Quale atollo scegliere alle Maldive

Le Maldive sono da anni una delle destinazioni più sognate, complice anche il carattere esclusivo delle sue isole. Se un tempo la scelta di resort era limitata a quelli sponsorizzati dalle agenzie di viaggio, oggi è disponibile una vasta offerta, che spazia da resort di lusso a guesthouse economiche sparsi per i vari atolli dell’arcipelago e in grado di soddisfare le esigenze di ogni viaggiatore. Con così tante alternative la scelta si fa ancora più difficile: come scegliere l’atollo più giusto per le proprie esigenze?

L’arcipelago delle Maldive è composto da centinaia di isolotti che sono raggruppati in ben 26 atolli. Molti di questi sono sviluppati a livello turistico per offrire servizi ed esperienze come snorkeling e immersioni, ma offrono ciascuno delle atmosfere diverse, che meglio si addicono a coppie, famiglie o viaggiatori dal budget limitato. Eccovi dunque qualche consiglio su quale atollo scegliere.

Alcuni fattori da considerare

Gli atolli e le isole che compongono l’arcipelago delle Maldive offrono tutti paesaggi incontaminati incredibili e spiagge paradisiache, perciò difficilmente vi ritroverete in un’isola che non incontra le vostre aspettative dal punto di vista della bellezza. Al di là del paesaggio, ci sono però una serie di fattori da prendere in considerazione.

Il budget

Uno dei primi elementi da valutare è il budget a disposizione: al contrario di quanto si pensi, le Maldive hanno alternative anche per chi non ha tante risorse finanziarie. Se non potete permettevi di spendere grosse cifre, potete optare per le guesthouse o gli hotel economici situati sulle cinque isole abitate dai locali, dove avrete l’occasione di entrare maggiormente in contatto con la popolazione del posto.

Grandezza e caratteristiche dell’atollo/isola

Un altro fattore importante da valutare sono le dimensioni e le caratteristiche dell’atollo e/o dell’isola. Spesso infatti chi non è mai stato alle Maldive non sa che molti resort si ergono ciascuno su un piccolo isolotto di proprietà e ciò significa che se da un lato avrete il privilegio di una minore affluenza di turisti e di respirare un’atmosfera tranquilla, dall’altro i servizi, le attività e i ristoranti che avrete a disposizione sono unicamente quelli del resort: per questo è bene valutare con cura se l’isola del resort scelto fa al caso vostro.

Gli atolli e le isole più grandi offrono più opportunità dal punto di vista delle escursioni nell’isola alla scoperta di luoghi naturali e villaggi della popolazione locale e al tempo stesso una vasta gamma di servizi e intrattenimenti.

Ogni isola o atollo ha inoltre una conformazione diversa: alcuni si trovano vicini ai banchi di coralli e sono quindi ideali per lo snorkeling, altre invece offrono lagune cristalline perfette per nuotare ma richiedono un tour in barca per raggiungere i punti in cui fare snorkeling.

Accessibilità

Un altro fattore da considerare è la distanza dell’atollo scelto rispetto alla capitale del paese, Malè, dove si trova l’aeroporto. È un elemento non di poco conto in quanto scegliere per un atollo più lontano può incidere notevolmente sul costo e sulla durata del transfer da/per l’aeroporto che si può fare in traghetto, idrovolante o motoscafo. A seconda della posizione dell’atollo, il trasferimento può durare da 10 minuti in traghetto a un’ora in idrovolante, con quest’ultima opzione decisamente più costosa e disponibile solo durante la giornata. Perciò valutate bene a seconda degli orari del vostro volo e del budget e tempo a disposizione.

In generale le isole più distanti dalla capitale offrono un contesto e strutture più esclusive.

Tipologia di alloggi

Benché i resort siano tutti di ottima qualità, ciascuno offre diverse tipologie di sistemazioni e alloggi che garantiscono di soddisfare le esigenze di tutti. Alcuni offrono bungalow costruiti su palafitte sul mare, altri villette con piscina e giardino privato, oltre naturalmente alle camere standard. I prezzi variano tantissimo a seconda del numero di stanze, della location, dei servizi e delle viste offerti.

Gli atolli più belli delle Maldive

Qui di seguito vi segnalo una lista degli atolli più belli, famosi e/o strategici per una vacanza, con qualche consiglio anche sulle isole migliori.

