Yamaguchi Daijingu

A chi ha visitato Ise, il complesso del santuario Yamaguchi Daijingu sembrerà un luogo familiare: si tratta della versione più piccola e semplice del famoso Santuario di Ise, tanto che viene spesso soprannominato il “santuario Ise del Giappone dell’ovest”.

E non si tratta affatto di una casualità: era il 1518 quando durante un viaggio a Ise il signore feudale della regione di Yamaguchi rimase talmente colpito e affascinato dal santuario che decise di costruirne uno simile a Yamaguchi per venerare le medesime divinità. In questo modo, anche gli abitanti che non potevano viaggiare fino ad Ise avrebbero avuto la possibilità di pregare presso il Santuario Yamaguchi Daijingu.

Visitare il santuario

Come il Santuario di Ise, anche Yamaguchi Daijingu è dedicato alla dea del sole Amaterasu, la figura più importante della religione shintoista. Immerso nella foresta, fuori dal centro di Yamaguchi, il santuario offre un angolo di pace e serenità tra i colori e i profumi della natura ed è particolarmente suggestivo in autunno quando le foglie si tingono di gradazioni calde.

Le porte torii rosse aggiungono un tocco di colore sgargiante al paesaggio e al complesso e segnalano l’ingresso alla scalinata che conduce all’area sacra.

Il complesso è composto da varie strutture tutte caratterizzate da uno stile semplice puramente giapponese e una dominanza del legno; i tre edifici più centrali e importanti sono protetti da una recinzione ma potete comunque dare una sbirciatina all’interno.

Come per il santuario di Ise, anche Yamaguchi Daijingu è composto da una sezione interna ed una esterna che, come vuole la tradizione shintoista, vengono distrutte e ricostruite ogni 20 anni.

Dopo aver visionato gli edifici vi consiglio di fare una passeggiata nei giardini del santuario, dove potrete ammirare un laghetto e varie lanterne in pietra e statue che punteggiano il complesso.

Il Museo d’Arte della Prefettura di Yamaguchi

A pochi passi dal santuario sorge il Museo d’Arte della Prefettura di Yamaguchi, la maggiore galleria artistica della regione. Qui potrete scoprire mostre interessanti con opere classiche e moderne di artisti giapponesi.

Come arrivare

Il santuario Yamaguchi Daijingu si trova a circa 2 km a nord-ovest della stazione centrale di Yamaguchi e lo si può raggiungere a piedi in circa 30 minuti o in bicicletta, noleggiandone una nei pressi della stazione.

In alternativa potete prendere un autobus dalla stazione in direzione di Yamaguchi Daigaku o di Nakaoguchi; scendete alla fermata Kenchomae, dalla quale il santuario dista pochi minuti a piedi.

Informazioni generali per la visita

Il santuario è accessibile in ogni momento della giornata e gratuitamente.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!
Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).