Tempio Mimurotoji

Chiamato il “tempio dei fiori” per i suoi rigogliosi giardini che tra la primavera e l’autunno sono un tripudio di colori e profumi, il Tempio Mimurotoji è una delle tappe da non perdere a Uji, specialmente se si viaggia nella bella stagione.

Nella cittadina famosa per le sue colline ricoperte di piantagioni di tè, è proprio tra la rigogliosa vegetazione di una collina a nord del centro di Uji che si “nasconde” il Tempio Mimurotoji, una gemma architettonica che oltre a sorprende per i suoi giardini, affascina per la sua storia millenaria e le sue strutture dallo stile tradizionale tra cui spicca un’elegante pagoda dal classico color rosso acceso.

Visitare il Tempio Mimurotoji

Il complesso è formato da numerose strutture, tra cui la sala principale, risalente al 1800, in cui è custodita la figura più venerata di questo luogo: la statua della divinità della grazia e della compassione Kannon. Tra le altre strutture che meritano una visita ci sono la pagoda a tre piani, con il suo elegante profilo rosso, e la sala dedicata al Buddha Amida.

Passeggiando nei cortili del tempio troverete tante altre figure e statue che attraggono e incuriosiscono i turisti con una serie di rituali portafortuna: toccare la statua della figura mitologica Ugajin, metà uomo e metà serpente, porterebbe fortuna, mentre strofinare la pietra posizionata nella bocca del bue condurrebbe alla vittoria in vari campi della vita, ad esempio un esame o una sfida sportiva particolarmente importanti.

Se avete un desiderio o una sfida da superare, divertitevi ad invocare la “dea bendata” seguendo i vari rituali, chissà che non vi porti davvero fortuna!

I giardini del tempio

Il vero fiore all’occhiello del tempio Mimurotoji sono però i suoi giardini, che nella bella stagione di affollano di appassionati di fiori e natura, fotografi e turisti intenti a cogliere sfumature e fragranze di questo luogo.

Ci sono diverse varietà di fiori che sbocciano in differenti mesi dell’anno: all’inizio di aprile vi troverete circondanti dai toni delicati dei ciliegi, a maggio è la volta delle azalee e dei rododendri che poi lasciano spazio alle ortensie in giugno e ai fiori di loto tra luglio e agosto. Non avete dunque che l’imbarazzo della scelta e a seconda del vostro periodo di visita sarete accolti da una cornice fiorita diversa. Particolarmente bella da vedere è la fioritura delle ortensie, durante la quale il giardino viene illuminato di notte ed è possibile visitarlo anche in serata avendo l’occasione di ascoltare un lento accompagnamento musicale. Non disdegnate nemmeno l’autunno, quando i colori della vegetazione intorno al tempio sfumano sui toni del rosso e del dorato, donando al luogo una bellezza malinconica.

Informazioni generali per la visita

Aperti tutti i giorni dalle 8:30 alle 16:30 (fino alle 16:00 da novembre a marzo), il tempio  Mimurotoji ha un costo di ingresso di 500 yen.

Come arrivare

Dalla stazione JR Uji e Keihan Uji potete prendere le linee di autobus numero 40 e 250 che conducono fino al tempio in circa 10-20 minuti. In alternativa potete scegliere di camminare dalla stazione Keihan Mimuroto, dalla stazione Keihan Uji o dal ponte Uji, concedendovi una bella passeggiata di 20-30 minuti.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!