Susukino

Mentre la città va a dormire, Sususkino si anima: il quartiere della vita notturna di Sapporo si accende dopo il tramonto con le insegne colorate e i cartelloni pubblicitari che illuminano le vie affollate di giapponesi e turisti, mentre i profumi di cibo e ramen riempiono l’aria invogliando ad assaggiare le specialità locali in uno dei numerosi ristoranti della zona.

È il quartiere ideale per trascorrere una serata a Sapporo, grazie ai tanti intrattenimenti per tutti: l’area pullula di karaoke bar, sale da gioco di pachinko, bar, pub, ristoranti e una serie di locali con spettacoli a luci rosse per adulti.

Assieme al quartiere Kabukicho di Tokyo, Susukino rappresenta infatti uno dei principali quartieri a luci rosse del Giappone, un’eredità che deriva dal passato.

Storia di Susukino

Era il 1871 quando l’area di Sapporo compresa tra le vie Minami 4 e Minami 5 fino a Nishi 3 chome e Nishi 4 chome venne definita “quartiere a luci rosse”. Allora le attività presenti nella zona erano principalmente bordelli frequentati dagli operai, dai pionieri e dai commercianti che viaggiano in Hokkaido. Una situazione molto diversa da quella odierna perché a partire dalla Seconda Guerra Mondiale, il quartiere subì una profonda trasformazione con l’aggiunta di intrattenimenti adatti a tutti, anche alle famiglie. Ristoranti, caffetterie, cinema e sale da ballo e cabaret aprirono nella zona accanto ai locali a luci rosse e il quartiere si rinnovò divenendo un’area sicura dove trascorrere piacevoli serate con gli amici. La prostituzione cominciò lentamente a diminuire nella zona, senza però mai scomparire del tutto, a partire dagli anni ’60 con l’introduzione di leggi più severe da parte del governo, l’apertura della linea metropolitana Nanboku e con le Olimpiadi invernali del 1972.

A partire dagli anni ’70 e ’80 l’aggiunta di centri commerciali e di hotel moderni ha ulteriormente cambiato l’immagine del quartiere che è diventato la location di numerosi festival ed eventi annuali come il Susukino Snow Festival, oggi uno degli appuntamenti più attesi del quartiere.

Cosa fare e cosa vedere a Susukino

Susukino è oggi un’area sicura e vivace dove si può uscire alla sera e divertirsi in uno dei tanti locali, bar e ristoranti della zona. Particolarmente famosa è la piccola stradina chiamata Ramen Yokocho, costellata di tantissimi ristorantini che servono il famoso ramen di Sapporo.

Tra le altre attrazioni ci sono le insegne pubblicitarie del Nikka Whisky poste in cima al Susukino Building e la ruota panoramica Noria Ferris Wheel che spunta tra i grattacieli: la ruota panoramica sorge in cima all’edificio Norbesa Building, e viene illuminata di notte.

Anche di giorno Susukino offre diverse attrattive, legate in particolare allo shopping: i centri commerciali più popolari dell’area sono Mitsukoshi, Parco e Daimaru assieme alla galleria commerciale Tanuki-koji che si colloca a nord, lungo la via che conduce a Odori.

Susukino è anche un’ottima base in cui alloggiare in quanto ben collegata alle altre zone della città e ospita un buon numero di hotel di qualità, alcuni dei quali dotati di onsen.

Il festival della neve

Tra i vari eventi che si svolgono a Susukino, il Festival della Neve (Snow Festival) è il più popolare. Si tiene ogni anno a febbraio e attira numerosi visitatori desiderosi di ammirare le numerose sculture di ghiaccio realizzate da artisti giapponesi e internazionali.

Come arrivare

La stazione di Susukino si trova ad una sola fermata da quella di Odori e a due fermate dalla stazione Sapporo Slungo la linea metropolitana Nanboku Subway Line.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!