Cosa vedere a Innsbruck

Una delle destinazioni turistiche austriache più popolari, Innsbruck ha conservato il suo centro storico medievale con le strade strette e tortuose e le case in stile tardogotico. La maggior parte delle sue famose attrazioni sono raggruppate proprio vicino al centro storico, le cui affascinanti stradine offrono ai turisti molte cose da vedere e da fare, ma anche le montagne che la circondano permettono di praticare tante attività sportive e all’aria aperta in ogni stagione dell’anno. Scoprite Innsbruck attraverso questa panoramica delle principali attrazioni della città.

Hofkirche

La spettacolare chiesa di corte di Innsbruck, la Hofkirche, fu completata nel 1563. È una chiesa a tre navate e conserva molte caratteristiche interne notevoli: colonne di marmo fiancheggiano la navata e circa 28 statue di bronzo raffiguranti alcuni dei precedenti imperatori asburgici decorano qua e là l’interno. La parte più importante della chiesa, tuttavia, è la spettacolare Tomba e il Museo dell’Imperatore Massimiliano I. Costruito nel XVI secolo, è largamente considerato come il miglior lavoro di scultura rinascimentale tedesca: la caratteristica principale è il suo massiccio sarcofago in marmo nero con una figura in bronzo dell’Imperatore e 24 rilievi in ​​marmo.

Tettuccio d’Oro

Situato nel centro storico di Innsbruck, il Tettuccio d’Oro è stupendo. I ricchi ornamenti intorno alle finestre e le tegole di rame dorato del tetto spiccano tra splendide case di vecchi mercanti. Costruito nel 1496, è uno dei luoghi più famosi della città. Il museo è molto interessante da visitare e documenta la vita e i tempi di Massimiliano I: il Tettuccio d’Oro fu in realtà eretto per celebrare il suo matrimonio con Bianca Maria Sforza e proprio dal balconcino sotto il tettuccio la corte era solita assistere ai festeggiamenti nella piazza sottostante.

Hofburg

Costruito nel lontano 1400, il Palazzo Imperiale di Innsbruck, noto come Hofburg, fu la residenza di vari imperatori e imperatrici nel corso dei secoli. I lussuosi appartamenti all’interno in stile barocco e rococò sono affascinanti da esplorare, con sontuosi ornamenti e decorazioni ovunque. La sala Riesensaal è particolarmente sorprendente, con affreschi che coprono il soffitto mentre dei ritratti decorano le pareti. Altre attrattive da non perdere includono le stanze di Maria Teresa, l’appartamento dell’imperatrice Elisabetta, la Galleria Ancestrale, il Museo del Mobile e la Galleria dei dipinti.

Stadtturm (Torre della città)

La torre della città di Innsbruck.
La torre della città di Innsbruck.
Innalzandosi sui tetti che la circondano, la Stadtturm (Torre della città) è uno dei principali punti di riferimento di Innsbruck. Inserita tra gli edifici medievali della Città Vecchia, fu qui che le guardie sorvegliarono incendi e attacchi di invasori, ma per un certo periodo fu usata anche come prigione. Dalla piattaforma panoramica in cima si hanno viste incredibili in offerta sul Fiume Inn, la Città Vecchia e buona parte di Innsbruck, con le magnifiche montagne sullo sfondo. 

Centro storico di Innsbruck

Il quartiere semicircolare della Città Vecchia, racchiuso da un anello di strade noto come Graben, è ora una zona pedonale dove è possibile passeggiare attraverso 800 anni di storia. Con le sue case dalle strette facciate, le finestre decorate sporgenti, il centro storico di Innsbruck è pieno di begli esempi di tradizionale architettura tirolese e sontuosi edifici rinascimentali, barocchi e rococò. Passeggiando a piedi non perdetevi l’edificio Helblinghaus, noto per la sua splendida facciata in stucco con ornamenti decorativi. Nelle vicinanze si trova il Goldener Adler, una vecchia locanda un tempo popolare tra gli imperatori e gli scrittori come Goethe. Merita una visita anche la torre Stadtturm insieme al vecchio Rathaus (Municipio) adiacente che offre splendide viste sulla Città Vecchia.

