Museo delle bambole di Yokohama

A pochi minuti di passeggiata dal Parco Yamashita e dalla torre Marine Tower, il Museo delle Bambole di Yokohama offre un percorso affascinante nel mondo delle bambole. Non si tratta di un luogo adatto solamente ai bambini: le bambole, provenienti da diversi paesi, culture e religioni, offrono un viaggio nelle tradizioni del mondo e nella storia locale e permettono anche agli adulti di ritornare bambini seppur solo per un paio d’ore.

Il museo venne ufficialmente inaugurato nel 1986 e gran parte dei pezzi in mostra appartengono alla collezione privata di Hideko Oono che venne donata alla città di Yokohama.

Visitare il museo

La visita del museo comincia al secondo piano, con la mostra “Nostalgic Harbor” interamente dedicata alla storia marittima di Yokohama, narrata proprio attraverso le bambole: quando i porti giapponesi, tra cui quello di Yokohama, vennero aperti al commercio estero, cominciarono i primi contatti con i paesi occidentali.

Si prosegue con la mostra “Memories of Dolls” che si sviluppa tra il secondo e il terzo piano offrendo un viaggio nostalgico nelle bambole più famose del 1900, alcune diventate delle vere proprie icone. Ciascun pezzo risale ad una diversa epoca ed è fatto con un materiale differente, dalla plastica alla ceramica, il che rende ogni bambola unica e invita i visitatori a comprendere meglio la storia, le caratteristiche e le curiosità grazie ai pannelli informativi. Tra le bambole ci sono pezzi provenienti da oltre cento paesi diversi ma anche bambole tradizionali giapponesi realizzate a mano da artisti locali: tra le più particolari ci sono le bambole kokeshi, scolpite nel legno, tipiche del Giappone del Nord. Molto graziose, per chi ha amato il libro e il film “Piccole Donne”, sono le bambole ispirate proprio alle quattro sorelle protagoniste, le bambole “neonato” che andavano di moda alcuni anni fa e alcuni pezzi automatizzati di origine francese che hanno persino un carillon incorporato.

All’ultimo piano del museo è ospitata invece la sala teatro Akaikutsu Theater dove è possibile assistere a vari spettacoli, come concerti e performance di marionette.

Il museo organizza spesso anche mostre speciali ed eventi che permettono di assistere al processo di produzione delle bambole o di ammirare pezzi unici particolarmente elaborati.

Prima di uscire dal museo, vi consiglio di fare un salto al negozio posto accanto all’ingresso, dove vi ritroverete tra scaffali traboccanti di bambole, cartoline vintage, merchandising e bellissimi souvenir.

Informazioni generali per la visita

Il museo è aperto dal martedì alla domenica dalle 9:30 alle 17:00 e resta chiuso il lunedì, fatta eccezione quando il lunedì è una festività.

Il costo di ingresso è di 400 yen. 

Come arrivare

Le stazioni più vicine sono Motomachi-Chukagai, servita dalla linea Minatomirai Line e Ishikawacho, raggiungibile con la linea JR Keihin-Tohoku Negish Line.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!