Monte Yudono-san

Avvolto da un alone di mistero, il monte Yudono-san è una delle tre vette sacre dell’area Dewa Sanzan, assieme al Monte Gas-san e al Monte Haguro-san. “Sanzan” significa, appunto, “tre montagne” mentre Dewa è il nome dell’antica provincia divenuta oggi la Prefettura di Yamagata.  Alto 1504 metri, il monte Yudono-san sorge nei pressi del fiume Bonjii che scorre verso la cittadina di Asahi. Sui suoi pendii accoglie un santuario che sin da tempi lontani è meta di pellegrini e visitatori incusiositi dal mistero che circonda questo luogo, tale che è persino proibito parlare o ascoltare di ciò che accade al suo interno, motivo per cui è proibito scattare fotografie.

Nonostante la segretezza,  Yudono-san è facilmente accessibile e il santuario si trova vicino ai piedi del monte, a soli 200 metri dal parcheggio, sebbene tradizionalmente i pellegrini usassero intraprendere un ripido percorso che parte dalla vetta del monte Gas-san.  Il pellegrinaggio attraverso la regione di Dewa Sanzan, sperimentando la serenità e la bellezza delle tre montagne sacre, è una parte poco conosciuta della spiritualità giapponese, su cui è stato mantenuto il riserbo per tanti secoli.  Per questo è un luogo che chi vuole conoscere deve visitare in prima persona.

Perché lo Yudono-san è un monte sacro?

Le origini sacre del monte Yudono-san e dell’area Dewa Sanzan vengono collegate ad una disciplina chiamata Shugendo, nata agli inizi dell’ottavo secolo: lo Shugedo racchiude alcuni aspetti dello shintoismo e del buddismo con alcune pratiche pagane delle tribù delle montagne. Tra i rituali di passaggio più importanti di questa disciplina c’è il pellegrinaggio attraverso le tre montagne, che rappresentano il passato, il presente e il futuro, a partire dal Monte Haguro-san; questa vetta rappresenta la nascita e qui si percorre una scalinata di oltre 2.000 gradini attraverso una foresta verde smeraldo composta da cedri centenari. La seconda montagna, Gas-san, simboleggia la morte ed è la vetta più alta, che si pone al centro collegando Haguro-san a Yudono-san. Per via delle elevate altitudini, il monte Gas-san si può scalare solo in estate. La terza vetta è Yudono-san, che rappresenta la rinascita: è proprio qui infatti che i pellegrini si devono togliere le scarpe e purificarsi i piedi dopo il lungo cammino prima di accedere al santuario.

Visitare il Santuario di Yudono-san

Dal parcheggio si deve salire un percorso a gradini per arrivare al santuario; l’accesso al santuario è segnalato da una gigantesca porta torii rossa e ad un certo punto del percorso viene richiesto di togliere le scarpe ed è presente una vasca di acqua per il tradizionale rito di purificazione che viene eseguito prima di accedere a qualunque luogo sacro.

In cima, va detto, non troverete alcun edificio in quanto il santuario è essenzialmente all’aperto in quanto l’oggetto di venerazione è la goshintai, ovvero una gigantesca formazione rocciosa di colore scuro considerata sacra secondo antiche tradizioni giapponesi che usavano venerare la natura.

Vi consiglio di approfittare della visita per ammirare il bellissimo paesaggio naturale circostante, ancora più suggestivo in autunno quando le foglie si tingono di colori dorati e rossastri.

Quando visitare il Monte Yudono-san

In inverno la regione montuosa che include il Monte Yudono-san è soggetta ad abbondanti nevicate, quindi l’unico periodo che consente di visitare questi luoghi è nei mesi della bella stagione. Generalmente Yudono-san apre per i pellegrinaggi durante la Golden Week, una festività che solitamente cade attorno agli inizi di maggio. L’accesso è possibile fino alla fine di ottobre/inizi di novembre, il che permette di avere abbastanza tempo a disposizione per ammirare il foliage autunnale.  Un altro ottimo momento per visitare il Monte Yudono è in occasione dell’annuale festival, chiamato “Yudonosan Kaizansai”, che si svolge al santuario il primo di giugno e celebra l’inizio della stagione dei pellegrinaggi.

Informazioni generali per la visita

Il santuario e la montagna non sono accessibili da novembre ad aprile per via delle abbondanti nevicate della zona. Il santuario ha un costo di ingresso di 500 yen.

Come arrivare

Gli autobus diretti al Monte Yudono-san sono disponibili solo nei weekend e durante le festività dai primi di giugno alla fine di ottobre. Gli autobus partono dal centro di Tsuruoka e impiegano circa un’ora e mezza per giungere a destinazione.  In alternativa è possibile arrivare con un’auto a noleggio e proseguendo poi a piedi dal parcheggio accanto al santuario. Gli ultimi chilometri della strada che conduce al monte richiedono il pagamento di un pedaggio (circa 400-600 yen).

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!