Dove dormire a Copenhagen

Nonostante sia considerata a tutti gli effetti una metropoli, Copenhagen ha dimensioni piuttosto raccolte, che permette di visitarla comodamente in pochi giorni. Molti turisti optano per alloggiare in centro, dove sono concentrate le attrazioni principali della città, ma la capitale danese si compone di quartieri molto diversi tra loro, alcuni più chic e tranquilli, altri più giovani e vivaci.  Ogni quartiere si caratterizza per un’atmosfera unica quindi scegliere dove dormire dipende essenzialmente dal tipo di esperienza che si vuole vivere: se amate lo shopping di classe il  quartiere alla moda di Frederiksberg fa al caso vostro, se invece preferite immergervi nelle atmosfere romantiche dei canali, prenotate una sistemazione a Christianshavn.

In questa guida sui migliori quartieri della città in cui alloggiare, troverete informazioni e spunti per scegliere la zona più adatta alla vostra vacanza.

Indre By

Indre By è il centro storico di Copenhagen ed il suo più importante fulcro culturale. Un quartiere al tempo stesso elegante e vivace che offre la comodità di raggiungere a piedi le principali attrazioni della città: qui potete fare una passeggiata al Giardino botanico e nei famosi Giardini di Tivoli, visitare le mostre del Centro di Design Danese e tanto altro ancora. L’antico cuore della città è un’ottima base per un weekend a Copenaghen ed è sicuramente la zona migliore se siete al primo viaggio nella capitale danese. Oltre alle visite culturali, alloggiando qui potete tuffarvi nella movida notturna grazie ad un’ampia scelta di bar, pub e ristoranti che si susseguono lungo sui canali o sono nascosti nel labirinto di stretti vicoli antichi, oppure dedicarvi allo shopping lungo il viale Strøget, su cui si affacciano catene low cost e boutique di brand prestigiosi. Naturalmente alloggiare in centro comporta costi maggiori, ma d’altra parte avrete la comodità di essere vicini a tutto e potrete scegliere tra un’ampia offerta di strutture di qualità, che spaziano dagli ostelli alle catene di lusso fino agli hotel dal design ricercato ed ecosostenibile.

Vesterbro: quasi in centro ma più easy

Situato a ovest del centro, il quartiere Vesterbro, che in passato ospitava le fabbriche di lavorazione di carne e alimenti, ha cambiato volto dopo le recenti opere di rinnovamento e se un tempo aveva un aspetto un po’ trascurato oggi è una zona accogliente, alla moda e carica di fascino. Per chi vuole alloggiare vicino al centro ma al tempo stesso trovare una sistemazione più economica,  Vesterbro è perfetta, dato che gli hotel della zona vantano tariffe più basse rispetto ad altri quartieri pur offrendo qualità e servizi eccellenti.  La ricca scena culturale trova spazio nelle vecchie fabbriche, divenute oggi musei e gallerie d’arte in cui curiosare alla ricerca di opere di artisti famosi e talenti emergenti, ma il quartiere è rinomato anche per i suoi ristoranti di qualità, che affiancano le piccole caffetterie frequentate dai creativi e i negozietti indipendenti dove andare a caccia delle ultime tendenze.

Tra le attrazioni della zona ci sono il Museo di Copenaghen, dove scoprire la storia della città, mentre gli amanti della birra non possono perdersi il Museo della Birra Carlsberg, collocato all’interno dello storico birrificio.

Christianshavn

Alloggiare a Christianshavn è un’esperienza unica: conosciuto per ospitare la comunità autonoma di Christiania, questo quartiere è un guazzabuglio di piccoli vicoli e canali su cui si affacciano casette colorate dal tipico stile tradizionale danese, magazzini, edifici decorati da splendidi murales, gallerie, cafè e locali alternativi frequentati dai residenti della zona. Il divieto di circolazione di auto permette di passeggiare in totale relax, immergendosi nell’atmosfera bohémien di questa zona, tra bar, gallerie e musei, come il Museo Navale Danese che ripercorre la storia marittima della città.  L’alta concentrazione di canali fa sì che molti residenti si spostino in barca, per questo lungo i corsi d’acqua si vedono ormeggiate tante imbarcazioni. Essendo un’area prettamente residenziale, è molto tranquilla e silenziosa, sia di giorno che alla sera, anche se in estate qui si svolgono numerosi concerti ed eventi all’aperto. In quanto a sistemazioni trovate varie soluzioni, tra cui B&B, hotel e appartamenti per tutti i gusti.

