Cosa vedere in Sri Lanka

Pur essendo una piccola isola nell’Oceano Indiano, lo Sri Lanka racchiude molti luoghi interessanti da visitare. Il paese vanta un’antica civiltà, spiagge di sabbia dorata bordate da palme, montagne e piantagioni di tè. Esplorando l’isola, avrete modo di vedere l’architettura lasciata in eredità dal passato coloniale, ma anche tantissima natura: colline color smeraldo, campi di riso, foreste tropicali e riserve di animali selvatici. Se siete curiosi di scoprire quali sono le maggiori attrazioni dello Sri Lanka, eccovi una panoramica dei migliori luoghi da visitare.

Colombo

La capitale dello Sri Lanka coniuga un paesaggio urbano moderno con la colorata storia indigena e coloniale del paese. Essendo una tappa chiave sulle rotte commerciali, lo Sri Lanka ha da sempre un’importanza strategica per le potenze europee ed è stata quindi una colonia di portoghesi, olandesi e inglesi. Questo ha inevitabilmente influenzato la cucina e l’architettura del paese e lo si nota in maniera accentuata proprio nella capitale. Colombo è ricca di musei interessanti e la sua posizione sulla costa permette di avere una spiaggia proprio nel cuore della città, accanto ad una vasta area verde.

Anuradhapura

Anuradhapura è un’antica città sacra che è stata fondata attorno al terzo secolo a.C. Questa magnifica città di palazzi, templi e monumenti fiorì per 1.300 anni e fu capitale del paese, ma venne abbandonata dopo essere stata invasa alla fine del X secolo. Il complesso include templi fatiscenti, statue e altre struttura, ma il nucleo è un albero, che si dice sia l’albero vivente più antico del mondo. C’è una fiorente e moderna cittadina adiacente a queste fantastiche rovine dove troverete alloggi e servizi turistici.

Polonnaruwa

Polonnaruwa fu la seconda capitale dello Sri Lanka dopo Anuradhapura. Oggi è un sito archeologico noto per le rovine ben conservate di questa antica città-giardino. Il complesso comprende giardini, palazzi e templi, e sebbene abbia dimensioni piuttosto compatte, è più pratico esplorarlo in bicicletta. Iniziate la visita al Museo Archeologico, quindi procedete verso l’imponente Palazzo Reale con le sue sale che ancora evocano lo splendore di un tempo. C’è una piccola città a pochi chilometri dalle rovine, con pensioni, noleggio biciclette, caffè e altri servizi turistici.

Kandy

Kandy, la seconda città più grande dello Sri Lanka, è la porta di accesso agli altopiani centrali e alle piantagioni tropicali che coltivano tè. Kandy fu la capitale del paese prima del periodo coloniale. Il Museo Nazionale della città di Kandy illustra la storia della regione e della sua popolazione attraverso mostre e manufatti e nelle vicinanze potete visitare il Tempio della reliquia del dente, uno dei templi buddisti più sacri al mondo, dove ogni anno si tiene un festival importante e colorato.

Sigiriya

Al pari di Machu Picchu e altri siti archeologici, Sigiriya colpisce i visitatori per la particolarità della sua costruzione. Si tratta di un’enorme formazione rocciosa alta 220 metri e con pareti a strapiombo che è stata scolpita e trasformata in un palazzo oltre mille anni fa. Le rovine si trovano vicino alla città di Dambulla nella parte centrale del paese. Oltre al palazzo in cima, l’area sottostante è un complesso cittadino con giardini e aree residenziali e commerciali a cui si può accedere attraverso delle scalinate. È un esempio sopravvissuto molto importante della pianificazione urbanistica di quell’epoca.

Mirissa

Se siete in cerca di una vacanza in un paradiso tropicale, Mirissa potrebbe essere la meta ideale: palme da cocco, bellissime spiagge di sabbia dorata e giornate trascorse a dondolarsi su un’amaca. Questo angolo di paradiso a forma di mezzaluna è famoso per avere i tramonti e le albe più spettacolari dello Sri Lanka. Non ci sono resort di lusso ma piccoli hotel e pensioni. La vita qui scorre tranquilla, nonostante Mirissa sia il più grande porto di pescatori della costa meridionale.

