3 giorni a Monaco di Baviera

Monaco è una delle città più popolari della Germania per molte ragioni: non solo è ricca di storia, ma è anche una città piena di architettura straordinaria, grande cultura e cibo delizioso. Se avete intenzione di trascorrere 3 giorni a Monaco, questo itinerario di 3 giorni vi aiuterà a pianificare il viaggio in modo da vedere un po’ di tutto quello che questa città ha da offrire.

Giorno 1: Musei e centro storico

Deutsches Museum o il Quartiere dei Musei

Se siete appassionati di musei, vi consiglio di partire dalla visita del Deutsches Museum o del Quartiere dei musei, a seconda dei vostri interessi. Il Deutsches Museum è uno dei musei di scienza e tecnologia più antichi e più grandi del mondo. Offre centinaia di mostre e collezioni dedicati a tantissimi settori e tematiche con anche molte dimostrazioni uniche durante il giorno e attrazioni interattive. Il Quartiere dei musei, conosciuto anche come Kunstareal, è uno spazio straordinario, composto da 5 musei dedicati all’arte, ognuno dei quali si concentra su un periodo artistico specifico. L’Alte Pinakothek ospita opere d’arte create tra il quattordicesimo e il diciassettesimo secolo ed espone capolavori di artisti storici come Ruben. La Neue Pinakothek ospita il movimento impressionista e mette in mostra splendidi dipinti di Monet e Van Gogh. Nelle vicinanze si trova la Pinakothek der Moderne, un museo d’arte moderna con opere d’arte realizzate da iconici artisti moderni come Andy Warhol. Ci sono anche la Glyptothek e la Staatliche Antikensammlungen, che ospitano opere d’arte antiche e pezzi come sculture greche e romane.

Marienplatz e il centro storico di Monaco

Marienplatz è nata proprio per essere la piazza centrale di Monaco e ancora oggi è il cuore pulsante della città. È attorniata da molti edifici storici, come il vecchio Municipio e la Chiesa di San Pietro, che è una delle chiese più antiche della città. La Mariensäule è una grande colonna che domina la piazza ed è stata creata nel 1638 per celebrare la fine dell’invasione svedese e nelle vicinanze c’è anche la Fischbrunnen, una delle fontane più famose di Monaco.

Oltre all’architettura e agli edifici, ci sono anche viali di negozi in cui passeggiare, cafè e ristorantini dove fermarsi per una sosta. Se volete avere una vista panoramica della città, salite fino alla cima della Chiesa di San Pietro, mentre per uno spuntino potete visitare il Viktualienmarkt, un mercato alimentare che opera da oltre 200 anni.

Hofbräuhaus

Se volete trascorrere una serata in un ambiente tipico bavarese, recatevi alla famosa Hofbräuhaus, un’enorme birreria con molte sale diverse e un grande beer garden all’aperto sul retro che sebbene sia sicuramente un luogo molto turistico, è ottimo per sorseggiare la birra tedesca accompagnata da specialità tipiche, immergersi in un’atmosfera sempre molto allegra e assistere a spettacoli di band bavaresi che suonano sul palco.

Giorno 2: giardini e castelli

Englischer Garten

L’Englischer Garten è uno dei parchi più grandi del mondo e all’interno si compone di diversi splendidi giardini e attrazioni da visitare. Ad esempio, potete visitare una sala da tè giapponese dove si svolgono cerimonie tradizionali, distendervi sul bellissimo prato di Schönfeld o fermarvi in uno dei numerosi beer garden o cafè sparsi per il parco per fare colazione o uno spuntino accompagnato da una birra artigianale. Il parco è attraversato da molti sentieri da percorrere a piedi o in bicicletta e ci sono vari punti panoramici rialzati su cui potete salire per ammirare la città.

Quartiere di Schwabing

Se avete tempo potete approfittare della visita all’Englischer Garten per visitare il bellissimo quartiere che lo circonda, dove i viali pullulano di ristoranti, negozi e bar vivaci. 

Castello di Nymphenburg

Il Castello di Nymphenburg è uno dei palazzi più belli che potete visitare. Si estende su una superficie molto ampia e al suo interno avrete l’occasione di ammirare sale eleganti e arredate con materiali pregiati che mettono in mostra molti pezzi unici di opere d’arte, come affreschi di creature mitologiche ed arazzi. Una volta che avrete visitato l’interno, potete vagare per i suoi giardini e vedere altri piccoli edifici che fanno parte del complesso.

Olympiapark

L’Olympiapark è l’ex sede delle Olimpiadi estive del 1972 e della squadra di calcio FC Bayern Monaco. Oggi funge da teatro per concerti ed eventi è il luogo ideale per godersi la vita all’aria aperta grazie ai suoi numerosi sentieri. Potete persino raggiungere la cima della Torre Olimpica che ospita all’interno un ristorante con un osservatorio esterno dal quale ammirare viste panoramiche sulla città sottostante.

Giorno 3: Residenze Reali o gita fuori città

Hofgarten

L’Hofgarten è un grande giardino con fontane, sentieri e un padiglione centrale. Se vi capita una bella giornata soleggiata è un bel posto per passeggiare o sedersi e prendere il sole su una delle tante panchine che costeggiano i sentieri. Il giardino era in precedenza il giardino di corte della Residenz, la Residenza di Monaco di Baviera, che per secoli è stata la dimora privata e la sede del governo dei duchi, poi dei principi elettori e infine dei re di Baviera.

Residenz

Potete approfittarne per visitare l’enorme complesso della Residenz, composta da numerosi edifici e cortili. Passeggiando tra le infinite stanze private e sale di ricevimenti e balli, ognuna aggiunta da una diversa generazione di sovrani, sarete colpiti dagli opulenti dettagli in oro, i decori e i materiali pregiati di questi ambienti.

Shopping

Trascorrete la parte restante della giornata nel centro della città, rilassandovi e facendo acquisti nei negozietti della zona.

Alternative

Nell’ultimo giorno a Monaco potete anche fare una gita di un giorno al vicino castello di Neuschwanstein o al campo di concentramento di Dachau.

Castello di Neuschwanstein

Uno dei luoghi più famosi da visitare in Germania, il Castello di Neuschwanstein offre non solo un’architettura straordinaria, ma anche una lunga e avvincente storia. Costruito nel 1800 per essere la residenza di Ludovico II, il castello doveva essere una “casa delle vacanze” vicino alla misteriosa Foresta Nera. È un castello magnifico, che si presenta con numerose torri e stanze ispirate alle opere musicali del compositore Richard Wagner. È possibile fare un tour all’interno.

Campo di concentramento di Dachau

Un viaggio al campo di concentramento di Dachau è consigliato a chi vuole vedere con i propri occhi i luoghi di una pagina terribile della storia. Oggi il campo ospita molte mostre toccanti che narrano la vita al suo interno ed è possibile visitare gli ambienti in cui vivevano i prigionieri.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).