Museo del terremoto di Kobe

Alle ore 5:46 del mattino del 17 gennaio 1995 la città di Kobe fu colpita da un violento terremoto che causò la morte di oltre 5.000 persone e la distruzione di decine di migliaia di abitazioni ed edifici.

Un tragico evento che non ha però spento la cittadina che nel tempo è rifiorita diventando sempre più una meta popolare per le sue atmosfere tradizionali e le deliziose specialità gastronomiche. Tuttavia quella pagina drammatica del 1995 non poteva essere cancellata e il desiderio di ricordare le vittime e di sensibilizzare sul tema della prevenzione ha portato alla nascita del museo e memoriale Kobe Earthquake Museum.

Visitare il museo

Il Kobe Earthquake Museum, fa parte di un centro di studi e ricerca (Disaster Reduction and Human Renovation Institution) inaugurato nel 2002 per commemorare la catastrofe che colpì la città e al tempo stesso sensibilizzare ed informare i visitatori sul tema della prevenzione dei disastri naturali e su come prepararsi in caso si verificassero: è quindi un museo interessante e utile davvero per tutti. È consigliabile iniziare il percorso di visita partendo dal quarto piano a scendere: qui potete iniziare il tour ripercorrendo i momenti della tragica giornata del 1995 attraverso immagini proiettate sullo schermo della sala cinema, con suoni ed effetti speciali che rendono il tutto molto realistico. Proseguendo la visita lungo un corridoio si possono osservare i danni causati dal terremoto agli edifici e alle strutture della città e si arriva poi a visionare un altro video, intitolato “Living With This City” che racconta dei momenti successivi alla catastrofe, a partire dai primi soccorsi fino alla ripresa totale della città. Toccante è la sezione posta al terzo piano in cui si possono leggere e ascoltare le testimonianze dei sopravvissuti e i loro racconti su quella tremenda giornata. Non mancano inoltre attrazioni interattive, pannelli informativi e laboratori disponibili al secondo piano che consentono di approfondire meglio il fenomeno dei terremoti.

Al termine della visita troverete un negozietto dove acquistare qualche ricordo e un bar-ristorante in cui fermarvi a mangiare qualcosa.

Come arrivare

Il Kobe Earthquake Museum si trova in un nuovo distretto a est del centro chiamato HAT Kobe. Lo si può raggiungere in pochi minuti a piedi dalla stazione Iwaya, servita dalla linea Hanshin Main Line o dalla stazione Nada, situata lungo la linea JR Kobe Line.

Informazioni generali per la visita

Il museo è aperto dalle 9:30 alle 17:30 (fino alle 18:00 da luglio a settembre e fino alle 19:00 tutti i venerdì e sabato). Il giorno di chiusura settimanale è generalmente il lunedì, tranne nel caso in cui sia un giorno di festa; resta chiuso inoltre durante le festività di Capodanno. Il costo di ingresso è di 600 yen.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!
Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).