Atollo di Malè Nord

L’atollo di Malè Nord è il principale atollo delle Maldive e include la capitale dell’arcipelago, con l’aeroporto internazionale, e il centro amministrativo, l’isola di Thulusdhoo. Comprende 50 isole, di cui 8 sono abitate e 27 invece sono occupate da resort privati, e molti altri isolotti. Alcuni resort sono abbastanza vicini all’aeroporto da essere raggiunti in traghetto, altri invece richiedono il transfer in motoscafo o idrovolante per ottimizzare i tempi. Per gli appassionati di storia e cultura, è consigliabile un soggiorno nella capitale, dove potete visitare musei e palazzi, la moschea e i mercati, mentre per chi cerca un soggiorno esclusivamente di mare, vi consiglio queste isole dell’atollo:

Isola Kanifinolhu

Ad appena 16 km dall’aeroporto, ovvero soli 20 minuti via mare, l’Isola Kanifinolhu è perfetta per chi non vuole allontanarsi troppo dalla capitale. L’isola regala ampie spiagge di sabbia bianca orlate da una vegetazione rigogliosa ed è la sede del resort Club Med. La vicinanza dei banchi di coralli la rende perfetta per gli amanti di immersioni e snorkeling.

Isola Helengeli

Situata a circa un’ora in motoscafo dall’aeroporto, l’Isola Helengeli è la più appartata di questo atollo e regala atmosfere rilassanti e tranquille per chi vuole isolarsi dal mondo. Si caratterizza per la presenza di una piccola laguna e la vicinanza di fondali corallini che consentono di fare snorkeling in ogni momento della giornata.

Isola Eriyadhoo

Questo piccolo gioiello verde è sormontato da foreste tropicali e sfilze di palme da cocco che arrivano ad abbracciare spiagge bianchissime. A circa 38 km dall’aeroporto, Eriyadhoo è circondata dalla barriera corallina che la cinge per tutto il suo perimetro offrendo eccellenti opportunità per appassionati di snorkeling e immersioni che qui possono avvistare mante, tonni e pesci tropicali.

Isola Ihuru Angsana

Con il suo resort e spa, questo isolotto dalla forma circolare offre il contesto giusto per rilassarsi. Regala un’ampia spiaggia di sabbia candida che si affaccia su una laguna turchese chiusa da una barriera corallina.

Isola Kurumba

A soli 10 minuti in motoscafo dall’aeroporto, Kurumba è un’isola da sempre molto gettonata tra le famiglie in quanto offre la comodità di non essere troppo distante dalla capitale e una vasta gamma di servizi e attività per i più piccoli. Oltre a spiagge soffici e ad una laguna color turchese, avrete a disposizione snorkeling, sci d’acqua, immersioni, lezioni di disegno, crociere per avvistare i delfini e molto altro.

Atollo di Malè Sud

L’atollo di Malè sud è composto da 30 isole, di cui 3 sono abitate dalla popolazione locale e 17 invece sono private e ospitano dei resort. L’isola principale di questo atollo è Maafushi, un’isola di pescatori dove i primi insediamenti umani risalgono ad un periodo lontano. I transfer dall’aeroporto ai resort di questo atollo sono fatti perlopiù con i motoscafi. Tra le isole migliori di questo atollo, vi segnalo:

Isola Bodufinolhu

Un’isola dalle ampie distese di sabbia bianca occupata da un resort informale ma dotato di tutti i servizi e da una vegetazione rigogliosa. Nelle sue acque cristalline si possono praticare tour in moto d’acqua e sci nautico.

Isola Fihalhohi

Un assoluto paradiso in cui isolarsi dal mondo, circondandosi di paesaggi idilliaci con foreste di mangrovie e palme e spiagge bianchissime. A circa 30 km dall’aeroporto, Fihalhohi si raggiunge in 40 minuti circa in motoscafo. L’isola accoglie un resort pittoresco, con bungalow sul mare dal tetto in paglia e servizi pensati per il relax, come una spa immersa tra la vegetazione tropicale. La ricchezza di vita marina e coralli la rende una meta perfetta per praticare snorkeling e immersioni.

