Karatsu

Karatsu è una destinazione che coniuga natura e storia, dove si può trascorrere una vacanza tra castelli che evocano tempi lontani, grotte misteriose, spiagge idilliache e mercati vivaci.

Distante circa 50 chilometri da Fukuoka, Karatsu è una pittoresca cittadina costiera nella prefettura di Saga e vanta un passato importante. Il suo porto svolgeva un ruolo chiave nei rapporti commerciali e diplomatici con la Corea e la Cina per via della posizione strategica: Karatsu è infatti una delle città giapponesi più vicine alla penisola coreana.

Oggi la città è conosciuta per il suo castello, per l’annuale festival Karatsu Kunchi (2-4 novembre) e per le sue pregiate ceramiche prodotte artigianalmente nell’area. Molte altre attrazioni si trovano nella vicina penisola rurale di Higashi Matsuura, circondata da uno splendido scenario costiero. Vediamo dunque cosa fare e cosa vedere a Karatsu.

Ammirare la città dal Castello di Karatsu

Il cuore della città è il Castello di Karatsu che si trova su una piccola collina affacciata sulla baia. Fu costruito nel 1608 utilizzando il materiale proveniente dal castello smantellato di Nagoya della vicina penisola di Higashi Matsuura, ma l’attuale edificio è una ricostruzione in cemento armato del 1966 e ospita un museo sulla storia del castello e sulle ceramiche di Karatsu. L’ultimo piano regala una spettacolare vista sulla città, su Karatsu Bay e sulla pineta che circonda la baia.

Il castello è aperto per le visite dalle 9:00 alle 17:00 e resta chiuso solo nel periodo dal 29 al 31 dicembre. Il costo di ingresso è di 500 yen.

Fare colazione al mercato del pesce

Se amate mangiare il pesce fresco, visitate il mercato mattutino del pesce che si svolge ogni giorno lungo una strada lunga 200 metri nella piccola città portuale di Yobuko. Con oltre cento anni di storia alle spalle, è considerato uno dei migliori mercati del mattino in Giappone ed è famoso in particolare per i suoi calamari che possono essere preparati in vari modi. I prezzi sono convenienti, quindi è un’ottima soluzione per fare una colazione economica e diversa dal solito oppure per uno spuntino durante la mattina: il mercato resta aperto fino alle 12:00. Lungo la strada ci sono anche ambulanti che vendono pesce secco, verdure e altri prodotti tipici locali.

Crociera turistica tra le grotte

Nanatsugama è una serie di grotte marine naturali create dall’erosione delle onde. Il nome significa “sette caverne” che si possono osservare attraverso un percorso a piedi che conduce ad un punto panoramico sopra le grotte, ma il modo migliore è una crociera di 40 minuti che salpa dal porto di Yobuko. Le barche si dirigono fino all’ingresso di una delle grotte più grandi, dove potete rilassarvi mentre ammirate questa meraviglia creata dalla natura. Le barche partono tutti i giorni, tranne in caso di maltempo, dalle 9:30 alle 16:30 e il tour ha un costo di 1600 yen.

Prendersi del tempo per festeggiare

Se vi capita di essere in zona nei primi giorni di novembre, non perdetevi il famoso Karatsu Kunchi Festival, che si svolge nel Santuario Karatsu attirando ogni anno migliaia di spettatori. L’evento più atteso del festival è la vivace e colorata sfilata di quattordici carri ricchi di decori raffiguranti draghi feroci, gigantesche creature marine e altro ancora. Durante il resto dell’anno i carri sono esposti nel museo del festival, il Karatsu Hikiyama Exhibition Hall che resta aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 17:00 fatta eccezione per il primo martedì e mercoledì di dicembre e per il periodo dal 29 al 31 dicembre; l’ingresso ha un costo di 300 yen.

Galleria di ceramiche Karatsu-yaki

Situata al secondo piano dell’edificio Furusato Kaikan Arpino, vicino alla stazione di Karatsu, questa galleria è uno dei luoghi migliori per ammirare esempi di splendide ceramiche locali. La galleria racconta la storia della ceramica Karatsu attraverso una meravigliosa esposizione di articoli. Molte ceramiche prodotte localmente sono anche vendute nel negozio della galleria ed è inoltre possibile prendere parte ad un laboratorio in cui i visitatori possono cimentarsi con la pittura della ceramica.

