Phuket con la pioggia

Visitare Phuket durante o a ridosso della stagione dei monsoni preoccupa molti turisti che si chiedono cosa si possa fare in una giornata di pioggia su questa bellissima isola tropicale.  In realtà Phuket offre tantissime attività che vanno al di là della spiaggia e degli sport acquatici: si va dalle lezioni di cucina thailandese ai trattamenti di benessere nelle spa, fino ai musei e lo shopping. Non dimenticate poi che la stagione delle piogge corrisponde alla bassa stagione e questo significa che i prezzi sono più bassi e l’atmosfera che si respira sull’isola è molto più rilassata, senza troppi turisti in giro.

Inoltre anche nelle giornate di brutto tempo non è raro che ci siano ore soleggiate, e dato che le temperature restano comunque elevate è sempre possibile ritagliarsi qualche istante di relax in spiaggia. Ma anche nella stagione secca potrebbero capitare giornate piovose, quindi è bene organizzarsi con un “piano B” per non annoiarsi anche quando piove. Ecco alcune delle attività che potreste fare in base ai vostri gusti e al vostro budget.

Shopping, Cinema e Bowling

Phuket è un vero e proprio paradiso per gli amanti dello shopping, con i suoi mercati all’aperto, le boutique di brand locali e internazionali, le bancarelle sempre presenti ai lati della strada, i vivaci mercati notturni e i department store dove acquistare di tutto, dall’abbigliamento ai souvenir e gli oggetti d’artigianato locale. Nelle giornate di pioggia il luogo migliore in cui rifugiarsi a fare acquisti sono i centri commerciali, che oltre ai negozi ospitano anche diversi luoghi di intrattenimento, come le piste da bowling, il cinema, le sale giochi per i bimbi e tanti punti di ristoro che permettono di trascorrere una piacevole giornata.

A seconda della località in cui soggiornate avete varie alternative: a Patong, su Bangla Road, trovate il Jungceylon Shopping Complex che conta oltre 200 negozi di abbigliamento con firme come Armani e Ralph Lauren, calzature, elettronica, cosmetici e un supermercato; nella sezione dell’intrattenimento trovate un cinema multisala, piste da bowling, un museo-negozio dedicato alle conchiglie e diverse sale giochi. Sempre a Patong, su Beach Road, si trova un altro centro commerciale, il Banana Walk, situato accanto al locale Banana Disco; si sviluppa su tre piani e oltre ai classici negozi e punti di ristoro, comprende una spa dove regalarsi un trattamento rilassante, un parrucchiere e un centro estetico.

Se invece alloggiate a Phuket Town, potete trascorrere un’intera giornata al Central Festival Phuket, il più grande centro commerciale della città. Vanta un’ampia offerta di boutique dove troverete in vendita le principali marche locali e internazionali, una food court che spazia dalle specialità francesi a quelli giapponesi e thailandesi, e un cinema multisala. Nel cuore di Phuket Town si trova anche il Limelight Avenue, un moderno complesso commerciale che ospita tanti piccoli negozietti, cafè, supermercati, punti di ristoro e pub, parrucchieri e tanti altri servizi. Tra le varie attrazioni trovate anche il Phuket Indy Market, un pittoresco mercato coperto dove acquistare souvenir, cibo e abiti low cost; c’è anche uno spazio destinato a concerti live e spettacoli. Molti turisti non lo sanno, ma a nord della città si trova persino un outlet! Il Premium Outlet Phuket è strutturato come un piccolo villaggio e anche se potrebbe non essere comodo in caso di pioggia perché per passare da una boutique all’altra dovete passeggiare nei viali all’aperto, permette di fare ottimi affari su articoli di marche di lusso.

