Sendai Daikannon

La sua figura imponente sovrasta la città di Sendai, della quale ne è divenuta quasi un simbolo: la Sendai Daikannon è una gigantesca statua raffigurante kannon,  il bodhisattva buddista della compassione e della grazia. Completata nel 1991, con la sua altezza di 100 metri è la sesta statua più alta al mondo e con la sua posizione privilegiata su una collina a ridosso del centro sembra ancora più gigantesca. Resta visibile da ogni punto della città e la sua importanza religiosa assieme alle sue caratteristiche strutturali notevoli la rendono una delle tappe da inserire in un itinerario di visita a Sendai.

Caratteristiche

Raggiungibile con un tragitto di circa 30 minuti in autobus dalla stazione di Sendai, la statua si scorge già prima dell’arrivo: del resto è difficile non notarla!

Il suo profilo interamente bianco contrasta con la vegetazione circostante e una volta che vi sarete avvicinati maggiormente potrete apprezzare ancora meglio le sue misure notevoli e notare alcuni particolari: nella mano destra, la divinità nasconde un gioiello in grado di realizzare i desideri, mentre nella mano sinistra una bottiglietta da cui sgorga l’acqua della speranza.

Curiosa è anche l’entrata della statua, che si può visitare all’interno: l’ingresso è infatti a forma di bocca di drago.

Visitare la statua

Non perdete l’occasione per accedere alla statua, che offre un momento di relax e spunti religiosi e culturali che consentono di conoscere meglio la figura di Kannon. Il museo allestito all’interno è infatti tutto dedicato a questo bodhisattva, generalmente rappresentato generalmente con una figura femminile in Giappone.

Esistono 33 rappresentazioni diverse di Kannon che vedrete espresse da 33 sculture esposte nel museo, le quali si differenziano per forma, dimensioni, posizione e altri dettagli. Accanto alle statue ci sono altre figure, ovvero 12 divinità guardiane ciascuna delle quali simboleggia un mese dell’astrologia cinese.

Oltre a questo piccolo museo dedicato a Kannon, uno dei motivi per cui vale la pena visitare la statua è arrivare fino in cima e godersi una vista mozzafiato della città e dei paesaggi circostanti. È possibile salire a piedi, percorrendo 12 piani di scale, oppure usufruire dell’ascensore.

Una volta giunti in cima, si passa attraverso uno spazio dedicato alla preghiera e infine si raggiunge l’osservatorio dove attraverso numerose vetrate che si susseguono lungo la circonferenza della statua, lo sguardo può spaziare su tutta la città fino alle montagne che la abbracciano, e si dice che nei giorni di cielo limpido si possa scorgere persino l’Oceano Pacifico.

Per ritornare giù vi consiglio di optare per le scale invece dell’ascensore: in questo modo riuscirete a vedere le 108 statue di Buddha dislocate sui vari piani. Ogni statua rappresenta una debolezza umana, come la gelosia, l’egoismo, l’invidia, ecc.; se pensate di avere uno dei vari vizi raffigurati dai Buddha non vi resta che trovare la “vostra” statua, fare un’offerta e dire una preghiera affinché questo aspetto negativo della vostra personalità possa svanire. Oltre al significato simbolico, ogni statua è anche una bellissima opera d’arte che vale la pena osservare: alcune sculture incorporano animali, cascate e fior di loto.

Prima di uscire troverete un piccolo negozietto che vende portafortuna, amuleti e souvenir.

Informazioni generali per la visita

La statua Sendai Daikannon si può visitare tutti i giorni dalle 10:00 alle 16:00 ad un costo di ingresso di 500 yen.

Come arrivare

Dalla stazione dei treni di Sendai, prendete una delle tante linee di autobus comunali che conducono alla statua in circa 30-35 minuti; scendete alla fermata Daikannon-mae e da lì proseguite a piedi per pochi minuti.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!