Shirahama

Letteralmente Shirahama significa “spiaggia bianca”, un nome che si riferisce all’attrazione principale di questa cittadina termale assieme agli onsen: una distesa di spiaggia bianca fine lunga 500 metri e abbracciata da acque di un blu profondo.

Siamo a circa 100 km a sud di Osaka, nell’area di Kumano, da sempre considerata il cuore spirituale del Giappone con i suoi santuari antichissimi e i cammini religiosi. Tra luoghi sacri e montagne ricoperte di foreste, si fanno spazio piccole cittadine termali come Shirahama. La vicinanza e gli ottimi collegamenti con Osaka hanno di certo favorito la sua popolarità come destinazione di villeggiatura, ma il vero punto di forza sono le numerose attrattive e i servizi che la rendono una meta perfetta in ogni stagione dell’anno: terme, spiaggia, parchi tematici, musei e bellissimi paesaggi lungo la costa sono alcune delle cose che troverete a Shirahama.

Cosa fare e cosa vedere a Shirahama

Rilassarsi alle terme

Shirahama è uno dei più antichi centri termali del Giappone ed è considerato uno dei migliori del paese. La cittadina conta diversi ryokan e hotel che rendono accessibile le loro vasche ai visitatori che non soggiornano in struttura con il pagamento di un supplemento; inoltre ci sono anche sei stabilimenti termali pubblici, la maggior parte dei quali presentano solo vasche al coperto, ma un paio invece offrono bellissime viste sulla costa e ve li indico nel dettaglio qui di seguito.

Shirasuna

Questo onsen si affaccia sulla spiaggia con una grande vasca pubblica che può ospitare fino a 100 persone. Poiché è esposta al pubblico esterno e ai bagnanti, è obbligatorio indossare il costume da bagno, una cosa insolita negli onsen. Aperto dalle 10 alle 15 (fino alle 19 da luglio a metà settembre), richiede un ingresso di 100 yen tranne nel periodo invernale (da ottobre ad aprile) quando l’accesso è gratuito.

Sakinoyu

Questo stabilimento pubblico presenta una vasca all’aperto panoramica che si affaccia sulla costa, offrendo belle viste sul mare. È uno degli onsen storici dell’area, tanto che alcuni testi antichi ne testimoniano l’esistenza ben più di mille anni fa.

Aperto dalle 8:00 alle 17:00, a con orari prolungati fino alle 18-19 in estate ed autunno, Sakinoyu resta chiuso ogni mercoledì. È previsto il pagamento di un ingresso di 420 yen.

Meraviglie naturali e formazioni rocciose

La costa rocciosa e frastagliata di Shirahama regala bellissimi paesaggi modellati dalle acque del mare nel corso di migliaia di anni: il risultato sono state formazioni rocciose, scogliere particolari e grotte. Sandanbeki è una delle maggiori attrattive di Shirahama: si tratta di un gruppo di tre ripide scogliere in cui il mare ha scavato un tunnel di grotte. Le grotte sono state rese accessibili al pubblico con un ascensore che dall’alto conduce fino all’interno del tunnel e permette di esplorare questa rete in cui si trova anche un piccolo santuario.

Passeggiando lungo la costa vi capiterà di vedere numerosi scogli “senjojiki” un termine giapponese che significa “mille tatami” proprio per la forma stratificata delle rocce che sembrano dei tappeti posti uno sull’altro. Divertitevi a passeggiare tra i tanti “tatami” di rocce e ammirare il mare.

E proprio al largo della costa noterete sicuramente l’Isola Engetsu, simbolo di Shirahama. È un isolotto roccioso dalla forma insolita, ricoperto di vegetazione sulla sommità con un arco al centro scavato dal mare nel corso degli anni. In alcune serate è possibile riuscire a vedere il sole che tramonta attraverso l’arco nella roccia, per questo sono tanti i turisti che si fermano a contemplare il tramonto sul mare di fronte all’isola Engetsu.

Visitare i musei

Shirahama riserva alcune attrattive interessanti anche agli appassionati di cultura, che possono visitare i musei della città avvicinandosi meglio alla storia, alle tradizioni e all’arte locale.

Al Museo Minakata Kumagusu è possibile conoscere la storia e gli studi di Minakata Kumagusu, un rinomato scrittore e naturalista che ha dedicato la sua vita allo studio del folclore, delle tradizioni locali e del mondo naturale.

Se amate l’arte e la storia non perdetevi invece il Museo Kishu, che espone una mostra di stampe, reperti e oggetti artigianali delle epoche passate. La parola “kishu” si riferisce all’antico nome della Prefettura Wakayama e sottolinea come il museo sia dedicato principalmente alla storia e all’arte della regione.

Se viaggiando in Giappone siete diventati amanti degli onsen e volete conoscerne la storia, visitate il Museo Onsen Shiryokan, con accesso gratuito, dove troverete filmati, documentazioni e sculture attraverso cui si spiegano le origini e le caratteristiche degli onsen.

La spiaggia

Shirahama è famosa per la sua spiaggia bianchissima, considerata la migliore del Kansai e definita la “sorella della spiaggia Waikiki” nelle Hawaii. Ogni anno la stagione balneare in Giappone inizia proprio a Shirahama, una delle prime ad inaugurare con flotte di turisti e amanti del mare che arrivano fin qui per godersi i primi giorni dell’estate.  Attorno alla spiaggia sorgono numerosi hotel con camere vista mare, ristoranti e servizi.

Parchi tematici

Sebbene Shirahama sia una destinazione turistica popolare da tantissimo tempo, l’aggiunta di parchi tematici pensati soprattutto per le famiglie è piuttosto recente e ha permesso alla città di diventare una meta ideale anche per chi viaggia con i bambini.

Sono due i parchi tematici in città, Energy Land e Adventure World. Energy Land si rivolge in particolar modo ai bambini con attrazioni interattive ed educative e alcune giostre a tema anime e cinematografico. Più adatto a tutti, sia ad adulti che a bambini, è invece l’Adventure World, un parco tematico con giostre di vario genere, tra cui montagne russe, una ruota panoramica e attrazioni adrenaliniche; il parco include anche uno zoo e un acquario dove osservare teneri panda e altre 200 specie di animali.

Come arrivare

Il modo migliore per raggiungere Shirahama è in treno. La linea JR Kisei Line collega Shirahama a Osaka con corse dirette express. Una volta giunti in stazione, che dista circa 10 minuti dal centro, è sufficiente prendere un autobus fino a destinazione; alcune linee conducono direttamente dalla stazione ad attrazioni e parchi tematici della città.

Per chi preferisse viaggiare in aereo, la città è servita dall’aeroporto Nanki-Shirahama Airport, ben collegato a Tokyo con voli diretti giornalieri.  Dall’aeroporto potete poi raggiungere la stazione di Shirahama in 15 minuti circa con una navetta-bus.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!