Monte Gas-san

Gas-san, il cui nome significa “monte della luna”, è una delle tre montagne sacre, assieme al Monte Yudono-san e al Monte Haguro-san, che formano la regione chiamata Dewa Sanzan. “Sanzan” significa, appunto, “tre montagne” mentre Dewa è il nome dell’antica provincia divenuta oggi la Prefettura di Yamagata. Sin da tempi lontani le tre montagne ricoprono un ruolo significativo per i fedeli del Buddismo e dello Shintoismo, tanto che ancora oggi sono meta di pellegrini e visitatori affascinati dai misteri e dai luoghi suggestivi che celano queste montagne.

Gas-san è la più alta delle tre montagne, con il suo santuario che si erge in cima, a 1984 metri d’altitudine. Per questo motivo il santuario resta inaccessibile sia piedi che con i mezzi per gran parte dell’anno per via delle abbondanti nevicate. I pellegrini approfittano quindi dei mesi estivi per scalare Gas-san, che si colloca al centro tra Yudono-san e Haguro-san.  Visitare queste montagne è un modo per apprezzarne la serenità e la bellezza, scoprendo anche una parte poco conosciuta della spiritualità giapponese, che per tanti secoli è rimasta perlopiù segreta.  Per questo è un luogo che chi vuole conoscere deve visitare in prima persona.

Perché Gas-san è un monte sacro?

Le origini sacre del monte Gas-san e dell’area Dewa Sanzan vengono collegate ad una disciplina chiamata Shugendo, nata agli inizi dell’ottavo secolo: lo Shugedo racchiude alcuni aspetti dello shintoismo e del buddismo con alcune pratiche pagane delle tribù delle montagne. Tra i rituali di passaggio più importanti di questa disciplina c’è il pellegrinaggio attraverso le tre montagne, che rappresentano il passato, il presente e il futuro, a partire dal Monte Haguro-san; questa vetta rappresenta la nascita e qui si percorre una scalinata di oltre 2.000 gradini attraverso una foresta verde smeraldo composta da cedri centenari. La seconda montagna, Gas-san, simboleggia la morte  che si pone al centro collegando Haguro-san a Yudono-san. La terza vetta è Yudono-san, che rappresenta la rinascita: è qui infatti che i pellegrini si devono togliere le scarpe e purificarsi i piedi dopo il lungo cammino prima di accedere al santuario.

Visitare il Monte Gas-san

La strada percorribile con i mezzi che arriva fino a Gas-san raggiunge il parcheggio all’ottava stazione del monte, l’ultima prima di raggiungere la cima. L’ultimo tratto di circa 5 km va completato a piedi e solitamente i pellegrini da qui proseguono verso Yudono-san.

Il percorso passa attraverso splendidi paesaggi naturali composti da paludi, prati di fiori alpini e aree ricoperte da neve anche in estate. Nonostante il percorso non sia troppo ripido, potrebbe rivelarsi particolarmente difficile per via della vegetazione rada che quindi espone al sole, al vento e alla pioggia.  D’altra parte però, la mancanza di alberi permette di avere una vista splendida, libera da ostacoli visivi. Sia lungo il percorso che al termine sono presenti delle stazioni di sosta dove bere acqua e fare una pausa.

Il percorso per raggiungere la cima Gas-san non è comunque più difficile rispetto a quello che da Gas-san conduce a Yudono-san, che è piuttosto ripida.

Una volta giunti al santuario in cima, si prende parte ad un rito di purificazione prima di accedervi. I monaci del santuario, abituati ai visitatori stranieri, li guidano nei vari passaggi del processo di purificazione in seguito al quale si può accedere al santuario per pregare, bere un sorso di sakè e accendere dell’incenso.

Per chi non fosse interessato ad arrivare fino in cima, è presente un percorso circolare alternativo che parte dal parcheggio e si sviluppa attraverso campi fioriti e paludi, permettendo di scoprire la natura del monte Gas-san, composta da piante rare che rendono unico lo scenario di questo luogo. Il sentiero richiede in totale 30 minuti di piacevole passeggiata e permette di scorgere in lontananza anche le altre vette montuose.

Sciare in estate al monte Gas-san

Sebbene non sia possibile fare trekking durante il periodo invernale date le nevicate abbondanti, resta comunque possibile accedere al monte per sciare da aprile alla fine di luglio. È l’unico luogo in Giappone dove si può sciare in estate e per questo molti appassionati e atleti lo usano per allenarsi.

Come arrivare

La compagnia di autobus Shonai Kotsu offre quattro collegamenti giornalieri tra la vetta Haguro-san e l’ottava stazione del monte Gas-san da luglio e agosto e nei weekend e festività di settembre. È inoltre possibile raggiungere la vetta in circa un’ora con l’autobus dalla stazione di Tsuruoka.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!