti e gli eventi principali, a partire dai primi insediamenti britannici, quando Brisbane, come altre città australiane, era semplicemente un luogo di prigionia per molti detenuti. Il percorso di visita vi permetterà di approfondire meglio le caratteristiche della città e scoprire qualche curiosità in più sui suoi abitanti. Ciliegina sulla torta è il magnifico panorama su tutta Brisbane che si scorge attraverso le vetrate del museo.

Fortitude Valley

Affettuosamente soprannominata “The Valley”, Fortitude Valley è al tempo stesso sofisticata e alternativa, con i suoi edifici storici che si ergono accanto a complessi contemporanei. Si tratta di uno dei primi quartieri australiani dell’intrattenimento e dello shopping e ancora oggi conserva la sua energia inarrestabile che lo rendono perfetto sia per un pomeriggio di shopping che per una serata divertente. Club e bar con musica dal vivo e DJ di calibro internazionale animano le serate della “Valley” assieme ai numerosi ristorantini dell’area. In quanto a shopping e gastronomia, c’è qualcosa per tutti: l’imponente centro commerciale Chinatown Mall è un concentrato di supermercati e ristoranti asiatici, il complesso Emporium sprigiona un fascino da villaggio europeo, il viale James Street racchiude il meglio della moda australiana, mentre su Brunswick Street la protagonista è la gastronomia, con una grande varietà di opzioni internazionali.

Moreton Island

Facilmente raggiungibile in circa 75 minuti di traghetto dal centro di Brisbane, Moreton Island è perfetta per un’escursione giornaliera. È la terza isola di sabbia più grande al mondo, con 98% della sua superficie dichiarato parco nazionale: ideale per gli appassionati di natura e attività all’aperto. Foreste lussureggianti incorniciano distese di sabbia bianca accarezzate da acque cristalline dove appassionati di immersioni e snorkeling nuotano a caccia di coralli e pesci tropicali. Si possono praticare tanti sport e attività, dai tour in quad alle crociere per osservare le balene, dagli incontri ravvicinati con i delfini al kayak in mare.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).