Museo dell’antica Izumo

La regione di Izumo, culla della mitologia giapponese, vanta una storia affascinante e ricca di leggende che potete scoprire in un museo dedicato, il Museo Shimane della Izumo Antica. Quasi in contrasto con ciò che viene narrato all’interno, l’edificio che ospita il museo è moderno, di design e luminoso e si trova a pochi passi dal Santuario Izumo Taisha, una delle principali attrattive di Izumo, al quale sono dedicate diverse mostre. Tra collezioni di spade in bronzo, antichi manoscritti e figure mitologiche, il museo offre un interessante viaggio nel passato del Giappone, del quale emergono aspetti poco conosciuti.

La collezione

Punto centrale del museo sono le scoperte nate dagli scavi archeologici realizzati a partire dalla fine del 1900 e che hanno permesso di riportare alla luce miti e storie antiche. Tra i tantissimi reperti che compongono la mostra permanente del museo ci sono spade e campane in bronzo e l’unica versione completa di “Izumo no Kuni Fudoki”, un antichissimo manoscritto che contiene racconti e cronache sulla Provincia di Izumo: cultura, tradizioni orali, eventi storici e leggende mitologiche sono alcune delle tematiche prese in esame. Le 358 spade in bronzo rappresentano una delle parti più belle e misteriose della collezione: ritrovate durante alcuni scavi nel sito di Kojindani, si ritiene fossero state seppellite come parte di rituali religiosi.

Oltre alla collezione permanente, vengono organizzate numerose mostre temporanee durante l’anno.

Il santuario Izumo Taisha e la vita nella regione

Un’intera esposizione è dedicata al santuario Izumo Taisha del quale vengono illustrate le caratteristiche, la costruzione e l’evoluzione fino ai tempi moderni. Molto interessanti sono i modellini che permettono di capire come fosse il santuario in origine, quando molto probabilmente era tra gli edifici più grandi del paese. Ancora oggi, infatti, la sala principale di Izumo Taisha è la sala più alta di tutti i santuari giapponesi e si ritiene fosse ancora più grande in passato, come si può dedurre dai resti di uno dei tre enormi pilastri che un tempo supportavano la struttura, portati alla luce durante gli scavi: con i suoi tre metri di diametro, domina la lobby del museo.

Attraverso l’evoluzione e la storia del santuario, il museo spiega e illustra il passato e i cambiamenti nella regione di Izumo incentrandosi sulle abitudini e lo stile di vita della popolazione: si tratta dei rituali di sepoltura, delle attività nelle miniere e dei settori d’artigianato più importanti, con una vasta collezione di oggetti di uso quotidiano, manufatti, monete e reperti di vario genere. 

Come arrivare

Il Museo Shimane sulla Izumo Antica si trova a pochi minuti di camminata dalla stazione Izumo Taisha-mae, collegata alla stazione centrale Izumoshi con autobus diretti che partono ogni 30 minuti dalla fermata numero uno di fronte alla stazione. Il viaggio dura circa 25 minuti. In alternativa potete optare per il treno con la linea ferroviaria Ichibata Railway che consente di arrivare in circa 20 minuti, con un cambio di treno necessario alla stazione Kawato durante il tragitto.

Informazioni generali per la visita

Il museo è aperto dalle 9:00 alle 18:00 e fino alle 17:00 da novembre a febbraio; resta chiuso il terzo martedì di ogni mese. Il biglietto di ingresso ha un prezzo di 610 yen per la collezione permanente, mentre le mostre temporanee prevedono un supplemento a parte.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!
Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).