Un trattamento alla Spa

Quale occasione migliore di una giornata di pioggia per rilassarsi con un tradizionale massaggio thai o con un bagno nell’idromassaggio? Se viaggiate nella stagione dei monsoni vi suggerisco di prenotare un resort che disponga già di un centro benessere all’interno per una maggiore comodità, altrimenti potete optare per una delle tante spa disseminate in ogni località. A Patong, ad esempio, tra le migliori c’è la Siladon Spa, ospitata all’interno di una splendida casa in stile tradizionale thai, immersa in incantevoli giardini in cui rilassarsi tra un trattamento e l’altro; l’ampia gamma di servizi e trattamenti include una piscina, l’aromaterapia, scrub per viso e corpo, massaggi e tanto altro. Altri centri benessere, come il Santosa Detox and Wellness Center di Kata Beach, offrono, oltre ai vari trattamenti ayurvedici e ispirati alla tradizione thailandese, un ristorante di specialità vegane e corsi di fitness e yoga per rigenerare corpo e mente.

Uno spettacolo al Phuket Fantasea

Il Fantasea è un parco tematico molto popolare tra i turisti ed è un’ottima alternativa per trascorrere una giornata di pioggia tra i sapori gastronomici dei vari ristoranti e uno spettacolo a metà tra un musical e il circo, con trapezisti, ballerini, elefanti e altri animali che tra balli, scenette comiche ed effetti speciali, raccontano in maniera divertente la storia e i miti del Paese, con alle spalle uno sfondo fatti di templi e foreste tropicali.

Oltre allo spettacolo a teatro, il parco include tante altre attrazioni divertenti, come un luna park con varie giostre e un Adventure Center per i bambini, un mercato che vende prodotti locali e souvenir davvero interessanti e tante strutture realizzate in stile architettonico tradizionale che fanno da ottimo sfondo per scattare tante foto.

Visitare i musei

I musei di Phuket vengono spesso trascurati dai turisti, ma offrono un viaggio interessante nella storia e nella cultura dell’isola e ce ne sono di vario tipo, alcuni più indicati per gli appassionati di storia, mentre altri offrono percorsi più curiosi e interattivi per coinvolgere anche i bambini. Tra i migliori musei di Phuket ci sono:

  • Phuket Mining Museum, Kathu. Lungo la strada tra il Loch Palm Golf Club e la British International School, si trova uno dei musei più interessanti dell’isola che illustrano un aspetto poco conosciuto di Phuket. Pochi sanno infatti che in passato l’isola era un grande centro di estrazione dello stagno con tante miniere che punteggiavano l’isola e che attiravano tanti lavoratori dall’estero, soprattutto dalla Cina.
  • Phuket Trickeye Museum. Perfetto per chi viaggia con dei bambini, questo museo d’arte interattivo ricrea alcune ambientazioni tipiche di Phuket, come le stradine della città, assieme a opere d’arte famose e scene di film in 3D, creando degli effetti ottici straordinariamente divertenti, che vi faranno sentire al centro della scena, dandovi la sensazione di trovarvi all’interno del dipinto.
  • Thalang National Museum. A nord della città Phuket si trova questo museo dedicato alla storia dell’isola, con tante foto, reperti e documenti che narrano le vicende più salienti, le battaglie e la vita quotidiana di Phuket.
  • Thai Hua Museum. Questa splendida villa coloniale mescola elementi dell’architettura cinese e occidentale ed è uno degli edifici più antichi e belli di Phuket Town. Ha un incantevole cortile interno e ospita mostre molto interessanti.

Baan Teelanka

Questa attrazione a nord di Phuket offre attività divertenti per tutta la famiglia.  È una residenza di tre piani ma è davvero particolare nel suo design proprio perché è costruita al contrario! Al primo piano si trova l’attico e più sale più si scende verso il piano terra. E non è finita qui: i visitatori infatti si ritroveranno a camminare sul soffitto delle stanze, con i vari mobili e arredi che sono appesi sopra le loro teste! Oltre a questa particolarità, il  Baan Teelanka ospita un giardino con labirinto e una escape room in cui i partecipanti devono risolvere quiz e indovinelli per poter uscire dalla stanza.

