Tempio Engyo-ji

Adagiato lungo i pendii del Monte Shosha, ad appena 30 minuti dal centro di Himeji, il Tempio Engyoji è un complesso sacro dalla storia millenaria che colpisce i turisti per la sua atmosfera solenne e suggestiva.

Le radici antiche di questo luogo e il suo aspetto “vintage” dato da un’architettura priva di tocchi moderni, dà come la sensazione che il tempo qui si sia fermato e proprio questa sua atmosfera, unita agli splendidi scenari naturali che lo circondano, l’ha reso la location scelta per diversi film giapponesi e internazionali: qui sono state girate anche alcune scene del film americano “L’ultimo samurai”.

Che abbiate o meno amato questo film, una visita al Tempio Engyo-ji è sicuramente un’esperienza da non perdere durante un viaggio a Himeji per la sua importanza religiosa e i panorami che regala dalla sua posizione privilegiata.

Dormire al tempio

Il tempio Engyo-ji venne fondato dal monaco Shoku Shonin nel 966 ed è sede della scuola Tendai del Buddismo e sin da molti secoli è un importante centro di addestramento e insegnamento della disciplina buddista, dove hanno studiato anche figure importanti della storia giapponese. Nel tempio sono disponibili degli alloggi per chi desidera dormire sul monte ed avvicinarsi maggiormente alla religione buddista e allo stile di vita dei monaci. Dormendo qui è possibile provare la tipica cucina vegetariana dei monaci e prendere parte a diverse attività, come la meditazione e la scrittura dei sutra.

Raggiungere il tempio

Il complesso di Engyo-ji è molto ampio e si inserisce in mezzo alla vegetazione nei pressi della cima della montagna. I sentieri che conducono al tempio in circa 45-60 minuti sono da sempre percorsi da pellegrini, monaci e appassionati di trekking, ma un’alternativa decisamente più comoda è la funivia che parte dalla fermata del bus ai piedi del Monte Shosha. Una volta arrivati alla stazione lungo il pendio del monte, solo pochi minuti di passeggiata vi separano dalla principale porta di accesso al luogo sacro, la Porta Niomon, ma chi ha difficoltà a camminare può avvalersi del minibus che parte dalla stazione della funivia ogni 20 minuti e conduce alla sala principale del tempio, Maniden.

Visitare il tempio: gli edifici

Una volta oltrepassata la porta, il sentiero prosegue tra file di alberi di cedro centenari dando ancora una volta l’occasione di cogliere le sfumature e i profumi delle stagioni. In pochi minuti a piedi si raggiunge la bellissima sala del tempio Maniden, che di certo cattura lo sguardo per la sua insolita posizione: poggia su dei pilastri, lungo una salita piuttosto ripida. Dalla sua veranda si gode un panorama incredibile sulla foresta e sulla città. Il complesso è composto da numerosi edifici, molti dei quali dichiarati patrimonio culturale del paese, tra cui c’è anche un gruppo di tre sale, anch’esse in legno, chiamato Mitsunodo: comprende la sala principale di preghiera, Daikodo, l’edificio che ospita gli alloggi e le cucine dei monaci, chiamato Jikido, e infine la Jogyodo, una sala dedicata all’insegnamento e a diverse attività. Entrando nelle varie sale avrete modo di ammirare statue di Buddha e di figure divine e incantarvi di fronte ai dettagli architettonici e alle linee semplici delle strutture.

Panorami e natura

Dopo la visita ai vari edifici, prendetevi del tempo per passeggiare nell’area circostante, dove ci sono alcuni punti di osservazione da cui fermarsi ad ammirare il paesaggio e la città di Himeji dall’alto, scattando bellissime fotografie. Ogni stagione vi regalerà incantevoli sorprese: chi visita il tempio in autunno si troverà dinanzi uno scenario ancora più magico, con i colori fiammeggianti degli aceri che avvolgono gli edifici del complesso, mentre in primavera il tempio è un punto popolare per ammirare la fioritura degli alberi di ciliegio. 

Informazioni generali per la visita

Il tempio resta aperto tutti i giorni, indicativamente dalle 8:30 alle 18:00 ma l’orario di chiusura cambia leggermente a seconda della stagione. Il costo di ingresso è di 500 yen a cui si aggiunge poi il prezzo della funivia.

Come arrivare da Himeji

Dalla stazione centrale o dal Castello di Himeji prendete l’autobus della linea n. 8 fino al capolinea che corrisponde alla fermata “Mount Shosha Ropeway”. Da qui potete poi proseguire in funivia che ha un costo di 1.000 yen per un tragitto andata e ritorno, con partenze ogni 15 minuti.

Una soluzione conveniente è quella di acquistare un biglietto combinato che include sia il tragitto in bus che quello in funivia al costo di 1.400 yen. Lo potete acquistare alla biglietteria del Shinki Bus Terminal di fronte alla stazione Himeji.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!