Galle

La città di Galle si trova a circa due ore di auto da Colombo ed è un antico porto commerciale incentrato attorno ad un grande forte sul mare del 1600 che rappresenta la principale attrazione della città. Adagiato su un promontorio affacciato sul mare, il Forte Galle è un’intera cittadella murata preservata, oggi ricca di boutique hotel, negozi e ristoranti. L’intera area è patrimonio mondiale dell’UNESCO. Lungo la costa si trovano meravigliose spiagge di sabbia dorata accarezzate da acque cristalline.

Picco di Adamo

La montagna di Sri Pada, conosciuta anche come il Picco di Adamo, è sormontata da una sacra formazione rocciosa meta di pellegrinaggio. Pellegrini e turisti salgono la cima nelle prime ore del giorno in modo da arrivare in tempo per guardare l’alba. L’escursione inizia nel villaggio di Nallathanniya e in genere dura circa tre ore, con punti di sosta e venditori di cibo lungo il percorso. Oltre al meraviglioso panorama, in cima al monte vedrete la sacra “impronta del piede” scalfita nella roccia che alcuni credono appartenga ad Adamo e altri al Buddha.

Parco Nazionale di Yala

Situato sulla costa sud-orientale dell’isola a circa 240 km da Colombo, il parco di Yala è il luogo perfetto per un safari durante il quale si ha l’occasione di avvistare elefanti, bufali d’acqua e leopardi, che qui sono molto più numerosi rispetto a qualsiasi altro posto al mondo. A parte la fauna il parco ospita un’incredibile varietà di ambienti ed ecosistemi, che spaziano dalle foreste pluviali alle coste, passando per le praterie. Inoltre all’interno dei confini del parco sorgono alcuni templi e santuari.

Bentota

Bentota è una città turistica sulla costa meridionale dello Sri Lanka. Avendo una delle spiagge più famose dello Sri Lanka, Bentota è prima una località balneare popolare per chi desidera rilassarsi al mare e praticare attività sportive come surf, vela e snorkeling. La città ospita anche un centro di conservazione e ricerca sulle tartarughe marine, una fortezza del 1600, giardini lussureggianti e un antico tempio buddista.

Parco nazionale Udawalawe

Questo grande parco nazionale si trova nella parte meridionale del paese, a circa un’ora di auto dalla città di Hambantota. Visitando il parco potrete vedere grandi branchi di elefanti, la principale attrattiva di questo luogo, insieme a coccodrilli, bufali d’acqua e altri animali ancora. Non mancano all’appello nemmeno le scimmie e numerose colonie di cervi e volatili. Sia nelle vicinanze che all’interno del parco si trovano alcuni piccoli alloggi e pensioni dove trascorrere la notte.

Ella

Ella è una piccola città di campagna situata tra le lussureggianti piantagioni di tè della regione di Hill Country e offre una fuga divertente dalla città e un modo per godersi qualche giorno di piacevoli escursioni nei paesaggi color smeraldo dello Sri Lanka. Qui troverete piccole pensioni tradizionali, cibo straordinario e sorrisi accoglienti. Uno dei principali motivi che spinge a visitare Ella è il viaggio in treno da Kandy a bordo di un treno lento che attraversa colline, villaggi, attraverso campi di tè e montagne. Il viaggio dura 6 ore ed è considerato uno dei tragitti in treno più belli del mondo.

Tangalle

Se volete trascorrere tanto tempo in spiaggia, recatevi nell’area della città di Tangalle, al centro della costa meridionale dell’isola. Si tratta di una popolare destinazione turistica che include una vasta gamma di spiagge, dalle calette tropicali alle ampie distese di sabbia aperta. Troverete spiagge per tutti i gusti, da quelle dotate di servizi e bancarelle di cibo e bevande, a quelle più remote. A Rekawa Beach, appena ad est della città, c’è una grande area di nidificazione delle tartarughe marine e un centro di conservazione.

Nuwara Eliya

Con un clima temperato e un’altitudine di 1.900 m, Nuwara Eliya è la capitale della produzione di tè del paese. Fondata nel diciannovesimo secolo, questa cittadina collinare divenne un rifugio per i coloni britannici, guadagnandosi sin da subito il soprannome di “Little England”. Qui potete visitare le piantagioni e vedere come viene raccolto e prodotto il tè, nonché acquistare tè e prodotti a base di tè nei negozietti.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).