Acquario di Phuket

Tra le attrazioni per le famiglie c’è anche l’acquario dell’isola, un ottima alternativa per avventurarsi negli abissi marini attorno a Phuket quando il tempo non permette di fare immersioni e snorkeling.  Nei vari tunnel che passano sotto le vasche avrete modo di ammirare i bellissimi pesci colorati, squali e tartarughe, coralli e le varie creature marine che popolano il Mare delle Andamane. L’acquario si trova nella costa sud di Phuket, sul promontorio Laem Panwa.

Corso di cucina thailandese

Se siete degli aspiranti Masterchef e volete conoscere i segreti della cucina thailandese, allora potete approfittare delle giornate di pioggia per prendere parte ad un corso di cucina. In questo modo potrete imparare a realizzare i piatti principali della gastronomia locale e provare a riprodurli una volta tornati a casa! Tanti resort dell’isola offrono, tra le varie attività, anche dei corsi di cucina per adulti e bambini fatti direttamente dai loro chef, ma esistono anche tante scuole indipendenti che offrono lezioni interessati, ad esempio:

  • Organic Thai Cooking, Rawai. Questa scuola organizza corsi di cucina con classi molto piccole di massimo tre studenti per assicurare una migliore personalizzazione e qualità dei corsi. Il tutto si svolge in un ambiente informale e divertente, e ogni lezione comprende anche la visita ad un mercato alimentare in cui si assiste alla scelta delle materie prime e si impara a conoscere i vari ingredienti utilizzati nella cucina thai.
  • Phuket Thai Cooking Academy. A pochi minuti da Patong Beach, questa scuola propone una grande varietà di corsi di vari livelli, per principianti ed esperti, alcuni dei quali incentrati sulla cucina vegetariana. Viene offerto un servizio di trasporto gratuito e alla fine delle lezioni si riceve un certificato e un libro di ricette.

Escursione in auto

Chi viaggia nella stagione delle piogge, ha dalla sua un vantaggio non indifferente: la vegetazione lussureggiante dell’isola è al massimo del suo splendore e si ricopre di un verde molto brillante, che sprigiona un profumo davvero buonissimo.  È il periodo ideale per esplorare l’entroterra, ammirare i bellissimi paesaggi dall’alto delle colline e visitare i piccoli villaggi nascosti tra le montagne. Considerato i prezzi economici del noleggio di auto, è una buona alternativa esplorare l’isola in macchina nelle giornate di pioggia e nei momenti in cui ritorna il sole potete sempre scendere dalla vettura e fare una passeggiata in mezzo alla natura.

Fare rafting

La pioggia alza il livello dei fiumi e questo è il momento migliore per fare rafting! Sono tante le agenzie che organizzano tour di questo genere, abbinando questa esperienza adrenalinica ad altre attività, come i trekking con gli elefanti, il kayak e la visita alle cascate più belle dell’isola che nella stagione delle piogge offrono uno scenario ancora più suggestivo.

Assistere ad un incontro di Muay Thai

La Thai Boxe è lo sport più amato in Thailandia e se siete appassionati di questo genere di discipline sportive, potete approfittare delle ore di pioggia per assistere ad un incontro sportivo in uno degli stadi di Phuket. Il Bangla Boxing Stadium di Patong è probabilmente il più famoso dell’isola, ma ce ne sono anche tanti altri. Per i più atletici o per chi è curioso di provare la thai boxe, esistono anche diverse scuole che offrono lezioni di prova ai principianti.

Caffè, sport e biliardo

Se non sapete come trascorrere un paio d’ore in attesa che smetta di piovere, nelle varie località dell’isola ci sono tanti bar che dispongono di tavoli da biliardo per improvvisare un torneo con gli amici e maxi schermi per guardare una partita o un incontro di thai boxe mentre si sorseggia una birra o un caffè.

Tour Consigliati: