Quando andare a Taiwan

Il Taiwan  ha un clima monsonico subtropicale, con estati calde e umide ed inverni brevi ma miti, anche se si verificano spesso delle nevicate sulle montagne più alte del Paese. Prima di capire quale periodo è più adatto per una vacanza in Taiwan è importante però stabilire quali località si desiderino visitare poiché esistono delle sostanziali differenze tra una regione e l’altra: la parte settentrionale del Taiwan tende ad essere più fredda rispetto al sud e alle regioni centrali. Cambia anche il periodo della stagione delle piogge, che nella parte nordorientale del Paese dura sei mesi, da ottobre a fine marzo, periodo in cui al centro e al sud si registra invece un clima asciutto. Nelle regioni meridionali, invece, le piogge cominciano ad arrivare a maggio e proseguono fino ad ottobre, accompagnate spesso dai tifoni, che portano forti venti e violenti temporali; la zona maggiormente colpita da questi fenomeni è la costa orientale.

Ma non è finita qui, perché esiste una seconda stagione delle piogge che cade ogni anno tra la primavera e l’estate interessando l’intero Paese; dura all’incirca due mesi ma non in maniera sempre regolare da un anno all’altro.  Esistono poi dei casi eccezionali, come la località di Kenting, all’estremo sud, dove è estate tutto l’anno.

Le temperature

Per quanto riguarda le temperature non fa mai troppo freddo, eccetto nelle zone di montagna: in inverno la media resta tra i 15 e i 20°C in tutta l’isola ed è raro che si scenda al di sotto dei 10°C, mentre in estate si superano abbondantemente i 30°C. Il mare è sempre abbastanza caldo lungo la costa meridionale, mentre al nord le temperature sono più piacevoli da maggio a ottobre.  In generale, l’autunno e l’inverno sono i periodi migliori per visitare tutto il Paese, ma per avere una panoramica ancora più precisa, eccovi una guida sulle condizioni climatiche mese per mese e cosa aspettarsi anche in termini di affluenza turistica, prezzi ed eventi.

Primavera: da marzo a maggio

In generale la primavera è un ottimo periodo per visitare il Taiwan: nella capitale Taipei le temperature sono piacevoli con massime attorno ai 25°C, durante il giorno. Alla sera potrebbe fare più fresco quindi è bene vestirsi a strati e portare un giacchetto un po’ più pesante da indossare quando uscite per cena.

La primavera è anche sinonimo di risveglio della natura ed è infatti il periodo migliore per fare trekking e avventurarsi tra i sentieri di montagna per ammirare le prime fioriture, tra cui quella spettacolare dei ciliegi di Yangmingshan Hill. Chi ama il mare sarà lieto di sapere che questi sono ottimi mesi per rilassarsi sotto i raggi del sole sulle spiagge del sud, dove l’atmosfera è ancora tranquilla e non ci sono troppi turisti in giro, se non nel weekend.
Non siamo ancora in alta stagione, perciò si trovano ottimi sconti su voli e alloggi soprattutto durante la settimana, mentre nel fine settimana le principali attrazioni delle città e le spiagge cominciano ad affollarsi di gruppi di turisti.

Eventi principali:

  • Cleansing Buddha Festival (maggio). È la festività buddista più importante e celebra la nascita del Buddha con tanti eventi, cerimonie e processioni nei templi di tutto il Paese.
  • Dragon Boat Festival (maggio). Anche questo festival rientra tra i più attesi del Taiwan. L’attività principale sono le regate che si svolgono nelle principali città attraversate da fiumi, come Taipei, Lugang e Keelung.

Estate: da giugno ad agosto

L’estate coincide con l’alta stagione turistica, un periodo in cui le attrazioni e le spiagge sono affollate e i prezzi aumentano anche del 30-50%. In generale si registra un clima caldo e afoso, con temperature che si attestano intorno ai 30°C e restano abbastanza uniformi in tutto il Paese; le piogge sono più frequenti, in particolare lungo la costa meridionale. Va detto che le precipitazioni sono solitamente di breve durata, anche se intense, più simili a degli acquazzoni estivi e l’unico problema è rappresentato dai tifoni che solitamente impediscono i collegamenti aerei e via nave e possono allagare le strade. In generale resta comunque un ottimo periodo per andare in spiaggia e praticare surf, sia al nord che al sud, ma soprattutto nelle località meridionali mettete in conto possibili piogge e forti venti.  Il nord presenta condizioni migliori in questo periodo ed è un ottimo momento per visitare la capitale o le zone montuose interne, dove fa più fresco e si trova sollievo dall’afa estiva. Se viaggiate in questa stagione non dimenticatevi di portare con voi una giacca o una mantella antipioggia e scarpe impermeabili.

