10 giorni in Romania

Dieci giorni è un periodo ideale per riuscire a vedere al meglio i luoghi principali della Romania e prendersi del tempo per rilassarsi. La maggior parte delle persone si ferma solo pochi giorni nel paese e se siete tra loro vi consiglio di leggere il mio itinerario di “5 giorni in Romania” ma se siete tra i fortunati che hanno più tempo a disposizione, questo itinerario fa al caso vostro. Potete seguire l’itinerario di “5 giorni in Romania” fino al quarto giorno, dopodiché proseguire con le tappe consigliate qui. Potete iniziare e concludere l’itinerario da Bucarest oppure partire da Bucarest e prendere il volo di rientro da Timisoara a seconda delle vostre esigenze.

Giorni 5 e 6: Cluj-Napoca

Da Sibiu in poco più di due ore potete raggiungere la capitale non ufficiale della Transilvania e la seconda città più grande del paese, Cluj-Napoca, una città vivace con molte cose da fare dove vi consiglio di trascorrere un paio di giorni per rilassarvi e riposarvi dal viaggio. Questa città combina affascinanti siti storici e una vivace vita notturna che spazia da cocktail bar a discoteche. Iniziate ad esplorare la zona della Città Vecchia e poi dirigetevi verso nord verso il parco di Cetatuia per delle splendide viste panoramiche sulla città.

Assicuratevi di visitare il Giardino Botanico e passeggiare per le zone centrali alla scoperta dei punti di interesse, dai musei ai bellissimi parchi nelle vicinanze.

Giorno 7 – Oradea

Il settimo giorno partite subito dopo colazione per andare ad Oradea, una città che si sta riscoprendo a livello turistico grazie ai suoi romantici paesaggi lungo il fiume e a un’atmosfera tranquilla. Se viaggiate in estate, prendetevi un giorno per rilassarvi nel parco acquatico Aquapark Nymphaea, uno dei più grandi e belli del paese. In alternativa, se viaggiate in inverno, potete fare una gita alla vicina località di Baile Felix, famosa per i suoi centri termali. 

In ogni caso ritagliatevi del tempo per esplorare le zone centrali di Oradea. Sebbene non ci siano molte attrazioni, potete ricaricare le energie passeggiando e fermandovi in un pub o in un ristorante sulle rive del fiume Crisul Repede, o splendidi edifici, come il Palazzo dell’Aquila Nera e le chiese vicine.

Giorni 8-10: Timisoara

L’ultima tappa del viaggio di 10 giorni in Romania è Timisoara, una città pittoresca e storica che merita di certo una sosta prolungata quando si visita questo paese. Iniziate a conoscere il passato di Timisoara partendo dalla zona della città vecchia, dove nel 1989 iniziò la rivoluzione rumena che ha liberato il paese dal regime comunista. Potrete vedere alcuni edifici con ancora fori di proiettile nella facciata. Merita una visita anche il Museo della Rivoluzione che vi darà una panoramica del regime comunista in Romania e di come è iniziata la rivoluzione a Timisoara.

Oggi Timisoara è una vivace città universitaria con una vivace vita notturna e molti parchi. Spesso descritta come la città più cosmopolita della Romania, è piacevole da esplorare a piedi fermandosi per una sosta in uno dei tanti caffè e ristoranti nelle piazze.

Timisoara ha un aeroporto internazionale, che offre molteplici opzioni per lasciare il paese, oltre a un rapido volo di ritorno a Bucarest a seconda del vostro programma di viaggio.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).