iPhone a New York

Se preferite lo shopping “tecnologico” a quello di abiti e accessori, New York è la meta ideale per voi. La Grande Mela pullula di megastore che propongono ogni genere di novità del settore dell’informatica ed elettronica a prezzi generalmente inferiori rispetto all’Italia, complice anche il cambio favorevole euro-dollaro.

Sempre più spesso l’oggetto dei desideri di tanti turisti sono i prodotti Apple, ed in particolare l’iPhone, dato che proprio nella Grande Mela si trova il negozio principale della compagnia. Situato a pochi passi da Central Park, lungo la Fifth Avenue, lo store della Apple è già di per sé un’attrazione da non perdere: il famoso cubo di vetro che “spunta” nel mezzo di una piccola piazza è ormai una delle icone più riconoscibili della città. Se poi curiosando all’interno trovaste offerte particolarmente convenienti, allora perché non tornare a casa con un bel souvenir tecnologico?

Ma prima di procedere con l’acquisto è importante sapere alcuni dettagli, oltre il prezzo e le tasse, ad esempio come funziona la garanzia, se l’iPhone funzionerà anche in Italia e come bisogna comportarsi alla dogana al rientro. Tutti questi particolari vi aiuteranno a capire se conviene oppure no comprare l’iPhone negli Stati Uniti.

Prezzo: quanto si risparmia davvero?

Ad un primo impatto il risparmio sui prodotti Apple sembra davvero consistente: se prendiamo ad esempio una delle ultime novità, l’iPhone 7, vediamo che il prezzo esposto al negozio Apple è di 649 dollari per il modello base (circa 620 euro secondo il cambio attuale), contro il prezzo di 799 euro a cui è venduto nei negozi italiani. Di certo una bella differenza, ma bisogna tenere in considerazione anche le tasse dell’8,875% che non sono incluse nei prezzi pubblicizzati e vengono solitamente applicate una volta in cassa: aggiunte le tasse si arriva nel nostro caso ad un prezzo complessivo di 706,60 dollari, che convertiti in euro sono circa 674. Il risparmio si aggira quindi intorno ai 125 euro, ma acquistando modelli più costosi la convenienza è maggiore. La stessa logica è applicata ai modelli vecchi, il cui prezzo viene ulteriormente ribassato e questo consente un risparmio più importante.

Logicamente il risparmio dipende anche dal tasso di cambio che varia nel tempo, quindi considerate  queste cifre come approssimative e una volta che siete al negozio armatevi di cellulare per fare tutti i vostri calcoli e verificare la convenienza prima di procedere con l’acquisto. C’è anche un altro particolare molto importante da non dimenticare: l’IVA.

Al rientro in dogana

Al rientro in dogana è obbligatorio dichiarare l’acquisto dell’iPhone e pagare l’IVA. Nel conteggio del risparmio è importante considerare anche questo elemento, dato che porta a ridurre notevolmente la convenienza del vostro acquisto. Molti si muniscono di una sim già dall’Italia per poi inserirla nell’iPhone e dimostrare così che il cellulare era già in loro possesso prima della partenza, ma valutate voi.

La garanzia

Uno degli svantaggi nello comprare l’iPhone in America è proprio la garanzia che dura 1 anno invece di 2 anni come in Italia.

Modelli e colorazioni

Dato che ci sono diversi store della Apple in tutta New York, è difficile che non riusciate a trovare il modello e la colorazione che più desiderate, ma fate attenzione al periodo successivo al lancio sul mercato di nuovi modelli che potrebbero esaurirsi in breve tempo: gli store Apple di New York, come avviene in altre grandi metropoli, sono ormai noti per le file interminabili che si creano di fronte al negozio già da alcuni giorni prima l’uscita dei nuovi prodotti.

Funziona in Italia?

Gli iPhone acquistati in America possono essere utilizzati senza problemi anche in Italia, l’unica accortezza è quella di richiedere un cellulare sim-free o unlocked ovvero sbloccato e senza vincoli ad alcun operatore.  Per essere sicuri della compatibilità, quando lo acquistate specificate all’addetto del negozio che dovete utilizzarlo con una sim italiana.

Dove comprare l’iPhone

Il negozio della Fifth Avenue è sicuramente da vedere, anche se non avete in programma di acquistare nulla, ma probabilmente qualora voleste comprare qualcosa mettete in conto un po’ di folla data la notorietà di questo store. Gli addetti sono comunque tanti e non ci sono file alle casse perché in realtà le casse non esistono proprio, ma si paga direttamente al commesso, cosa che rende più veloce l’acquisto, ma spesso riuscire a provare e guardare bene i prodotti è un po’ complicato data la grande affluenza. Se volete acquistare l’iPhone in questo store vi consiglio di andarci in tarda serata o persino a notte fonda considerato che resta aperto 24 ore su 24! In alternativa ci sono altri punti vendita a Manhattan, come quello della stazione Grand Central Terminal e lo store sulla 14th Street. Se invece siete già decisi sul modello potete anche ordinarlo online e ritirarlo presso il negozio dato che il prezzo non varia. Anche se nella Grande Mela troverete tanti negozi di elettronica vi consiglio comunque di affidarvi solo agli store del marchio Apple, perché ci sono stati numerosi casi di vendita di iPhone rubati.

L’iPhone è molto popolare a New York?

La risposta è . E non solo l’iPhone in realtà, ma la maggioranza dei prodotti Apple: basta sedersi in uno Starbucks per vedere molti freelance lavorare al proprio Mac. Il legame tra la Grande Mela e la compagnia, che guarda caso ha come simbolo proprio una mela, sembra ormai indissolubile. I motivi sono i più svariati: al di là della qualità dei prodotti, la Apple è un brand che riesce ad anticipare le tendenze, che offre un servizio di assistenza eccezionale rivoluzionando il concetto tradizionale di store, e non a caso lo store di New York è sempre affollatissimo ed è uno dei più redditizi di Manhattan arrivando persino a superare icone come Tiffany’s. Non dobbiamo dimenticarci poi che dietro al marchio Apple c’è anche la storia di Steve Jobs, una di quelle favole che i newyorchesi amano.

E oltre a tutto per i newyorchesi l’iPhone è diventato ormai uno status symbol, tanto che secondo alcune ricerche fatte negli ultimi anni la maggioranza delle persone che vivono a Manhattan, ovvero i ricchi, usa l’iPhone, mentre ad esempio tra i residenti del New Jersey, dove stipendi e costo della vita sono notevolmente più bassi, sembra sia molto più popolare l’Android. Di certo i newyorchesi tengono molto all’apparenza e quindi avere l’iPhone potrebbe essere un modo per ostentare la propria ricchezza. Quel che è certo è che sembra che tutti a New York siano pazzi dei prodotti Apple, persino i ladri! Se il tasso di criminalità a New York diminuisce di anno in anno, negli ultimi anni secondo quanto riportato dalla stessa polizia di New York sono invece aumentati i furti legati ai prodotti Apple, soprattutto i cellulari, quindi fate attenzione a non lasciare il vostro iPhone incustodito!

Galleria Foto