Obuse

Cittadina pittoresca abbracciata dalle montagne, Obuse si trova a pochi km dalla città di Nagano e nonostante sia poco conosciuta dai turisti stranieri regala bellissime sorprese a chi desidera scoprire un luogo al di fuori dei classici itinerari turistici e vivere una speciale esperienza culturale e gastronomica. Un tempo Obuse era un prospero centro artistico, culturale e artigianale e ancora oggi resta fedele alle sue origini attraverso i suoi musei dell’arte, gli edifici storici in legno che costeggiano i viali del centro e le botteghe che vendono oggetti artigianali e specialità locali, tra cui in particolare prodotti a base di castagne per cui la cittadina è molto nota in Giappone tanto che ci sono numerosi negozi e pasticcerie specializzati. La fama di Obuse in Giappone la si deve principalmente al rinomato pittore Hokusai, il quale trascorse molti anni nella cittadina e oggi tanti luoghi di Obuse sono dedicati al grande artista.

Se siete curiosi di scoprire questa città della prefettura di Nagano, vediamo insieme cosa fare e cosa vedere a Obuse

Il Centro Storico

Il centro storico di Obuse è un vero gioiellino, con il suo dedalo di vicoli su cui si affacciano piccoli musei, botteghe, distillerie e pub di sakè, ristorantini e locande tradizionali. Le atmosfere nostalgiche del centro storico vi riporteranno indietro nel tempo, scoprendo le tradizioni e l’affascinante storia di questa città.

Musei

Per conoscere meglio il volto artistico e la storia di Obuse, visitate il Museo di Obuse situato nei pressi del centro dove avrete modo di ripercorrere lo sviluppo della cittadina e alcuni dei suoi aspetti culturali attraverso documentazioni, reperti, opere di artisti locali e una collezione di carri e oggetti usati in occasione dei festival. Il museo è collegato alla Galleria Nakajima Chinami, una galleria di arte contemporanea dedicata al pittore Nakajima Chinami, originario di Obuse, con alcune delle sue migliori opere, tra cui alcuni dei suoi noti murales che hanno come soggetto principale i fiori di ciliegio.

Lungo lo stretto vicolo conosciuto come Chestnut Alley sorge il Museo e Memoriale Takai Kozan, che fu una figura molto importante per la cittadina: Takai Kozan fu un ricco mercante appassionato d’arte, il cui più grande merito fu quello di invitare il pittore Hokusai a Obuse commissionando diversi lavori all’artista e diventando un suo studente. Nel museo potrete ammirare diverse opere realizzate da Kozan, tra cui dipinti che ritraggono fantasmi e opere calligrafiche. L’edificio stesso incuriosisce i visitatori con i suoi passaggi segreti e alcune stanze nascoste.

Opere d’arte di Hokusai

Hokusai è stato uno dei più famosi pittori del Periodo Edo, conosciuto per la sua serie di opere ukiyo-e intitolate “Trentasei Vedute del Monte Fuji”, in cui si ritrae il famoso vulcano giapponese,  e per il suo dipinto più celebre al mondo, “La Grande Onda di Kanagawa” che sicuramente avrete visto impresso su tanti souvenir e oggetti artigianali nei negozi.

Hokusai trascorse diversi anni della sua vita a Obuse, contribuendo ad accrescere la fama della città, e oggi è possibile vedere una collezione dei suoi lavori nel museo a lui dedicato nel centro storico.

Il Museo Hokusai racconta la vita dell’artista attraverso pannelli informativi, documenti e testimonianze, ma principalmente attraverso le sue opere che includono non solo dipinti ma anche altre forme d’arte, come due carri di un festival cittadino che furono decorati proprio da Hokusai.

Un altro capolavoro dell’artista lo si può vedere al Tempio Ganshoin, immerso tra la vegetazione delle montagne non molto distante dal centro storico. Se ne avete l’opportunità vi consiglio di visitarlo per ammirare il grande murales che decora il soffitto della sala principale del tempio: il dipinto ritrae un’enorme fenice rossa e cattura lo sguardo per i colori accesi e l’incredibile cura e precisione dei dettagli.

Giardini e parchi

Una delle particolarità di Obuse è il suo programma “My Garden”, ovvero “Il mio giardino” che consente ai visitatori l’accesso ai giardini privati di case e ristoranti aderenti all’iniziativa. I giardini si trovano in tutta la città e sono segnalati dalla targa “My garden”: quando notate questa insegna siete quindi invitati a entrare e vi ritroverete in incantevoli giardini!

Per gli amanti dei fiori e del verde, appena fuori dalla città si colloca un piccolo parco, il Floral Garden Obuse, realizzato in stile occidentale con sentieri che si diramano tra prati e giardini fioriti, laghetti e una serra. Concedetevi una pausa di relax passeggiando nel verde e respirando i profumi di fiori e piante. Nel negozietto del parco potete fermarvi a fare qualche acquisto e regalo floreale, mentre alle bancarelle del piccolo mercato posto di fronte al giardino troverete tante prelibatezze gastronomiche, dolcetti e prodotti freschi.

Specialità a base di castagne

Le castagne, conosciute in Giappone con il termine di kuri o maron, sono la specialità regina di Obuse e si dice siano coltivate nell’area da oltre 600 anni. Nel centro storico della città c’è anche un viale che rende omaggio a questo prodotto, Chestnut Alley, attorno al quale si concentrano botteghe e pasticcerie che vendono castagne fresche, prodotti e dolci realizzati con le castagne, come il gelato alle castagne, il riso alle castagne, la gelatina alle castagne, ecc. Tra i brand locali più famosi c’è Kuri Kanoko, che troverete sicuramente nei vari negozi e supermercati in giro per il Giappone.

Come arrivare

Il modo migliore per raggiungere Obuse è in treno da Nagano o da Yamanouchi con la linea Nagano Electric Railways (non inclusa nel Japan Rail Pass). Ci sono circa 1-2 corse all’ora e il tragitto da entrambe la città dura circa 35-40 minuti. Una volta giunti in stazione, il centro si raggiunge con una breve camminata.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!