Villaggio Ninja

Koka è una cittadina immersa nelle campagne della Prefettua di Shiga ed è stata proprio la sua posizione remota, assieme alla sua vicinanza a Kyoto, a renderla un nascondiglio e un luogo di addestramento perfetto per i leggendari ninja. Oggi la città offre diverse attrattive che permettono di conoscere meglio il mondo di queste figure che hanno riempito pagine di romanzi e di manga, e tra queste c’è il Villaggio Ninja che offre spunti per il divertimento di tutta la famiglia: qui potete approfondire meglio lo stile di vita e le tecniche dei ninja, capire com’era una dimora tipica di una famiglia dei ninja, indossare un costume per calarvi nella parte di queste figure leggendarie e prendere parte a una vasta gamma di attività e dimostrazioni.

Una figura divenuta leggenda

Il Villaggio Ninja di Koka è parte del patrimonio culturale della città e nell’area oggi occupata da questa attrattiva, un tempo vivevano diverse famiglie di ninja. I ninja, che erano perlopiù ribelli locali o sconfitti di battaglia, ricoprirono un ruolo strategico durante il periodo della guerra tra stati, tra il 1400 e il 1500, e la zona di Koka, assieme a quella di Iga, divenne la base di queste figure che venivano addestrate a diventare assassini e spie per conto di signori feudali potenti. Il teatro kabuki e i racconti popolari hanno alimentato il mistero e la curiosità attorno ai ninja, trasformandoli in figure leggendarie che venivano descritti come “guerrieri in nero che agivano nell’ombra”.

Visitare il Villaggio Ninja

Il Villaggio Ninja si colloca in una posizione remota e rurale, immersa in una foresta, ed è composto da un complesso di edifici, alcuni dei quali erano case di ninja. In una di queste avrete la possibilità di fare un tour guidato in cui vi verranno mostrate stanze e passaggi nascosti, trappole per i nemici, nascondigli segreti per le armi e vie di fuga che permettevano di scappare in caso di attacco.

Vi verranno inoltre mostrate le tecniche di addestramento e di lotta, con la possibilità di provare alcune armi utilizzate dai guerrieri, tra cui la famosa shuriken, la “stella ninja” e indossare un costume tipico dei ninja per poi cimentarvi in un percorso a nove ostacoli in cui si attraversano corsi d’acqua, tunnel o ci si arrampica su delle pareti avvalendosi di strumenti usati dai ninja. Il villaggio ospita anche un piccolo museo in cui si descrive la storia dei ninja, le loro abitudini e lo stile di vita e si può ammirare inoltre una collezione di attrezzi, armi e testi attraverso cui si imparavano codici e tecniche di spionaggio.

Come arrivare

Se amate camminare potete raggiungere il Villaggio Ninja a piedi dalla stazione Koka impiegando circa 30 minuti e approfittandone per esplorare la città. In alternativa potete prendere un taxi che vi condurrà al villaggio in una decina di minuti o la navetta gratuita messa a disposizione dei visitatori che parte dall’entrata nord della stazione. Se la navetta non fosse presente è possibile chiamare il numero 0748-88-5000 per richiedere il transfer.

Informazioni generali per la visita

Il Villaggio Ninja è aperto dalle 10:00 alle 16:00 nei giorni infrasettimanali e dalle 9:00 alle 17:00 nei weekend e durante i periodi di alta stagione e le festività. Il giorno di chiusura settimanale è solitamente il lunedì, a meno che non si tratti di un giorno di festa (in questo caso il villaggio sarà chiuso il giorno successivo), mentre è sempre aperto durante le vacanze estive. Il costo di ingresso è di 1.030 yen.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!
Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).