5 giorni in Irlanda

Cinque giorni in Irlanda sono giusto il tempo sufficiente per visitare alcune destinazioni chiave. Iniziate dalla città di Dublino e poi partite per un magnifico tour in macchina verso Cork e le scogliere di Moher, visitate il Parco Nazionale di Killarney, e godetevi l’energia bohémien di Galway. Dalle coste dell’Atlantico battute dal vento alle vivaci strade cittadine, passando per paesaggi color smeraldo, questo itinerario è perfetto per i viaggiatori indipendenti che vogliono vedere alcuni dei luoghi più iconici d’Irlanda in una breve vacanza di 5 giorni. Se avete più giorni a disposizione, andate all’itinerario “10 giorni in Irlanda”.

Giorno 1: Arrivo a Dublino

Dopo essere atterrati a Dublino, dirigetevi verso la vostra sistemazione e poi iniziate a esplorare la città. Dublino è ricca di storia e offre una vasta gamma di attività, inclusi musei e monumenti, oltre a ristoranti, caffè, cattedrali e chiese. Tra i luoghi da non perdere c’è sicuramente Temple Bar, nel cuore della città, dove è piacevole passeggiare per le strade di ciottoli sentendo il suono della musica tradizionale che si diffonde dai pub e dai ristoranti. Nessuna visita a Dublino è completa senza una sosta alla Guinness Storehouse, la storica fabbrica della birra Guinness dove potete entrare per una visita. Se il tempo è bello, camminate nel parco St. Stephen’s Green e poi proseguite su Grafton Street per un po’ di shopping concludendo il pomeriggio nel campus dello storico Trinity College di Dublino.

Giorno 2: Cork e il castello di Blarney

Ritirate la vostra auto a noleggio e partite alla volta di Cork, distante circa 3 ore. Cercate di partire presto per arrivare in tarda mattinata. Un ottimo punto di partenza per visitare Cork è il mercato centrale, con i suoi soffitti a volta decorati e una bella atmosfera. Qui decine di venditori allestiscono ogni giorno bancarelle con i migliori prodotti locali della regione, tra cui carne, pesce, frutta, formaggi e cibo pronto da asporto ideale per uno spuntino. Nel pomeriggio, fate una breve gita al castello di Blarney. Questa suggestiva fortezza di 600 anni si trova a breve distanza in auto dalla città e ospita la famosa Pietra di Blarney. Secondo la leggenda irlandese, baciare la pietra conferisce a chi la bacia il “dono della parlantina”.

Giorno 3: Parco Nazionale di Killarney

Nella terza giornata partite al mattino presto e guidate per un’ora circa attraverso il terreno montuoso che separa la contea di Cork dalla contea di Kerry, per raggiungere la storica città di Killarney. Sistemate le cose nell’alloggio e dirigetevi verso la Muckross House, una bellissima villa costruita nel XIX secolo che ora costituisce il punto centrale dello spettacolare Parco Nazionale di Killarney. Sede della più grande distesa di foresta nativa in Irlanda, il primo parco nazionale del paese è designato anche Riserva della Biosfera dell’UNESCO. Dal centro del parco potete seguire un percorso circolare intorno ai tre laghi di Killarney – Lough Leane, Muckross Lake e Upper Lake – per una magnifica passeggiata attraverso antichi boschi con viste panoramiche.

Giorno 4: Scogliere di Moher e Galway

Oggi viaggiate per circa 2 ore e mezza verso l’estremità occidentale dell’Europa per raggiungere le maestose scogliere di Moher, che si inseriscono tra il percorso turistico Wild Atlantic Way e la terra ricca e fertile all’estremità meridionale della regione del Burren. Le famose scogliere di Moher corrono per 8 km lungo la costa dell’Irlanda. I panorami sull’oceano e la costa si apprezzano meglio a piedi, quindi cercate di arrivare in mattinata per godervi questa bellezza selvaggia con una facile escursione. Dopo pranzo, dirigetevi a Galway, conosciuta come la capitale bohémien d’Irlanda per le sue fiorenti scene musicali e artistiche. Fate il check-in in hotel e poi uscite per immergervi nell’atmosfera delle vivaci strade di Galway, provate le specialità culinarie o fate un tour esplorando i luoghi di interesse storico.

Giorno 5: Galway o rientro a Dublino e partenza

Fontana ad Eyre Square a Galway.
Fontana ad Eyre Square a Galway.
A seconda dell’aeroporto da cui partite potete decidere di rimanere a Galway per l’ultimo giorno e prendere il volo da lì oppure dirigervi in macchina verso Dublino dove arriverete in circa 2 ore. Trascorrete gli ultimi momenti in città rilassandovi con belle passeggiate e l’acquisto di souvenir prima di salutare l’Isola di Smeraldo.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).