Duomo di Innsbruck

Il Duomo di Innsbruck, o Duomo di San Giacomo, è un magnifico edificio, nonché un punto di riferimento religioso importante e riconoscibile. La facciata barocca è deliziosamente incorniciata da due campanili e l’interno non è meno bello da vedere. Con alcuni meravigliosi soffitti dipinti, un pulpito splendidamente intagliato e altari di marmo, visitare il duomo vi lascerà con lo sguardo incantato. Quasi distrutta durante la Seconda Guerra mondiale, la cattedrale è oggi uno dei siti turistici più popolari della città e ospita regolarmente concerti aperti al pubblico.

Nordkettenbahnen

La Nordkettenbahnen vi porterà dal centro di Innsbruck fino allo splendido scenario montuoso della Nordkette e in soli venti minuti l’ambiente circostante si trasformerà completamente, da quello di una città vivace a un ambiente montano incontaminato e pittoresco. Partendo dalla funicolare Hungerburgbahn si attraversa il fiume Inn e fino a Hungerburg, dove le funivie portano più in alto fino a Seegrube e su Hafelekar. Alle varie fermate ci sono numerose attività, come trekking e sci, ma è possibile semplicemente sedersi in uno dei ristoranti e godersi un panorama mozzafiato.

Museo dell’arte popolare tirolese

Innsbruck ospita numerosi musei di fama internazionale, ma tra i più interessanti da vedere c’è il Museo dell’arte popolare tirolese, adiacente alla Hofkirche. La sua collezione include repliche di case in mattoni con finestre sporgenti e case a graticcio, insieme a un’ampia gamma di costumi, mobili d’epoca, strumenti, vetro, ceramica, tessuti e metalli. 

Maria-Theresien Strasse

Una delle strade più vivaci di Innsbruck, Maria-Theresien-Strasse è piacevole per una passeggiata. Splendidi edifici del 1600 e 1700 fiancheggiano la strada ospitando talvolta negozi, ristoranti e caffè. Numerosi edifici storici e punti di riferimento si trovano proprio lungo la strada, come il Municipio, la Colonna di Sant’Anna e lo splendido Altes Landhaus, un bellissimo palazzo barocco.

Alpenzoo

A solo un chilometro a nord del centro storico di Innsbruck si trova lo zoo alpino di Innsbruck che rappresenta un’ottima alternativa per una fantastica giornata in famiglia. Lo zoo è noto per la sua collezione di animali di montagna delle regioni alpine del mondo, tra cui mammiferi, uccelli e rettili. Potete osservare i grandi orsi bruni e i lupi per poi passare alle giocose lontre per un totale di 150 specie diverse e oltre 2000 animali ospitati in spaziosi recinti progettati per replicare gli habitat naturali. Comprende anche un acquario.

Castello di Ambras

Il castello di Ambras ad Innsbruck.
Il castello di Ambras ad Innsbruck.
Non lontano da Innsbruck si trova il fantastico Castello di Ambras, una delle attrazioni turistiche più popolari tra i visitatori della città che fu la residenza dell’arciduca Ferdinando dal 1563 al 1595. Circondato da rigogliosi giardini, il castello ospita una vasta collezione di armature, sculture e opere d’arte. Fiore all’occhiello è la spettacolare Sala spagnola, che mette magnificamente in mostra il meglio dell’arte e dell’architettura rinascimentale tedesca: meravigliosi affreschi decorano le pareti sotto il soffitto anch’esso ricco di ornamenti.

Bergisel Ski Jump

A sud di Innsbruck sorge la collina alta 746 metri conosciuta come Bergisel, famosa in tutto il mondo per i suoi favolosi impianti per gli sport invernali. Innsbruck ha ospitato due volte le Olimpiadi invernali e tra le attrattive principali c’è il trampolino del salto con gli sci. Con un caffè e una piattaforma panoramica nella parte superiore, potete avere fantastiche viste della città sottostante.

Hofgarten

Il polmone verde di Innsbruck è questo splendido parco situato nel centro storico che ebbe origine in epoca imperiale. Oggi è il luogo di svago, sport e relax per tanti cittadini che passeggiano lungo i viali alberati, accanto a laghetti, giardini fioriti e aree giochi per i bambini. C’è anche una serra di palme e un famoso ristorante con giardino. Tra gli aspetti curiosi di questo parco è il fatto che ci sono ancora piante che furono piantate personalmente dall’imperatrice austriaca, Maria Teresa.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).