Nakatsugawa

Scenari che sembrano usciti dal set di un film in costume, meravigliose gole, laghi e paesaggi rurali: tutto questo è Nakatsugawa, una piccola cittadina situata nella parte sud-orientale della Prefettura di Gifu che rappresenta un’ottima base per esplorare luoghi come Magome e Taisho-mura. Dalla cittadina partono diversi percorsi di trekking che conducono verso le località sciistiche e i villaggi termali nascosti all’ombra delle Alpi Giapponesi.

Nel periodo Edo Nakatsugawa era una delle “stazioni postali” situate lungo la Nakasendo, la via che collegava Tokyo a Kyoto, e in questo villaggio facevano sosta viaggiatori, mercanti e samurai erranti che si fermavano a riposare la notte nelle locande tradizionali. Oggi nulla sembra essere cambiato e Nakatsugawa è uno dei luoghi più belli per rivivere il Giappone di un tempo.

La vita nel periodo Edo

Nakatsugawa offre ai visitatori uno spaccato del Giappone del periodo Edo e basta percorrere le stradine del centro storico per rimanere affascinati di fronte a dimore ed edifici tradizionali in legno che sono stati splendidamente conservati nel corso degli anni. Magazzini, negozi di sakè e di dolcetti, locande e ristoranti sono ricavati proprio da queste strutture storiche e offrono uno sguardo sullo stile di vita del passato. Le piccole stradine alberate libere dal traffico di veicoli e dai cavi della corrente elettrica rendono l’atmosfera ancora più suggestiva e realistica e qua e là si notano dettagli di una volta, come le joyato, delle lanterne in pietra che oggi come nel periodo Edo aiutano i viaggiatori e i pellegrini ad orientarsi nella notte, e la kosatsuba, una sorta di bacheca in legno su cui si scrivevano le leggi e le regole della cittadina per informare i viandanti.

Il museo Nakasendo Historical Museum permette di conoscere qualche dettaglio storico in più per chi è interessato ad approfondire: stampe, dipinti, documenti storici e informazioni su Nakatsugawa e sulla via Nakasendo compongono la collezione del museo.

L’area attorno alle rovine del Castello Naegi e il Parco Asahigaoka, sede del Santuario Asahigaoka e del Tempio Nanrinji offrono un contesto piacevole per fare una passeggiata nel verde e al tempo stesso visitare alcuni dei luoghi culturali più importanti della città.

Negozi di dolci e sakè

Passeggiando nel centro storico di Nakatsugawa potrete passare accanto a botteghe di specialità locali come Kamikawa-ya Honten, un negozio di dolci che propone delizie tradizionali a base di castagne.

Un’altra tappa interessante è la distilleria di sakè Hazama che da oltre tre secoli produce sakè artigianale. Sebbene la fabbrica non sia accessibile al pubblico potete visitare il negozio e assaggiare e acquistare delle bottiglie di liquore da portare a casa o da regalare.

Esplorare le meraviglie naturali nei dintorni

L’area di Nakatsugawa è molto popolare tra gli appassionati di sport e attività all’aperto che qui possono avventurarsi lungo sentieri di trekking per scoprire luoghi come il Monte Ena, la Gola Tsukechi, nascosta in un’antica foresta, il Lago Nenoue e altro ancora. In tutta l’area sono disponibili campeggi aperti nella bella stagione.

I festival

Nakatsugawa ospita numerosi festival durante tutto l’anno tra cui uno dei più popolari è Oidensai, che si svolge attorno a metà agosto con danze tradizionali e sfilate di carri. L’evento si apre con uno spettacolo di fuochi d’artificio che si svolge lungo le rive del fiume.

Un altro appuntamento molto atteso è il festival Furusato-jiman, che si svolge in ottobre ed è dedicato interamente alla pasticceria giapponese.

Percorrere la Nakasendo da Nakatsugawa a Magome

Per chi volesse provare l’esperienza unica di percorrere l’antica Nakasendo, è possibile farlo partendo da Nakatsugawa e arrivando a Magome. Il percorso richiede circa 3 ore e mezza ed è ben segnalato, quindi non avrete difficoltà ad orientarvi. Se il primo tratto è un po’ in salita poi diventa più piacevole da percorrere dopo aver passato un’altra stazione postale, Ochiai, che ancora oggi conserva una delle antiche locande in cui dormivano i signori feudali, i ricchi mercanti e i samurai di alto lignaggio. Superata Ochiai si passa attraverso una bellissima foresta di cedri per poi arrivare alla sala da tè Shinchaya, un edificio storico collocato in una pittoresca area rurale ad una breve passeggiata da Magome. Per chi ha poco tempo, è possibile in alternativa percorrere il tragitto in autobus in circa mezz’ora. Coloro che invece hanno tempo possono anche proseguire nell’esplorazione camminando da Magome a Tsumago, lungo un percorso che si può completare in circa un’ora e mezza.

Come arrivare

La Stazione di Nakatsugawa rappresenta il maggiore centro dei trasporti dell’area ed è servita dalla linea ferroviaria JR Chuo Main Line, che la collega in meno di un’ora a Nagoya e in circa due ore alla città di Gifu.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!