Biyadhoo

La rustica e selvaggia Biyadhoo è una delle preferite dagli appassionati di immersioni: con la sua rinomata scuola di sub, dove è possibile prendere il certificato PADI, è una meta ideale per chi vuole dedicare gran parte del tempo ad esplorare il mondo sottomarino delle Maldive. L’isola offre diversi punti di accesso a fondali ricchi di coralli, tartarughe, mante e pesci tropicali con esperienze per tutti i livelli.

Atollo di Faafu

Il piccolo atollo di Faafu si trova a sud-ovest da Malè, a circa 120 km. È composto da poco più di 20 isole, di cui solo cinque sono abitate dalla popolazione locale, una è occupata da un resort e le restanti 15 sono disabitate e ricoperte da una fitta vegetazione. Anche se non alloggiate in questo atollo, visitarlo è particolarmente emozionante, in parte per la posizione isolata che ha permesso alla natura di regnare indisturbata e ha conservato tradizioni e atmosfere autentiche nelle isole abitate.

Isola Filitheyo

Filitheyo è l’unica isola ad ospitare un resort e offre una cornice indimenticabile, con il suo fascino incontaminato e remoto. Offre ville semplici e curate, una spa immersa nella vegetazione e diversi ristoranti.

Atollo di Ari

L’atollo di Ari è uno dei più famosi e belli delle Maldive, con le sue isole cinte da barriere coralline e fondali ricchi di vita popolari per le immersioni. In totale si contano 18 isole abitate dalla popolazione locale e 26 occupate dai resort, a cui si aggiungono molti isolotti disabitati. Se un tempo gli isolani si occupavano principalmente di pesca, lavorazione del corallo e produzione del cocco, oggi gran parte di loro si dedica al turismo, quindi è uno degli atolli meglio sviluppati in questo senso. Tra le isole più belle vi segnalo:

Isola Nalaguraidhoo

Nalaguraidhoo è una grande isola conosciuta anche come Sun Island dal nome del resort che ospita. Offre diverse strutture turistiche, scuole sportive, ristoranti e altri servizi che non fanno mancare nulla agli ospiti.

Isole Conrad Maldives Rangali

Conrad Maldives Rangali è il nome dato a due isole vicine, collegate da un ponte, chiamate Rangali e Rangali Finolhu. Il nome “rangali” deriva dal colore particolarmente luminoso dei coralli attorno alle due isole, che brillano illuminati dalla luce del sole. Qui potete vivere un’esperienza unica, cenando nel primo ristorante sottomarino in vetro del mondo. L’ideale per godersi gli abissi delle Maldive mentre si pranza, come se foste in un enorme acquario. Il resort che si estende sulle due isole offre alloggi di vario genere, ideali sia per famiglie che per coppie ed è perfetto per gli appassionati di gastronomia, con diversi tipi di ristoranti e il mercato alimentare Atoll Market.

Atollo di Lhaviyani

Lhaviyani è l’atollo più settentrionale delle Maldive e dista 120 km da Malè. È composto da quattro isole abitate dalla popolazione locale e 54 disabitate, di cui 4 sono però occupate da resort. Tra queste vi consiglio:

Isola Komandhoo

Komandhoo è una piccola isola coperta di palme da cocco che lungo la costa lasciano spazio a spiagge bianchissime. Si tratta di un’isola esclusiva, con un resort che offre diverse villette per un soggiorno appartato e rilassante.

Atollo di Baa

Il grande atollo di Baa conta tantissime isole e isolotti, di cui 13 sono abitate dalla popolazione locale, 15 sono occupate da resort turistici mentre le restanti sono disabitate. L’atollo di Baa è stato dichiarato Riserva della Biosfera dall’UNESCO per la sua ricchezza di biodiversità: conta 250 specie di coralli e oltre mille specie di pesci e creature marine uniche. É decisamente la scelta migliore per gli appassionati di snorkeling e immersioni. L’atollo di Baa è molto attrezzato a livello turistico, con resort di varia tipologia e numerose guesthouse a basso costo che si concentrano perlopiù sull’isola di Dharavandhoo.

Isola Horubadhoo

Horubadhoo è una grande isola ricoperta da una fitta vegetazione che include palme da cocco e alcuni pini che sono una rarità alle Maldive. Sull’isola ha sede un ampio resort con numerose camere, campi sportivi, un centro dedicato agli sport acquatici, ristoranti e locali. Tutt’intorno il mare è ricco di coralli e pesci tropicali, che rendono Horubadhoo una base perfetta per praticare snorkeling e immersioni.