La galleria si può visitare gratuitamente dalle 9:00 alle 18:00.

Terminare la giornata con un tramonto sulla spiaggia

Karatsu vanta una delle più belle coste del Giappone, e il modo migliore per concludere una giornata in città è decisamente ammirando un romantico tramonto sul mare. Appena fuori dal centro, la spiaggia si estende lungo Karatsu Bay ed è abbracciata dalla pineta Nijinomatsubara, che si estende per circa cinque chilometri contando oltre un milione di pini neri giapponesi. Risalente al periodo Edo quando gli alberi erano piantati come diga naturale, è una delle più antiche pinete del Giappone ed è presente una strada che conduce attraverso la foresta, permettendo di esplorarla a piedi, in bicicletta o in auto.

Salire in vetta al Monte Kagamiyama

Appena fuori dal centro di Karatsu si erge il Monte Kagamiyama con la sua particolare cima piatta alta 284 metri. È l’ideale se volete allontanarvi per un po’ dalla città e passeggiare lungo un percorso di trekking non troppo impegnativo. Vicino alla vetta ci sono negozi che vendono ceramiche Karatsu-yaki e un grande parco arricchito di fiori stagionali, particolarmente bello dalla primavera all’autunno. Il Kagamiyama Observation Deck posto all’estremità nord-occidentale del parco offre splendide viste sulla pineta, sulla baia e sulla città.

Ammirare cascate mozzafiato

Dirigetevi verso la città rurale di Ouchi, appena a sud di Karastu, dove potrete visitare le meravigliose cascate di Mikaeri, inserite tra le 100 più belle cascate giapponesi. Ouchi ospita inoltre un grazioso festival di ortensie che si svolge ogni anno dal secondo fine settimana di giugno fino alla fine di luglio.

Se avete ancora tempo…

Se avete ancora tempo per qualche esplorazione storica, un luogo interessante da visitare sono le rovine del Castello di Nagoya, situate nella penisola di Higashi Matsuura a nord della città di Karatsu. Essendo la penisola uno dei punti più vicini alla terraferma asiatica, fu scelta da Toyotomi Hideyoshi come sito di un enorme castello che servì come base per l’invasione della Corea alla fine del 1500. Oggi l’area è diventata un bellissimo parco in cui sono ancora visibili però alcune mura e fondamenta, ma è possibile conoscere meglio la storia e le caratteristiche del castello presso il vicino Museo del Castello di Nagoya, ad ingresso gratuito.

Come arrivare

Fukuoka e Karatsu sono collegate da treni diretti lungo la linea JR Chikuhi che parte dalla stazione Meinohama. Alcuni treni lungo la linea della metropolitana di Fukuoka partono dall’aeroporto di Fukuoka percorrendo tutto il tragitto attraverso la stazione di Hakata, la stazione di Tenjin e di Meinohama fino a Karatsu. Il viaggio di sola andata dalla stazione di Hakata alla stazione di Karatsu richiede circa 90 minuti e un costo di 1140 yen. Il Japan Rail Pass è valido tra la stazione di Meinohama e Karatsu, ma non sulle altre tratte della metropolitana.

Come muoversi a Karatsu

Karatsu non è molto grande, quindi il suo centro e la baia si possono benissimo esplorare a piedi. La città dispone di due stazioni ferroviarie: Karatsu e Nishi-Karatsu, di cui la stazione Karatsu è la più grande e più centrale tra le due. Il centro della rete di autobus della città è invece il terminal Karatsu Bus Center, che si trova a cinque minuti a nord della stazione di Karatsu.

Mentre la Galleria Karatsu-yaki e il museo del festival Karatsu Hikiyama sono a pochi passi dalla stazione Karatsu, gli autobus forniscono accesso ai luoghi più distanti, ad eccezione del Monte Kagamiyama, a cui si può accedere solo con taxi o auto a noleggio.

Uno o due autobus all’ora collegano il Karatsu Bus Center con la città del mercato del pesce Yobuko, raggiungibile in 30 minuti. Da Yobuko, gli autobus proseguono verso le rovine del Castello di Nagoya che distano ulteriori 10 minuti in autobus.

Affittare un’auto è una buona alternativa per esplorare la penisola di Higashi Matsuura e troverete diversi negozi di noleggio intorno alla stazione di Karatsu e al centro di Karatsu.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!
Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).