Kushimoto

Situata nell’estremità meridionale della Penisola Kii, Kushimoto è poco conosciuta dal turismo di massa ma ha tanto da offrire per chi vuole conoscere un luogo autentico, dominato da paesaggi naturali di rara bellezza. La piccola cittadina si estende su una costa rocciosa e aspra, affacciata su un mare popolare per le immersioni per via della ricchezza dei fondali, abitati da coralli e pesci di varie specie. Una serie di musei, santuari e un faro sono alcune delle attrattive di Kushimoto, che potrebbe rappresentare un’ottima escursione giornaliera per chi visita la località termale e balneare di Shirahama, poco distante dalla cittadina.

Cosa fare e cosa vedere a Kushimoto

Capo e Faro Shionomisaki

Appena a sud del centro della città si trova Capo Shionomisaki, che rappresenta non solo la maggiore attrattiva di Kushimoto ma anche il punto più meridionale dell’isola di Honshu. Qui lo sguardo si perde all’orizzonte, con acque di un blu intenso che cingono la costa e il rumore forte delle onde che si infrangono sugli scogli.  A dominare il Capo c’è il Faro Shionomisaki, con il suo profilo interamente bianco che si staglia per 23 metri a picco sulla scogliera. Costruito nel 1863 vanta una lunga storia che viene raccontata nel piccolo museo ospitato all’interno assieme ad aneddoti sul passato della città. Percorrendo una stretta scalinata è possibile salire sulla cima del faro per ammirare il panorama sensazionale sull’Oceano Pacifico. A pochi passi dal faro sorge un piccolo santuario.

Shionomisaki Tower

Nei pressi del Capo Shionomisaki si trova un’area campeggio attrezzata, molto frequentata nei weekend, e la Shionomisaki Tower, una struttura moderna alta 7 piani che ospita al suo interno negozietti di souvenir, un ristorante e, dai piani più alti, regala visuali meravigliose su tutta l’area e il mare. È molto popolare al tramonto per godersi il sole che cala sul mare.

Isola Oshima

Non lontano da Capo Shionomisaki, l’Isola Oshima è collegata alla terraferma da un ponte ed è un luogo interessante da visitare non solo dal punto di vista naturalistico ma anche per i due musei che ospita e che raccontano alcune vicende storiche legate al passato marittimo di questi luoghi costieri. Il Turkish Memorial Museum commemora un evento tragico, un incidente che ha coinvolto una nave turca nel 1890. L’imbarcazione urtò gli scogli dell’isola e affondò; i sopravvissuti vennero aiutati dai cittadini del posto fino al loro rientro in Turchia. Questo incidente segnò l’inizio di una profonda amicizia tra i due paesi.

Anche il secondo museo parla di amicizia: il Japan-US Friendship Museum ricorda lo sbarco di due navi mercantili americane a Oshima nel 1791, un momento che ha rappresentato il primo contatto amichevole tra i due paesi.  Accanto ai musei si trova un punto di osservazione con viste panoramiche sulla costa.

Formazioni rocciose

Un’altra attrattiva naturale di Kushimoto è una serie di formazioni rocciose chiamate Hashigui-iwa, ovvero rocce pilastro,  che si ergono al largo della costa una accanto all’altra, dando vita ad uno scenario alquanto suggestivo divenuto popolare per scattare una foto al tramonto. La leggenda dice che furono create dal noto monaco Kobo Daishi.

Kushimoto Marine Park

Nella stagione estiva Kushimoto diventa la mecca dei sub: le correnti calde e le acque cristalline popolano la costa di coralli, pesci tropicali altre creature marine.  Per chi preferisce stare fuori dall’acqua, al Kushimoto Marine Park è possibile visitare una sezione dedicata all’habitat marino locale per conoscerne le caratteristiche e ammirare i fondali della costa attraverso varie attività: una crociera in barca dal fondo in vetro, una visita all’acquario e la discesa in una torre realizzata sott’acqua che permette di osservare il mare attraverso gli oblò.

Come arrivare

Kushimoto è servita dalla linea ferroviaria JR Kisei Line, con treni express e local. Una volta arrivati troverete alcune linee di autobus che partono dalla stazione raggiungendo le varie attrazioni della città.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!