Abashiri

Lungo la costa orientale dell’Hokkaido, affacciata sul Mare Okhotsk, Abashiri è una pittoresca cittadina racchiusa tra parchi nazionali dove si può apprezzare il lato più selvaggio e remoto del Giappone. A circa 6 ore di treno da Sapporo, è una meta perfetta in ogni periodo dell’anno, ma è particolarmente frequentata dai turisti in inverno per il fenomeno dei banchi di ghiaccio che ricoprono la superficie del mare lungo la costa e fluttuano sulle onde creando uno spettacolo magico. I paesaggi idilliaci dei parchi nazionali ricchi di fauna e flora autoctona, i musei e la deliziosa gastronomia locale, rende Abashiri una tappa che vale la pena inserire in un itinerario nell’Hokkaido.

Cosa fare e cosa vedere ad Abashiri

Ghiaccio in inverno

Il fenomeno dei banchi di ghiaccio che ricoprono la superficie del Mare Okhotsk è una delle attrattive principali di Abashiri. Il periodo migliore per vederli è attorno alla seconda metà di febbraio, sebbene siano visibili da metà gennaio fino alla fine di marzo circa. I banchi di ghiaccio sono un fenomeno che coinvolge tutta la costa dell’Hokkaido affacciata sul Mare Okhotsk da Wakkanai alla Penisola di Shiretoko, ma attorno a Abashiri i banchi sono generalmente più spessi e compatti.

I banchi di ghiaccio possono essere osservati da vari punti lungo la costa ma per avere una visuale migliore è possibile prendere parte ad un tour in barca a bordo delle crociere turistiche che offrono diverse escursioni giornaliere con partenza dal porto di Abashiri. In alcuni periodi quando ancora non si è nel cuore del fenomeno, il tour in barca potrebbe essere l’unico modo per riuscire a vedere i banchi di ghiaccio che si concentrano perlopiù al largo.

Un’alternativa romantica e suggestiva è a bordo del treno vintage che collega le stazioni di Abashiri e Shiretoko-Shari. La linea Ryuhyo Norokko viaggia lungo la costa offrendo bei panorami durante la stagione invernale.

Se volete conoscere meglio l’origine e le caratteristiche del fenomeno dei banchi di ghiaccio, visitate l’Okhotsk Ryuhyo Museum, un museo situato sul Monte Tento nei pressi del centro di Abashiri: qui troverete un’interessante esposizione con tanto di filmati e fotografie che illustrano in dettaglio le origini scientifiche del fenomeno e forniscono aneddoti e curiosità sulla vita sottomarina sotto i ghiacci.

Visitare l’ex penitenziario di Abashiri

La prigione di Abashiri fu costruita sul finire dell’800 ai piedi del Monte Tento e qui vennero rinchiusi alcuni dei criminali giapponesi più pericolosi, gran parte dei quali lavoravano per la yakuza, la mafia giapponese. La prigione divenne popolare per via di una famosa serie televisiva degli anni ’60 incentrata sulla yakuza in cui alcune scene vennero ambientate proprio in questo penitenziario. Negli anni ’80 venne avviato un progetto di modernizzazione e rinnovamento della prigione di Abashiri e alcuni dei vecchi edifici furono convertiti in museo e aperti al pubblico, mentre le nuove strutture sono ancora adibite a prigione nella location originale.

Nel percorso di visita è possibile esplorare una decina di edifici e vecchie strutture, all’interno delle quali sono state allestite mostre che illustrano la vita quotidiana dei prigionieri, attraverso foto, diari e reperti. Il museo è aperto tutti i giorni con orari differenti a seconda della stagione e ha un biglietto di ingresso di 1.080 yen. Si può raggiungere comodamente in autobus dalla stazione o dal terminal dei bus di Abashiri, scendendo alla fermata Hakubutsukan Abashiri Kangoku.

Conoscere meglio la cultura delle popolazioni locali

Tra i musei più popolari di Abashiri c’è l’Hokkaido Museum of Northern Peoples che permette di conoscere meglio le tradizioni e la cultura dei popoli che sin dall’antichità hanno abitato le regioni settentrionali del Giappone e di altri paesi del mondo, tra cui gli Ainu, che si sono dovuti adattare a condizioni climatiche estreme.

Inaugurato nel 1993, il museo ospita diverse sezioni riguardanti le usanze delle popolazioni, il cibo, le attività quotidiane, i costumi e tanto altro. Il museo si raggiunge con l’autobus dalla stazione o dal terminal dei bus di Abashiri, scendendo alla fermata Hoppo Minzoku Hakubutsukan-mae. Chiuso ogni lunedì, il museo è generalmente aperto tra le 9:30 e le 16:30 e ha un costo di ingresso di 550 yen.

Assaggiare le specialità locali

Affacciandosi sul mare, Abashiri è il posto migliore per assaggiare specialità a base di pesce fresco, che in questa regione è davvero squisito. Dai granchi alle uova di salmone, passando per i deliziosi ricci di mare, troverete davvero tante prelibatezze da accompagnare a riso e verdure stagionali.

Una gita ai parchi nazionali

Da Abashiri si più raggiungere facilmente la Penisola Shiretoko, che oggi racchiude uno dei parchi nazionali più famosi e belli del paese.  Tante sono le attività che attendono i turisti in ogni periodo dell’anno: trekking tra foreste e laghi per avvistare la fauna e la flora locale, relax negli onsen, tour per ammirare cascate e banchi di ghiaccio.

Un altro parco nazionale non molto distante da Abashiri è l’Akan Mashu National Park, divenuto famoso soprattutto per i suoi tre bellissimi laghi: Lago Akan, Lago Mashu e Lago Kussharo. Nel parco si trovano anche incantevoli borghi termali e vulcani fumanti meta di escursioni a piedi.

Come arrivare

Se arrivate in aereo, l’aeroporto più vicino è il Memanbetsu Airport, distante circa 30 minuti di autobus da Abashiri. L’aeroporto offre diversi collegamenti giornalieri con le maggiori città giapponesi, tra cui Tokyo e Kyoto.

In treno potete raggiungere Abashiri passando da Sapporo. Da qui proseguite sulla linea JR express Okhotsk che in circa 5-6 ore vi porterà in città.  Potete includere il tragitto nel Japan Rail Pass.

La stazione di Abashiri si trova nella parte occidentale della cittadina ed è collegata al terminal dei bus e alle maggiori attrazioni da un efficiente servizio di trasporto in bus. Per spostarsi è possibile acquistare un pass giornaliero valido sulle varie linee di autobus al costo di 800 yen.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!