Cosa vedere in Danimarca

Terra di fiabe e di Vichinghi, la Danimarca è un paese che fa sognare tutti i viaggiatori, con la sua architettura innovativa che condivide lo spazio con gli edifici medievali, i castelli che sembrano usciti proprio dalle favole di Hans Christian Andersen e i pittoreschi villaggi di pescatori. Tante sono le cose da fare e da vedere in Danimarca e in questa guida troverete una panoramica dei migliori luoghi da visitare.

Copenaghen

La maggior parte dei viaggiatori inizia il viaggio in Danimarca proprio da Copenaghen, la più grande città e capitale del paese. Ex villaggio di pescatori vichinghi, oggi Copenaghen è il centro culturale e finanziario del paese, una moderna e vivace città che ha tanto da offrire. La maggior parte dei visitatori visita a Copenaghen per due motivi: godersi i Giardini di Tivoli, il parco a tema più visitato della Scandinavia, e vedere la famosa statua in bronzo della Sirenetta, basata sulla celebre fiaba di Hans Christian Andersen. Conosciuta per la sua architettura rinascimentale olandese, particolarmente evidente nel quartiere di Christianshavn, Copenaghen ha un paesaggio urbano prezioso, arricchito da alcuni castelli e chiese medievali e bellissimo da esplorare a piedi o in bicicletta.

Castello di Kronborg

La Danimarca ha una lunga storia e molti castelli bellissimi da visitare, ma il Castello di Kronborg occupa un posto speciale poiché ha ispirato Shakespeare facendo da sfondo alla sua famosa opera, “Amleto”. Percorrendo i corridoi e gli oscuri passaggi sotterranei, vi calerete nelle atmosfere raccontate da Shakespeare per poi assistere anche a scene tratte dal famoso dramma recitato da attori professionisti. Il castello di Kronborg non è solo l’ambientazione dell’Amleto di Shakespeare, ma è anche un patrimonio mondiale dell’UNESCO che racchiude numerosi tesori. Nell’ala sud si trova la Cappella del Castello, che sopravvisse a un incendio nel 1629 e oggi sfoggia un magnifico interno rinascimentale con sculture in legno; l’ala nord contiene la grande sala da ballo, mentre nell’ala ovest sono esposti degli splendidi arazzi.

Louisiana Museum of Modern Art, Humlebæk

Gli appassionati di arte contemporanea e pop dovrebbero assolutamente visitare il Museo di Arte Moderna Louisiana, un museo di fama internazionale aperto nel 1958. Il fondatore Knud W. Jensen voleva creare un luogo in cui l’arte moderna fosse accessibile ai danesi: dopo quasi 60 anni e milioni di visitatori, si può dire che abbia realizzato il suo scopo. Oltre alle mostre interessanti e spesso bizzarre, la collezione permanente del museo comprende opere di Pablo Picasso, Wassily Kandinsky, Andy Warhol e Roy Lichtenstein, tra gli altri. Tra le opere più amate dai visitatori c’è l’installazione di Yayoi Kusama, “Gleaming Lights of the Souls”: le centinaia di luci che riempiono una piccola stanza danno l’impressione di viaggiare nello spazio. Il Museo Louisiana dista circa 40 minuti in treno dalla stazione centrale di Copenaghen.

Legoland

Operai "Lego", a Legoland.
Operai "Lego", a Legoland.
Con oltre 50 giostre e tanti eventi divertenti, tutti incentrati sul mondo dei famosi mattoncini Lego, LEGOLAND è un posto speciale per i bambini e per gli adulti appassionati di Lego. Il colorato parco divertimenti si trova a Billund, a circa tre ore in treno da Copenaghen ed è una delle principali destinazioni in Europa per le famiglie che viaggiano con bambini. Se una gita di un giorno vi sembra troppo breve, sono presenti hotel e campeggi attorno al parco.

Aarhus

Aarhus è la seconda città più grande della Danimarca. Fondata come un insediamento vichingo fortificato, Aarhus è stata per secoli un importante centro commerciale ed oggi è noto per la sua frizzante scena musicale e culturale: la città ospita ogni anno un festival jazz internazionale. È una città interessante dal punto di vista architettonico, in quanto consente di ammirare tutti gli stili che hanno caratterizzato le epoche della Danimarca, dai Vichinghi fino ai giorni nostri. Le case più antiche meglio conservate si trovano nel centro città e a dominare il paesaggio urbano c’è la Cattedrale di Aarhus, risalente al XIII secolo.

