Crociere in Giappone

Sconsiglio di fare una crociera in Giappone, vi spiego tutti i motivi.
Inizio col dire che una crociera in generale può essere interessante, non è assolutamente come un vero e proprio viaggio, però con semplicità e senza fare fatica è possibile navigare verso varie città e vedere molti posti in pochi giorni. L’intrattenimento a bordo e i vari servizi rendono le crociere piacevoli, soprattutto nel Mediterraneo e in altre zone del mondo…però per quanto riguarda il Giappone ci sono molte cose da dire a riguardo.

Vale la pena fare una crociera in Giappone?

No. Il Giappone non è un Paese visitabile in modo approfondito in crociera.
Con una crociera potete dire di aver messo i vostri piedi sul suolo giapponese ed aver visto velocemente qualche località, ma non potrete mai dire di aver fatto un viaggio in Giappone.

Tempistiche delle crociere

Come scrivo nei miei itinerari di viaggio, in Giappone è fondamentale fermarsi come minimo 3-4 giorni a Tokyo e almeno 3 giorni a Kyoto per poter avere un’infarinatura generale su questo bellissimo Paese.
I porti principali sono:

  • Yokohama: la zona del porto è molto carina e romantica, però se volete qualcosa di più dal porto arrivate in centro a Tokyo in circa 1 ora e mezza in treno. Tokyo non è una città visitabile in poche ore: solo per capire come muoversi ci si impiega una giornata.
  • Kobe: anche questo porto è interessante e da visitare, però se ci si vuole spostare è un po’ complicato e per esempio da lì al centro di Osaka ci vuole più di 1 ora in treno e diversi cambi.
  • Fukuoka: in questo caso spostarsi è abbastanza facile, a circa 3km dal porto si trova un’ottima zona con gli yatai, carrelli molto caratteristici dove mangiare ramen.
  • Okinawa: il porto è a Naha, la città principale. Probabilmente è perché amo questa zona, però mi sembra un po’ triste venire in uno degli arcipelaghi più belli al mondo e fermarsi solo sull’isola principale. Se potete scegliete una crociera che rimanga più di 1 giorno qua, così da vedere almeno un’altra isola.

Praticamente tutte le crociere in Giappone hanno ritmi molto serrati, per cui ad esempio si arriva al porto di Kobe alle 15:00 e alle 22:00 bisogna ripartire, rendendo quasi impossibile una visita a Kyoto, al massimo si può visitare Osaka.

Costi

Una cosa che dovete considerare, oltre alla crociera, sono i costi che dovete sostenere per arrivare fino in Giappone dove parte la crociera.
Se quindi spendete i soldi per il biglietto aereo, penso non abbia senso stare su una nave molte ore per circumnavigare il Giappone o poco più. Con pochi soldi infatti potete acquistare il Japan Rail Pass e viaggiare illimitatamente in tutto il Giappone con treni proiettile, prenotare hotel economici e confortevoli, e mangiare ottimo cibo pagando poco.

Disabilità motoria

Chi ha disabilità motorie sa bene che una crociera può essere stupenda perché consente di viaggiare senza eccessivi problemi. Sappiate però che in particolare Tokyo è una città molto accessibile.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!