Sterbro

Situato a nord del centro, Østerbro è una delle zone più esclusive e costose della città, particolarmente consigliato a chi non ha problemi di budget dato che qui sorgono numerosi hotel di lusso. È un quartiere ideale anche per le famiglie: essendo una zona residenziale è molto tranquilla, pulita e sicura per trascorrere una vacanza con dei bambini ed è anche una delle aree più “green” della città. Ospita infatti numerosi giardini, tra cui il parco pubblico Fælledparken, il più grande della Danimarca, famoso per la Statua della Sirenetta. Non mancano nemmeno qui gallerie, siti storici e musei, tra cui vi cito la Cittadella fortificata di Kastellet e il Centro Den Frie di Arte Contemporanea, meta degli appassionati di arte e architettura moderna. Ampia la scelta di caffetterie e ristoranti, tra cui si contano tante proposte di cucina biologica, vegana e vegetariana.

Nørrebro

Vivace, multiculturale ed economico, il quartiere di Nørrebro si trova a nord-ovest del centro e rappresenta una soluzione strategica per visitare la città: da qui si raggiunge velocemente il centro e le sue attrazioni spendendo il giusto per dormire e mangiare. L’ampia offerta gastronomica spazia da  ristoranti raffinati a piccoli locali economici dall’ambiente familiare e accogliente.  Nørrebro è particolarmente consigliato agli appassionati di shopping, arte e letteratura, grazie alle numerose gallerie d’arte, librerie e locali in cui si svolgono periodicamente incontri con gli autori, e ai tanti negozietti di ogni genere, che vendono abbigliamento, oggetti di arredo originali, vinili e antiquariato, concentrati in particolare su Ravnsborggade Street. Non mancano i parchi per rilassarsi nel verde o praticare un po’ di sport. Ostelli, B&B e piccoli hotel economici costellano la zona.

Frederiksberg

Adatto a chi ama le atmosfere eleganti e chic,  Frederiksberg è uno dei quartieri più lussuosi e costosi di Copenaghen. La zona pullula di residenze eleganti, appartamenti di lusso e hotel dal design ricercato, spesso ospitati in edifici storici.  Anche i palati più raffinati ed esigenti non resteranno delusi: il quartiere vanta alcuni dei migliori ristoranti della città, molti dei quali concentrati su Værnedamsvej Street, un ampio viale ricco di supermercati, ristoranti e caffetterie. Ben collegato al centro, è ottimo per visitare la città ed è particolarmente adatto alle famiglie per la sua tranquillità, le numerose aree verdi e le attrazioni, tra cui il parco Frederiksberg Have, uno dei più grandi di Copenaghen, in cui rilassarsi con una passeggiata o affittando una barca per un giro lungo i canali; anche il famoso zoo di Copenaghen trova spazio in questo quartiere ed é perfetto per una giornata in famiglia.

Restad

È il quartiere più recente e all’avanguardia di Copenaghen, con i suoi splendidi esempi di architettura contemporanea che si sposano perfettamente all’atmosfera giovane e vivace e al paesaggio circostante, dominato dall’acqua e dalla natura.  Ørestad si estende infatti sull’isola di Amager e nonostante sia un po’ lontano dal centro,  l’ottima rete di trasporti permette di raggiungere l’aeroporto e gli altri quartieri velocemente. Offre varie tipologie di sistemazioni, dagli ostelli più economici gli hotel di classe, ma tutti offrono alloggi moderni e ricchi di comfort.

Sono tante le opportunità di svago: alla sera è possibile assistere ad uno spettacolo nella sala concerti di Copenaghen, la DR Koncerthuset, mentre nelle belle giornate di sole ci si può rilassare al sole nelle piscine all’aperto dell’isola.