Quanti giorni a Phuket

Phuket è una grande isola che offre tante cose da fare e da vedere, oltre alle sue spiagge. Essendo una delle destinazioni più costose della Thailandia (ma resta sempre una meta abbastanza economica per gli standard europei) il budget a disposizione è uno dei fattori che maggiormente incidono sulla durata del soggiorno, sebbene esistano soluzioni in ostello o in hotel economici. Altri elementi da considerare sono i vostri interessi, quindi cosa vi spinge a visitare Phuket, ma anche il tipo di viaggio in programma, ovvero se vi fermate solamente a Phuket oppure avete intenzione di visitare altri luoghi del paese e in questo caso la permanenza è strettamente correlata al tempo che avete e all’itinerario. L’ideale per visitare Phuket sarebbe un periodo da tre a sei giorni, un tempo sufficiente per visitare i luoghi più belli dell’isola e al tempo stesso rilassarsi un po’.

Un giorno a Phuket

Phuket è il principale snodo di trasporto aereo del sud della Thailandia, quindi se arrivate in aereo con l’intenzione di visitare Krabi, Phi Phi o Khao Lak, probabilmente atterrerete a Phuket. Un solo giorno da trascorrere a Phuket è molto poco, ma è un tempo sufficiente per visitare una delle sue spiagge della costa occidentale.

Le spiagge di Naithon e Nai Yang sono bellissime distese di sabbia su cui trascorrere una giornata, mentre chi è in cerca di una spiaggia più piccola dove fare un po’ di snorkeling può dirigersi verso Banana Beach, appena a sud di Naithon. Tutte queste spiagge sono a breve distanza dall’aeroporto internazionale di Phuket, quindi sono le scelte migliori se si desidera evitare il traffico dell’isola e non ci si vuole allontanare troppo.

Due giorni a Phuket

Un paio di notti a Phuket vi danno più tempo per esplorare le sue diverse spiagge, in modo da poter trascorrere un giorno in una delle spiagge suggerite in precedenza, quindi dirigervi a sud se volete scoprire altre spiagge. Ce ne sono molte tra cui scegliere, come la famosa spiaggia di Patong se volete immergervi nell’atmosfera più vivace dell’isola o alcune delle più esclusive “spiagge segrete” di Phuket. La spiaggia di Bang Tao è una buona scelta per il noleggio di tavole da surf e per i suoi ristorantini sulla spiaggia.

Se volete alternare il giorno in spiaggia a luoghi differenti, potete dedicare una giornata a scoprire l’interno dell’isola: potreste ad esempio fare una mini-escursione alla cascata di Bang Pae e al Gibbon Rehabilitation Project, oppure se preferite vedere più siti culturali potreste trascorrere una giornata esplorando gli edifici sino-portoghesi e i santuari della città di Phuket, o fare un viaggio nell’area di Ao Chalong per visitare il tempio Wat Chalong e il Grande Buddha.

Da tre a sei giorni a Phuket

L’aggiunta di pochi giorni vi dà più tempo per esplorare le aree meno visitate di Phuket oppure di soffermarvi maggiormente nei luoghi più famosi e concedervi del tempo per rilassarvi in spiaggia e fare massaggi thailandesi. La costa orientale dell’isola è più accidentata e rurale, ed è lì che troverete tracce di stili di vita più tradizionali, con strade silenziose che passano tra piantagioni di cocco e conducono a piccoli villaggi di pescatori. Sulla costa nord-orientale troverete i moli di Bang Rong e Ao Po, da cui potete prendere un traghetto o una barca tradizionale in legno per le vicine isole della baia di Phang Nga, tra cui Ko Yao Noi, Ko Yao Yai e l’isola di Naka.

Da una a due settimane a Phuket

Phuket è una di quelle destinazioni dove più giorni si hanno e meglio è e non c’è mai il rischio di annoiarsi. Oltre a continuare ad esplorare le spiagge di Phuket e le attrazioni dell’entroterra, se avete una settimana o due da trascorrere sull’isola potreste provare ad entrare maggiormente in contatto con le tradizioni locali prendendo ad esempio parte ad un corso di cucina thailandese, oppure divertirvi con attività in acqua come lezioni di surf e SUP, snorkeling o immersioni subacquee al largo delle vicine isole Raya o fino alle isole Similan. Potete fare tour in barca ed esplorare le isole nelle vicinanze oppure, se volete rilassarvi, potete concedervi un trattamento spa in uno dei resort di Phuket.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).