Yokaichi Old Town

A Uchiko, la cittadina che sul finire del 1800 è divenuta sinonimo di produzione artigianale di cera di eccellente qualità, oggi i turisti possono scoprire angoli rimasti fermi nel tempo, paesaggi urbani tipici del periodo Edo, teatri del kabuki e dimore di ricchi magnati della cera.

Camminando tra i vicoli silenziosi del distretto storico di Yokaichi ci si ritrova dinanzi ad un’immagine che sembra una cartolina inviata dal passato: 90 dimore eleganti in legno arricchite di incantevoli giardini dove un tempo abitavano mercanti e artigiani della città. Alcune residenze, tutte ristrutturate e ben conservate, sono aperte al pubblico come museo e offrono uno spaccato sulle abitudini e lo stile di vita di una piccola cittadina del Giappone di un tempo.

Cosa vedere a Yokaichi

Residenze storiche

L’attrazione principale di Yokaichi è proprio la sua fila di dimore tradizionali in legno che si affacciano su stretti vicoli tra insegne di botteghe in caratteri giapponesi, lanterne appese ai piccoli ristoranti a conduzione familiare e piante che decorano qua e là i viali. La più grande ed elaborata casa del quartiere è la Residenza Kamihaga, che permette di conoscere meglio la storia della famiglia che l’ha abitata attraverso oggetti personali e utensili d’uso quotidiano disposti in sale dal pavimento in tatami separate da porte scorrevoli dipinte e decorate da dettagli tradizionali. Al suo interno ospita inoltre il Museo della Cera, un interessante esposizione che racconta la nascita e lo sviluppo di questo settore e di come abbia contribuito alla prosperità di Uchiko. Oggi questa eredità è ancora visibile nelle numerose botteghe artigianali di candele che punteggiano il centro della città e dove potete osservare tanti bravi artigiani all’opera! La Residenza Kamihaga resta aperta dalle 9:00 alle 16:30 e ha un costo di ingresso di 500 yen, ma è disponibile anche un biglietto combinato che include la visita al museo di storia della città e al teatro Uchiko-za.

Alcune dimore, pur non essendo accessibili, si possono comunque ammirare dall’esterno per osservarne i dettagli architettonici e sbirciare nei giardini, come nel caso della Residenza Honhaga e della Residenza Omura, due case che meritano di essere osservate più da vicino per motivi diversi: la famiglia Honhaga fu la prima a produrre cera ad Uchiko perciò si può dire che abbia in un certo senso aperto la strada alle altre famiglie artigiane, mentre i vicini degli Hohhaga, la famiglia Omura, abitavano in quella che ad oggi resta la casa più antica del quartiere.

Nella parte meridionale del quartiere si può infine visitare il Museo Machiya, collocato all’interno di una residenza tipica di un mercante: la casa è aperta dalle 9:00 alle 16:30 e l’accesso è gratuito.

Il Tempio Koshoji

Tra una dimora e l’altra non perdete l’occasione di visitare il piccolo tempio Koshoji che si trova su un’altura nei pressi del quartiere Yokaichi e grazie alla sua posizione sopraelevata offre una panoramica completa delle residenze storiche. L’accesso al tempio è gratuito e al suo interno avrete modo di vedere un’enorme statua del Buddha.

Come arrivare

Il quartiere storico di Yokaichi si trova a circa 15 minuti di passeggiata dalla stazione JR di Uchiko.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!
Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).