5 giorni in Danimarca

Molti dei viaggiatori che visitano la Danimarca si limitano alla capitale Copenaghen, ma in questo itinerario di 5 giorni viaggeremo attraverso le tappe principali del paese, che includono Roskilde, Odense e Billund (Legoland), per vedere cosa c’è oltre i luoghi più conosciuti.  

Giorni 1 e 2: Copenaghen

Copenaghen è il punto di arrivo di tanti viaggiatori e merita almeno due giorni per una visita. Tra le cose più belle da fare ci sono le passeggiate lungo lo splendido canale di Nyhavn, affiancato da edifici colorati, ammirare la statua della Sirenetta, simbolo di Copenaghen, un po’ di shopping sul famoso viale Stroget e un pomeriggio nei Giardini di Tivoli, lo storico parco dei divertimenti di Copenaghen. Perfetto per chi viaggia con i bambini o per chi vuole immergersi in atmosfere da sogno tra palazzi incantati, giostre storiche e profumo di zucchero filato.

Per chi ama la cultura non mancano palazzi, musei ed edifici storici. Amalienborg è il palazzo della famiglia reale dove ogni giorno potete assistere alla cerimonia del cambio della guardia assieme a folle di visitatori.

Giorno 3: Roskilde e Odense

Roskilde è un’incantevole cittadina situata a mezz’ora da Copenaghen. Ogni anno qui si svolge un festival musicale famoso ma anche in tutti gli altri momenti dell’anno è una cittadina che vale la pena visitare. La cattedrale di Roskilde è il luogo in cui vengono sepolti re e regine della famiglia reale danese e anche i dettagli architettonici e la storia della cattedrale sono molto interessanti.

In questa cittadina portuale circa 50 anni fa sono state riportate alla luce cinque navi vichinghe che oggi sono esposte in un museo della città. Se siete affascinati dalle vicende vichinghe vi consiglio di farci un salto. Roskilde potete visitarla tranquillamente in una mezza giornata e poi dirigervi ad Odense. 

Giorno 4: Odense

Odense è il luogo di nascita dell’autore Hans Christian Andersen, l’autore che ha dato vita a tantissime favole dei bambini tra cui la Sirenetta. Odense è una città abbastanza grande, ma le attrazioni principali riguardano soprattutto il museo, i monumenti e i luoghi legati allo scrittore Christian Andersen quindi in una giornata si visita tranquillamente.

In estate la cittadina è animata da tanti festival tra cui uno molto popolare dedicato ai fiori che si tiene a metà agosto: durante questo evento la città è un tripudio di fiori e statue tutte fatte con i fiori!

Giorno 5: Billund (Legoland) o Copenaghen e rientro in Italia

A seconda dell’orario e da dove parte il vostro volo di ritorno potreste voler fare una visita veloce a Legoland, il parco tematico legato ai mattoncini colorati che si trova a Billund, nei pressi dell’aeroporto di Billund. Qui potete trascorrere una giornata divertente, soprattutto se viaggiate con i bambini, tra tante attrattive, giostre e postazioni dove fermarvi a costruire.

Se invece avete il volo da Copenaghen, tornate alla volta della capitale e attendete il volo di rientro.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).