Tè di Uji

Le distese verdi attorno Uji non donano solo un paesaggio pittoresco a questa cittadina a sud di Kyoto, ma uno dei “frutti” più preziosi: il pregiato tè matcha, ottenuto dalle foglie migliori del tè verde, che oggi rappresenta il prodotto simbolo della città e del paese. Sin dall’introduzione del tè verde in Giappone, la varietà prodotta a Uji è considerata di eccellente qualità sia nel paese che a livello mondiale e oggi Uji è diventata per tutti la “città del tè” con festival ed eventi dedicati, negozi specializzati in prodotti a base di tè verde e matcha e sale da tè che offrono l’esperienza più tradizionale della cerimonia del tè.

Come nasce il tè verde a Uji

Quando venne importato dalla Cina attorno al ‘700, il tè verde era una bevanda pressoché sconosciuta, bevuta principalmente da una manciata di nobili e monaci. Solo qualche centinaio di anno dopo, durante il Periodo Kamakura (1192-1333), le prime foglie di tè verde furono introdotte e coltivate a Uji e la bevanda cominciò ad acquisire sempre più popolarità tra le classi sociali agiate. La scelta di Uji fu dovuta anche a vantaggi del tutto “naturali”: il paesaggio collinoso che circonda la città, caratterizzato da temperature fresche al mattino e calde durante la giornata, creano le condizioni perfette per la crescita delle piante del tè.

Il monaco buddista Eisai, che introdusse il Buddismo Zen in Giappone, scrisse un libro sui benefici del tè verde e si occupò di diffondere le conoscenze sulla coltivazione e preparazione del tè verde tra i monaci di Uji. Non passò molto tempo prima che il tè si diffuse tra tutte le classi sociali e Uji diventò rinomata per la qualità del tè prodotto, oltre che per essere stata una delle prime cittadine a dedicarsi alla coltivazione della famosa pianta.

Le tipologie del tè verde

Sebbene si usi spesso il termine tè giapponese per indicare in generale il tè verde, è bene specificare che esistono tre tipi di tè verde: il matcha è il tè verde in polvere conosciuto in tutto il mondo e usato, oltre che per fare il tè, anche come ingrediente per dolci e bevande; il sencha è il tè verde più comune, quello che viene consumato quotidianamente in Giappone; e infine il gyokuro, che invece è il tè verde di qualità pregiata. Uji è la terra in cui queste tre varietà sono nate tantissimi anni fa.

I mille usi del tè verde a Uji

Ci sono tanti modi in cui si può degustare il tè a Uji e avvicinarsi maggiormente alla cultura del tè giapponese. Nella cittadina troverete numerosi ristoranti e punti di ristoro che offrono tantissimi prodotti a base di tè: soba al gusto matcha, gelati e dolcetti profumati al tè verde. Non mancano naturalmente negozi specializzati e non, che vendono confezioni regalo di dolci, prodotti tipici e souvenir e scatoline di tè verde. Uno dei luoghi migliori per comprare il tè verde e il tè matcha è però Omotesando, un viale di circa 300 metri che conduce al Tempio Byodoin e sul quale si affacciano negozi e bancarelle che vendono tantissimi prodotti al tè.

Assistere alla cerimonia del tè a Uji

Sicuramente una delle attività più gettonate tra i turisti è la cerimonia del tè, un momento che tanti visitatori desiderano vivere in Giappone. E proprio a Uji, nei pressi del Tempio Byodoin, si trova Taihoan, una sala da tè aperta a tutti in cui è possibile assistere ad un’autentica cerimonia tradizionale in una graziosa cornice. Agli ospiti viene servito del tè matcha locale accompagnato da dei dolcetti tipici e durante l’esperienza si forniscono informazioni e curiosità sulla cerimonia del tè in Giappone.

Un’altra sala da tè molto popolare è Takumi no Yakata, con i suoi istruttori qualificati che assistono gli ospiti, passo dopo passo, nel preparare una tazza di tè perfetta. Vengono proposti diversi set di tè a scelta, abbinati naturalmente a dei dolcetti, e gli istruttori sono pronti a spiegare le differenze tra le diverse tipologie di tè e a rispondere ad ogni dubbio e domanda.

Prendere parte ai laboratori

Dinanzi alla sala da tè Taihoan, dall’altra parte del fiume, il laboratorio Fukujuen Ujicha Kobo offre ai visitatori l’opportunità di prendere parte a diverse attività legate al tè per conoscere meglio i processi di produzione e preparazione. Ad esempio si effettuano corsi sulla macinazione del tè per ottenere la polvere matcha e alla fine i partecipanti possono degustare una deliziosa tazza di tè con il matcha che hanno macinato. All’interno dell’edificio sono ospitati anche un ristorante che propone un menù di piatti e bevande a base di tè, una sala da tè e un negozietto di souvenir.

Kamikoma

Uno dei luoghi più “profumati” di Uji è il distretto Kamikoma, adagiato lungo le sponde del fiume Kizu. Qui  per anni le aziende hanno commerciato tè con ogni parte del mondo e oggi una delle attività più piacevoli è passeggiare tra i vecchi magazzini dove venivano conservate le foglie già lavorate in scatole di legno e curiosare nelle piccole botteghe poste accanto ai magazzini dai quali proviene un intenso aroma di tè.

Festival Ochagai Meguri

Tra la fine di febbraio e gli inizi di marzo di ogni anno si tiene il festival Kyoto Uji Ochagai Meguriche prevede una sorta di tour degustativo tra i negozi delle città. Sono tre le strade di Uji coinvolte nell’evento: Ujibashi-Dori, Byodoin-Omotesando e Uji Genji, per un totale di circa 50 negozi. Le tre vie si raggiungono facilmente a piedi dalla stazione e una volta arrivati potete passare in rassegna i vari stand e negozi, assaggiare le specialità e acquistare tanti deliziosi souvenir.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!