Come muoversi a Busan

Busan dispone di un’efficiente sistema di trasporti pubblici, che comprende autobus, metropolitana e treni. I mezzi sono ben integrati tra loro, rendendo ancora più semplici gli spostamenti per i turisti, ma in generale la metropolitana è il mezzo più utilizzato, perché copre le aree turistiche e offre un servizio più veloce. Una delle particolarità di Busan è la possibilità di usufruire di una tessera prepagata per tutti i trasporti, taxi compresi: questi ultimi offrono un’alternativa economica e comoda ad ogni ora del giorno. Noleggiare un’auto a Busan non è quindi necessario e nemmeno consigliato: la città è piuttosto trafficata in alcuni orari,anche se meno rispetto a Seoul, e orientarsi tra la segnaletica in lingua locale non è facile.

Se avete in programma una vacanza a Busan, eccovi una guida utile su come arrivare e muoversi nella città.

Dall’aeroporto al centro

L’International Gimhae Airport si trova nella cittadina di  Gimhae e da qui potete raggiungere Busan con vari mezzi:

  • Limousine Bus.  Questo servizio express collega l’aeroporto a varie zone della città e se alloggiate in uno dei principali hotel della città questa è la soluzione migliore poiché il bus effettua fermate nei pressi delle strutture internazionali più note di Busan.  Il biglietto ha un prezzo di 7.000 won e potete acquistarlo direttamente a bordo.
  • Treni. Il servizio ferroviario è collegato alle linee 2 e 3 della metro, quindi si rivela un modo rapido per arrivare in città, soprattutto nelle ore di punta. In totale il tragitto fino al centro dura un’ora circa.
  • Autobus. È il mezzo più economico (1.000 won) ma anche quello più lento. Ci sono varie linee che conducono a diverse zone della città e potete richiedere assistenza in inglese al banco informazioni dell’aeroporto.
  • Taxi. All’esterno dell’aeroporto trovate la coda dei taxi, che vi portano direttamente a destinazione in breve tempo e con una tariffa economica se paragonata agli standard occidentali. Il costo della corsa è di 15.000 won per il centro e 25.000 won per Haeundae.

Spostarsi in città

Biglietti e Busan Hanaro Card

I mezzi pubblici della città non utilizzano lo stesso sistema tariffario: treni e metro applicano una tariffa in base alla distanza, mentre per gli autobus il prezzo del biglietto varia in base al tipo di servizio (express o standard).

Un modo conveniente e pratico per viaggiare sui mezzi è con la Busan Hanaro Card, una tessera prepagata ricaricabile che può essere utilizzata su metro, treni (anche quelli da/per l’aeroporto) e per  pagare i pedaggi sui ponti e le corse in taxi.
La carta costa 6.000 won e potete poi ricaricarla presso le macchinette automatiche delle stazioni.

Oltre ad essere una soluzione comoda per non dover fare il biglietto ogni volta che si usa un mezzo, la Busan Hanaro Card prevede degli sconti sia sulle corse che sui cambi tra diverse linee o mezzi: un giro in metro costa 990 won invece di 1100, mentre sull’autobus il prezzo di 1.200 won è scontato a 1.080 won. Per poter usufruire di tariffe scontate quando si cambia linea o mezzo è indispensabile ripassare la carta all’uscita dal mezzo.

Metropolitana

La metropolitana è un mezzo rapido e comodo per spostarsi tra le varie zone della città, anche se a Busan non sempre è l’opzione più veloce: ad esempio per andare dalla stazione Haeundae alla stazione Busan si impiega un’ora con la metro e circa 30 minuti con il taxi in condizioni di traffico normale.

Attualmente ci sono 4 linee distinte da numeri e colori: rossa (1), verde (2), marrone (3) e blu (4) e orientarsi è molto semplice perché tutta la segnaletica e gli annunci sono in inglese.

Oltre ai biglietti e alla Busan Hanaro Card è disponibile anche un pass giornaliero valido solo sulla metro con corse illimitate dal prezzo di 4000 won.
La metro è attiva dalle 5:00 del mattino fino all’1:00 circa. 

Autobus

Busan ha un’ampia rete di autobus, che pur offrendo un tragitto più panoramico della metro, è un po’ più complicata da usare perché tutte le informazioni sono in coreano, eccetto il nome della destinazione che compare nella parte frontale del mezzo, e pochi conducenti parlano inglese.

Gli autobus comunque un’alternativa economica che permette di arrivare in tutte le aree della città, anche quelle non servite dalla metro e dai treni. Esistono due tipologie di servizio: gli autobus di colore blu e bianco sono i “local” ed effettuano tutte le fermate, mentre quelli di colore rosso e bianco sono autobus express, chiamati chwaseok, e hanno tariffe più alte. A questi si aggiunge un servizio di trasporto notturno.

Treni

La rete ferroviaria di Busan è utile ai turisti solamente per raggiungere l’aeroporto. La linea viola, infatti, parte dal terminal e si incrocia con le linee 2 e 3, permettendo di arrivare velocemente in centro, ma il resto della rete è utilizzato per lo più dai pendolari o da chi deve recarsi in altre città del Sud Corea.

Taxi

La città è servita da un gran numero di taxi che potete fermare in strada o trovare in sosta vicino alle  stazioni e gli hotel principali. I taxi ufficiali utilizzano il tassametro, che parte da una tariffa base di 2.200 won per i primi 2 km, a cui si aggiungono 100 won ogni 150 metri circa. Di notte le tariffe sono aumentate del 20%. Fate attenzione però ai taxi “mobeom”, delle vetture più moderne e confortevoli di colore nero o rosso che applicano tariffe più alte. Potrebbe capitare anche che alcuni tassisti, soprattutto quelli che operano nelle aree turistiche, propongano tariffe fisse elevate, per questo è meglio sempre richiedere specificatamente di utilizzare il tassametro. Potete pagare la corsa con la Hanaro Card, ma non sono naturalmente previsti degli sconti in questo caso.

Gran parte dei tassisti non parla inglese quindi vi suggerisco di avere l’indirizzo della vostra destinazione scritto in coreano.

A bici e a piedi

Busan non si presta ad essere esplorata in bicicletta e nemmeno a piedi: oltre ad essere molto estesa, la superficie della città è caratterizzata da colline e montagne e non ci sono molte piste ciclabili che permettono di circolare in tutta sicurezza.  Ma esistono delle eccezioni: il quartiere di  Haeundae, con la sua passeggiata lungo la spiaggia e le stradine interne abbastanza tranquille sono perfette per spostarsi a piedi o in bici, così come il parco di Yongdusan è ideale per una camminata.