Cosa vedere a Kranjska Gora

Situata nella valle del fiume Sava Dolinka, a circa 40 km a nord-ovest di Bled, Kranjska Gora è una famosa località sciistica slovena, popolare grazie anche alla sua posizione raggiungibile facilmente dall’Italia e dall’Austria. La città offre il massimo sotto una coltre di neve, ma i suoi dintorni sono meravigliosi da esplorare anche in alte stagioni. Ci sono infinite possibilità per escursioni a piedi, in bicicletta e alpinismo nei dintorni, ma anche all’interno della città ci sono attrazioni che vale la pena visitare: eccovi le migliori cose da vedere e da fare a Kranjska Gora.

Lago Jasna

Il lago Jasna si trova appena a sud di Kranjska Gora lungo la strada per il passo di Vršič. Il nome Lago Jasna indica in realtà due laghi glaciali che si trovano nel punto in cui si incontrano il fiume Velika Pišnica e il fiume Mala Pišnica. Il lago è una popolare area ricreativa molto frequentata in estate. Lungo le rive ci sono una torre panoramica, un paio di caffè e panchine per sedersi ad ammirare il panorama. Si può fare il bagno nel lago, fare Stand Up Paddle o un giro in kayak. La zona intorno al lago offre anche bei sentieri per camminare.

Vršič Pass (Passo della Moistrocca) – Alpi Giulie

Il passo montano di Vršič con i suoi 1.611 m è il valico stradale più alto delle Alpi Giulie orientali. In inverno, il passo potrebbe essere chiuso a causa di forti nevicate, ma in estate è un modo popolare per raggiungere Trenta da Kranjska Gora o viceversa. Percorrendo la strada si possono vedere la Cappella Russa, l’Alpine Botanical Garden Julijana, e a Vršič ci si può rilassare e mangiare o bere qualcosa nelle baite di montagna. Per chi vuole fare escursioni, da Vršič partono diversi sentieri verso altre montagne come Mala Mojstrovka, Jalovec e Slemenova Špica.

The Russian Chapel (Cappella Russa)

La Cappella Russa è una piccola cappella in legno della chiesa ortodossa russa che si trova lungo la strada del passo di Vršič. Fu costruita nel 1917 dai prigionieri di guerra russi in memoria dei compagni morti durante la costruzione della strada del Passo Vršič. Molti di loro furono infatti sepolti a Vršič e oggi è possibile vedere alcune tombe nei pressi della cappella. La cappella è molto semplice, con un altare all’interno, lampadari e immagini sacre.

Intersport Bernik

Intersport Bernik è un’agenzia che organizza tour guidati in bicicletta in estate e corsi di sci in inverno. Le lezioni di sci sono disponibili sia in forma privata che in gruppo e sono ideali anche per i bimbi, con istruttori sono molto preparati e alcuni che parlano italiano. Offrono un buon rapporto qualità prezzo con tariffe convenienti anche per quanto riguarda il solo noleggio di attrezzatura da sci o di biciclette.

Zelenci Nature Reserve

A circa 5 km a ovest di Kranjska Gora, appena fuori dalla strada principale, si trova questa idilliaca riserva naturale che si sviluppa attorno al lago Zelenci. È perfetta per una passeggiata, con un breve sentiero che conduce al lago color turchese che è la sorgente del fiume Sava; una passerella in legno consente di camminare sopra l’area paludosa abitata da diverse specie di uccelli. È possibile raggiungere la riserva a piedi in circa un’ora su un sentiero che da Kranjska Gora si dirige a Rateče passando per la cittadina di Podkoren. Intorno pittoreschi villaggi alpini offrono l’occasione per ammirare chiese storiche e dimore rustiche in legno.

Planica Nordic Centre

Il Nordic Center Planica è un moderno e innovativo impianto sportivo tra le montagne dove anche in estate è possibile fare sci di fondo al chiuso e salto con gli sci dal trampolino. L’edificio centrale comprende inoltre una piattaforma panoramica, il Museo Planica su due piani, un centro con sauna e servizi di ristorazione. C’è inoltre la possibilità di “volare” con la zipline dalla collina e di fare piccola escursione nei dintorni. I bimbi potranno divertirsi in un parco avventura rivolto proprio ai più piccoli, così come nell’angolo bimbi del centro i sci di fondo.

Chiesa di Maria Vergine Assunta

La chiesa tardo-gotica di Kranjska Gora si trova nel centro della città, e venne costruita intorno al 1510 sul sito di una chiesa precedente di cui resta visibile solo il campanile in stile romanico. L’interno è particolarmente bello con il suo ambiente raccolto e un soffitto con decorazioni color oro su sfondo bianco. A decorare i lati della chiesa ci sono diverse statue di santi e della Madonna di Lourdes.

Tourist Information Centre Kranjska Gora

Un centro turistico con bar e parcheggio disponibile adiacente dove richiedere informazioni sulla zona, consultare depliant e acquistare mappe di percorsi escursionistici nei dintorni.

Liznjekova house

La Liznjekova house è un’antica dimora costruita nel XVII secolo trasformata in un museo che consente di conoscere come vivevano i contadini dell’epoca e visitare i vari ambienti di una casa tradizionale slovena. All’interno espone una collezione di oggetti per la casa e arredi tradizionali tipici di questa zona: potrete vedere belle cassapanche dipinte, immagini religiose dipinte su vetro e una collezione di tovaglie di lino.

Ajdovska Deklica

Sulla strada verso Vršič si trova una delle opere più particolari plasmate dalla natura. Si tratta dell’immagine di una giovane, chiamata Ajdovska Deklica, che è scolpita nella parete rocciosa. Attorno a questa figura circola una famosa leggenda locale: si dice che la ragazza profetizzò al figlio di un cacciatore che costui avrebbe abbattuto il favoloso Auricorno. Le donne dei monti vicini, sentendo questa profezia, si infuriarono a tal punto da trasformare la malcapitata ragazza in roccia. Il punto migliore per ammirare la scultura è vicino al rifugio Poštarska koča di Vršič.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).