Odense

Odense è famosa per essere il luogo in cui è nato e cresciuto il famoso narratore Hans Christian Andersen, le cui fiabe e storie sono profondamente intrecciate nel tessuto della società danese, quindi aspettatevi di vedere molte statue e sculture dei suoi personaggi in città, nonché naturalmente un museo dedicato, allestito nella casa d’infanzia dello scrittore. La terza città più grande della Danimarca è anche famosa per i suoi dolci di marzapane e per tante altre attrazioni che sono un piacere per gli occhi dei visitatori. L’elenco comprende un vecchio castello vichingo, il Funen Village Museum, che ricrea il tipico stile di vita durante l’epoca in cui visse Andersen, l’Abbazia di Funen, uno dei più antichi musei d’arte danesi, e la Cattedrale.

Skagen

Skagen si trova nel nord della penisola dello Jutland ed è la città più settentrionale della Danimarca. Anche se è una piccola città con solo 8.000 abitanti, è la cornice di numerosi eventi e festival che si svolgono tutto l’anno, aggiungendo un’atmosfera elettrizzate ad un luogo piuttosto remoto. Oltre il suo bellissimo paesaggio e le lunghe spiagge sabbiose, ciò che rende speciale Skaken è la magnifica vista che si gode dal promontorio di Grenen, di fronte al quale il Mar del Nord e il Mar Baltico si incontrano. È un meraviglioso fenomeno naturale da non perdere e ha reso Skagen una delle destinazioni turistiche più popolari della Scandinavia, attirando circa 2 milioni di visitatori ogni anno.

Bornholm

Bornholm, un’isola nel Mar Baltico più vicina alle coste della Polonia e della Svezia rispetto alla Danimarca, è nota per i suoi prodotti di artigianato, in particolare vetro e ceramica. L’isola ospita diverse città con pittoreschi mulini a vento e chiese medievali, quattro delle quali sono rotonde, ed è nota per il suo straordinario scenario naturale che spazia da scoscese scogliere e foreste a valli e spiagge incorniciate dal verde. È raggiungibile in traghetto dalla Danimarca e dalla Svezia. Per gli appassionati lettori di Ken Follet, Bornholm è stata anche la cornice del thriller “Il volo del calabrone”.

Ribe

Ribe è la città più antica della Danimarca. Situata nella penisola dello Jutland, Ribe è stata fondata nel 700 come mercato vichingo e il suo municipio è il più antico del paese. Fu costruito nel 1496, anche se divenne un municipio solo nel 1709. C’è molto da vedere a Ribe, dai suoi caratteristici edifici medievali alla Cattedrale di Ribe, la prima chiesa cristiana in Danimarca. Potete esplorare la sua eredità vichinga e i dintorni della città: nelle vicinanze si trova il tesoro ecologico Wadden Sea National Park.

Wadden Sea National Park

Il Wadden Sea National Park è un’area protetta ed è stato designato patrimonio mondiale dall’UNESCO. Si trova lungo la costa sudoccidentale della penisola dello Jutland ed è una zona ricca di vita, perfetta per gli amanti della natura allo stato puro e degli animali. In nessun altro luogo in Danimarca è possibile avvistare colonie così numerose di uccelli migratori, sia in primavera che in autunno, e al tempo stesso le acque calde e basse del mare di Wadden sono l’area di riproduzione naturale di molte delle specie ittiche più importanti della Danimarca.

Le isole Rømø, Mandø e Fanø si trovano lungo la costa e offrono esperienze uniche, da vivere in autonomia o con tour guidati: viste sul mare, dune di sabbia, paludi, boschi e brughiere sono popolate da tantissime specie animali che qui vivono praticamente indisturbate.

Castello di Frederiksborg

Lo splendido Castello di Frederiksborg fu costruito dal re Cristiano IV all’inizio del XVII secolo e dal 1878 ospita il Museo di Storia Nazionale Danese. Le collezioni del museo si concentrano su opere d’arte che illustrano la storia del paese e includono un vasto assortimento di ritratti, dipinti, fotografie e stampe. Il museo comprende anche un tour all’interno del castello, dove i visitatori possono esplorare le sale che un tempo ospitavano reali e nobili. L’esterno e il parco del palazzo includono attrazioni importanti come la Fontana di Nettuno, una coppia di torri rotonde un tempo occupate dallo scriba di corte e dallo sceriffo, e altri bellissimi dettagli e strutture. I visitatori possono anche passeggiare liberamente nei giardini che circondano questo palazzo rinascimentale.

Roskilde

Situata a 30 km a ovest di Copenaghen, Roskilde è stata una delle prime capitali del paese: è una delle città più antiche della Danimarca e qui sono sepolti molti monarchi danesi. Le loro tombe reali si trovano nella Cattedrale di Roskilde del XII secolo, la prima cattedrale gotica in mattoni della Scandinavia. Un’altra attrazione chiave è il Museo delle Navi Vichinghe, che contiene i resti di cinque antichissime navi vichinghe affondate per proteggere Roskilde dagli invasori. Un’altra attrazione che potreste voler vedere è il palazzo reale, ora una galleria d’arte. In estate a Roskilde si svolge un gigantesco evento di musica rock chiamato Roskilde Festival.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).