Cosa vedere alle Maldive

Le Maldive sono un vero e proprio paradiso terrestre che tutti sogniamo: distese di sabbia bianca baciate da un mare turchese e orlate di palme. Sebbene appaia come una destinazione dove concedersi una vacanza di puro relax e ozio, le Maldive offrono davvero tante cose da vedere e da fare. Scopriamo insieme quali sono i luoghi da non perdere alle Maldive.

Malé

La capitale delle Maldive è una città frenetica e trafficata, dove i sensi si accendono nei mercatini di cocco e spezie e si può passare un bel pomeriggio passeggiando e osservando come trascorre la vita in questo angolo del mondo, al di fuori dei resort turistici. In realtà gran parte dei turisti la trascurano, dirigendosi direttamente al proprio resort, ma vale la pena visitarla per i suoi luoghi storici interessanti, come la Moschea del Venerdì risalente al 1600 e il Centro di Cultura Islamica. Per un tuffo nei sapori locali, visitate il mercato del mattino, un’ottima tappa per acquistare pesce e prodotti freschi.

Il National Museum è il punto di partenza ideale per ripercorrere la storia dell’arcipelago attraverso una collezione di fossili e reperti antichi, mentre le terrazze esclusive come quella del Traders Hotel sono il luogo giusto per ammirare tutta la città e scorci suggestivi sulla costa.

Hulhumale Island

Situata proprio di fronte alla capitale Malé, l’isola Hulhumale è in costante sviluppo e ospita l’aeroporto internazionale delle Maldive. È un’isola affascinante, con una spiaggia incantevole sulla costa orientale, quartieri tranquilli e verdeggianti, una moschea dalla cupola in vetro e una bellissima passeggiata che costeggia l’Oceano Indiano.

Utheemu

Nel nord dell’Atollo Haa Alif, Utheemu è l’isola più settentrionale delle Maldive e occupa una posizione di rilievo nella storia dell’arcipelago: un tempo era infatti la dimora del Sultano Mohamed Thakurufaanu, il leader politico del paese che si dice abbia sconfitto gli invasori portoghesi nel 1500. Qui si possono visitare luoghi storici come il bellissimo palazzo in legno Utheemu Ganduvaru in cui ha vissuto il sovrano; non mancano spiagge di sabbia bianca accarezzate dalle onde dell’oceano.

Veligandu Island

Da sempre una delle mete preferite dalle coppie, Veligandu Island è un luogo dove godersi tramonti romantici sul mare, sorseggiare un drink nei bar di lusso dei resort e fare tour in kayak lungo le acque turchesi della costa o della laguna nell’entroterra.

Le coppiette in viaggio di nozze sono i principali visitatori di questo luogo che offre bellissime ville vista mare e suite per una vacanza romantica.

Banana Reef

Le attività principali alle Maldive sono le immersioni e lo snorkeling e tra le zone più belle in cui praticarle c’è Banana Reef, un’area marina protetta conosciuta a livello internazionale per la sua bellezza. Qui si nuota in un mondo sommerso magico, fatto di alghe, grotte, banchi di coralli variopinti che attirano una grande quantità di fauna marina, tra cui barracuda, murene, squali e pesci tropicali colorati di varie specie.

Alimatha Island

Nella parte orientale dell’arcipelago, nel famoso Atollo Felidhe, Alimatha è un’isola molto popolare tra i turisti per le sue spiagge di sabbia fine bianchissima e per alcuni dei migliori punti dove fare immersioni, come l’area protetta Myaru Kandu: nel mare che la circondano si trovano distese di coralli e tantissimi pesci tropicali.

L’isola offre un’esperienza intima e consigliata a chi vuole isolarsi dal mondo, allontanandosi da rumori e tecnologia: uno dei più famosi resort di Alimatha non offre né TV né telefoni in camera! Ma troverete ogni sorta di intrattenimenti, dai bar con musica dal vivo ai centri di massaggi e yoga fino agli sport acquatici come windsurf e kayak.

Hithadhoo

Un’isola grande e densamente popolata per gli standard maldiviani, Hithadhoo si trova nell’Atollo Seenu ed è composta da due volti differenti: il sud dell’isola è occupato da distese di foreste di mangrovie e paludi che offrono scenari naturali incantevoli da esplorare, mentre a nord l’isola pulsa di energia. La cittadina principale, Hithadhoo, trabocca di caffetterie, negozietti e panifici che si fanno spazio su viali affollati.

Kuredu

Una delle gemme dell’Atollo Lhaviyani, nel centro-nord dell’arcipelago Kuredo è un’isola a forma di boomerang occupata quasi interamente da un unico resort che offre bungalow e capanne in bambù che si ergono sull’acqua, con una veranda in ogni alloggio per fermarsi a contemplare il mare. Vanta una propria spiaggia ad uso esclusivo degli ospiti e alcuni siti di immersioni che però sono indicati ai più esperti in quanto le correnti sono abbastanza forti. Un’altra attività dell’isola è il golf: è presente un campo da golf con un percorso di 9 buche.

Gan

Se amate l’avventura, l’isola di Gan fa al caso vostro. Conosciuta per il suo aeroporto, il secondo più grande delle Maldive, e come ex base militare dell’esercito inglese durante la Seconda Guerra Mondiale, l’isola oggi è una delle maggiori attrazioni turistiche dell’Atollo Addu. Non è solo l’estrema accessibilità dell’isola a renderla popolare, ma anche per le atmosfere autentiche che offre, con i piccoli ristorantini di pesce che costeggiano la spiaggia frequentati da tante persone del posto. Attorno all’isola ci sono vari punti per praticare immersioni e snorkeling, con barriere coralline, una ricca varietà di pesci e tartarughe e alcuni relitti di navi.

Kunfunadhoo Island

Lusso e romanticismo vanno a braccetto sull’isola di Kunfunadhoo Island, con il suo resort considerato il più raffinato e di qualità dell’arcipelago: gli ospiti vi accedono attraverso una grande sala in legno ombreggiata dalle palme e da qui si accede alla lounge dove sorseggiare un cocktail con vista sulla foresta tropicale o direttamente alla spiaggia. Piscine, bar, tavolini allestiti sulle spiagge e tante altre comodità che rendono questo luogo ideale per chi vuole rilassarsi e godersi un viaggio con la propria dolce metà.

Fish Head

Conosciuto anche con il nome di Mushimasmingali Thila, questo è un altro famoso sito di immersioni delle Maldive. La più grande attrazione qui sono gli squali che popolano la barriera corallina assieme a barracuda e altre creature marine colorate. Il mondo sommerso in quest’area è particolarmente emozionante, con anemoni di mare, banchi di coralli variopinti, grotte e formazioni rocciose che si ergono dagli abissi.

Bikini Beach e Maafushi

Maafushi è una delle isole più conosciute tra i giovani e i viaggiatori con un budget limitato perché qui si trovano servizi e hotel a prezzi più convenienti rispetto al resto dell’arcipelago. E proprio su quest’isola si trova una delle spiagge pubbliche più note, Bikini Beach, ribattezzata così proprio per il fatto che è una delle poche spiagge pubbliche in cui è consentito indossare il bikini. Infatti è importante ricordare che le Maldive sono un paese di religione mussulmana e in gran parte delle spiagge che non sono private e di proprietà di resort, è in vigore un “dress code” che impone determinate regole sull’abbigliamento da indossare. Bikini Beach è stata “isolata”, delimitandola con delle palme da cocco e consentire ai turisti internazionali di godersi la spiaggia.