Eventi principali:

  • The Computex Taipei (giugno). Questa fiera dedicata al mondo dell’informatica è la seconda manifestazione più importante al mondo di questo settore.
  • Keelung Mid-Summer Ghost Festival (agosto). È uno dei principali festival del Taiwan ed una tradizione antichissima che nasce da vecchie credenze popolari. Il festival dura un mese, durante il quale  i taiwanesi cercano di ingraziarsi o proteggersi dagli spiriti attraverso cerimonie presso i templi, offerte di cibo e preghiere.

Autunno: da settembre a novembre

L’autunno presenta delle temperature piacevoli e più fresche rispetto ai mesi estivi, con un tasso di precipitazioni inferiore, anche se le regioni meridionali potrebbero risentire di alcuni strascichi della stagione delle piogge, con temporali e tifoni nella prima parte della stagione.

È il periodo migliore per fare trekking nei parchi nazionali e godersi il foliage autunnale, ma anche per rilassarsi nelle calde sorgenti termali: le principali stazioni termali del paese cominciano ad essere più affollate. I turisti cominciano lentamente a diminuire, così come i prezzi di voli e alloggi, e si respira una maggiore tranquillità nelle località più famose e nelle attrazioni della capitale.  A chi viaggia in questo periodo consiglio di vestirsi a strati e portare con sé una giacca o una mantella antipioggia, in modo da essere preparati ad ogni evenienza.

Eventi principali:

  • Art Taipei (ottobre). È uno dei maggiori eventi mondiali dedicati all’arte e per l’occasione le gallerie della città offrono programmi interessanti e mostre speciali.
  • Taiwan Hot Spring & Fine-Cuisine Carnival (da ottobre a febbraio). Questo evento dura 4 mesi e coinvolge tutte le località termali del Paese, che sono più di 100. Nato come una sorta di promozione turistica e per festeggiare l’avvicinarsi dell’inverno e l’inizio della stagione termale, il festival punta ad unire il benessere termale ai sapori di un’alimentazione sana e gustosa attraverso tanti eventi gastronomici.

Inverno: da dicembre a febbraio

In inverno il clima resta mite e piacevole,  simile alla nostra primavera, in particolare al sud dove le massime sfiorano i 22°C e le giornate sono soleggiate. Alla sera il calo delle temperature rende l’aria più fresca per questo è bene avere con sé una giacchetta o una maglia un po’ più calda. Al nord il clima è più fresco e nuvoloso, con temperature massime attorno 17/18°C; di notte anche se c’è un lieve sbalzo termico non si arriva mai a raggiungere lo zero: nella zona di Taipei le minime si fermano attorno ai 10°C. È comunque una buona idea portare abiti caldi e una giacca imbottita. Questo periodo è ottimale per visitare le città e anche le zone naturali, dove gli aceri risplendono con i loro colori rossi accesi e le prime nevicate cominciano ad imbiancare le cime delle montagne.

Eccetto il periodo del capodanno cinese, l’inverno coincide con la bassa stagione turistica e ciò si traduce in sconti su alloggi nelle principali località turistiche e città, tranne che nei resort termali: le terme sono infatti una delle attività più popolari dell’inverno e per le stazioni termali questo periodo è alta stagione.

Eventi e festività principali:

  • Natale e Capodanno. Il Taiwan, e in particolare Taipei, si sta sempre di più trasformando in una destinazione internazionale e questo ha portato il Paese, a maggioranza buddista, a far proprie usanze e tradizioni del tutto occidentali, come il Natale e il Capodanno. A Natale, a Taipei, viene allestito Christmasland un villaggio natalizio ricco di attrazioni, bancarelle e giochi per adulti e bambini, mentre a Capodanno si svolgono feste, concerti e celebrazioni nelle varie piazze e il countdown viene fatto sulla torre Taipei 101, che per l’occasione si illumina. A dare il benvenuto il nuovo anno ci sono gli immancabili spettacoli di fuochi d’artificio.
  • Capodanno Cinese (gennaio-febbraio). Questo è uno dei più importanti avvenimenti dell’inverno taiwanese, con celebrazioni in ogni parte del Paese: in particolare a Taipei, ma anche nelle altre città, si svolgono parate, festival e spettacoli di fuochi d’artificio. È anche il momento in cui scuole e uffici sono chiusi e le famiglie si ritrovano per cenare assieme e festeggiare l’arrivo del nuovo anno.
  • Festival delle lanterne. Segna la fine del capodanno cinese, ma nelle maggiori città come Taipei e Kaohsiung dura anche diversi giorni. È un festival molto suggestivo, durante il quale l’attività principale è il lancio di centinaia di lanterne, che vengono lasciate fluttuare nel cielo sopra le città.