Quanto costa un viaggio alle Isole Faroe

L’arcipelago delle Isole Faroe giace circondato da tre popolari destinazioni, Scozia, Norvegia e Islanda, con le quali condivide l’abbondanza di natura e paesaggi nordici, tradizioni scandinave e percorsi di trekking, ma anche prezzi non proprio economici. Ma quanto costa un viaggio alle Isole Faroe? Difficile dare con esattezza un totale preciso in quanto ci sono tanti fattori da considerare, come il periodo del viaggio e il tipo di vacanza desiderato, tuttavia la buona notizia è che una destinazione come le isole Faroe prevede tante attività all’aperto completamente gratuite, quindi oltre alle classiche voci di spesa non dovrete affrontare tanti altri costi. Ma scopriamo insieme quanto costa nel dettaglio un viaggio alle Isole Faroe.

Volo

Il volo è la voce che maggiormente influisce sul costo della vacanza. Dall’Italia non ci sono voli diretti quindi è necessario fare uno o due scali solitamente a Copenaghen, Amsterdam o altre capitali europee a seconda della compagnia utilizzata. Le Isole Faroe dispongono di una compagnia di bandiera, l’Atlantic Airways, che opera più voli giornalieri da e per l’aeroporto principale di Copenaghen (Kastrup) e da due a cinque volte a settimana a seconda del periodo da e per l’aeroporto di Billund.

Le isole sono collegate anche con voli diretti tutto l’anno alla Danimarca (anche da Aalborg, con 3 voli a settimana durante l’estate), all’Islanda (Reykjavik, con 2 o 3 voli settimanali), all’Inghilterra (Londra), alla Scozia (Edimburgo, con 2 voli settimanali), alla Norvegia (Bergen, con due voli settimanali) e alla Spagna (Barcellona, con 2 voli a settimana durante l’estate), quindi questo vuol dire che potrete fare un ricerca e provare a valutare diverse compagnie di linea o low cost per trovare l’offerta migliore. Spesso da Copenaghen si trovano delle buone offerte per la tratta Copenaghen-Faroe e raggiungere la capitale danese dall’Italia non è costoso. A seconda della stagione in cui viaggiate e del periodo in cui effettuate la prenotazione (ovvero con quanto anticipo rispetto alla partenza) potete trovare diverse offerte ma mettete in conto un minimo di 250-300euro per un volo a/r in bassa stagione e fino a 500-700euro in alta stagione.

Alloggio

I costi degli alloggi variano considerevolmente a seconda della città in cui si alloggia e del livello della struttura. In generale il prezzo medio per una camera doppia in un hotel standard è di 1.090corone danesi (146euro), ma in alcune località come Torshavn, dove c’è più concorrenza, i costi diminuiscono leggermente. Se non avete problemi ad adattarvi, più economici sono gli ostelli dove potete pagare un letto in dormitorio 250corone danesi (33euro).

Un ottimo rapporto qualità prezzo è offerto anche da Airbnb, dove con un prezzo di 505-673corone danesi (68-90euro) potete affittare un appartamento per una notte, con tanto di cucina e servizi a disposizione. Tenete presente che al di fuori di Tórshavn o di una delle città più grandi, i ristoranti sono pochi, quindi disporre di un alloggio che abbia spazi per cucinare potrebbe rivelarsi comodo per il viaggio.

Cibo

Per quanto riguarda il cibo, i prezzi possono variare in modo abbastanza significativo da una località all’altra, ma in generale il costo per un pasto in un ristorante standard è di 150corone danesi (20euro), mentre un menù acquistato al fast food costa 80corone danesi (11euro). I fast food offrono la soluzione più economica delle Faroe e aiutano a risparmiare qualche soldo se si mangia fuori, sebbene non sia la scelta più salutare. Anche la pizza è un pasto pratico ed economico e ha un prezzo base di 75corone danesi (10euro) per la margherita.

Se avete intenzione di cucinare, eccovi un’idea dei prezzi che potrete trovare al supermercato: 

  • Latte (1 litro), 11corone danesi (1,50euro)
  • Pagnotta di pane bianco fresco (500g), 25corone danesi (3,30euro)
  • Uova (12), 25corone danesi (3,30euro)
  • Formaggi locali (1kg), 80corone danesi (11euro)
  • Petti di pollo (1 kg), 80corone danesi (11euro)
  • Mele (1kg), 25corone danesi (3,30euro)
  • Arance (1kg), 20corone danesi (2,70euro)
  • Patate (1kg), 5corone danesi (0,67euro)
  • Lattuga (1), 15corone danesi (2euro)
  • Riso bianco (1kg), 19corone danesi (2,50euro)
  • Banane (1kg), 25corone danesi (3,30euro)
  • Cipolle (1kg), 15corone danesi (2euro)
  • Manzo (1kg) (o simile carne rossa), 60corone danesi (8euro)
  • Pere (1kg), 30corone danesi (4euro)

Bevande

Gli alcolici alle Isole Faroe sono abbastanza costosi specialmente se acquistati in un bar. Una birra al pub costa infatti 80-100corone danesi (10,5-13,5euro), mentre in un supermercato potete acquistarla a circa 50corone danesi (6,70euro). Non va meglio per il vino che ha un costo di 90corone danesi (12euro) in un negozio, mentre è più costoso se bevuto al ristorante o in un locale. Una bottiglia da un litro di Coca Cola/Pepsi costa 17 corone danesi (2,20euro), mentre una bottiglia da 1,5 litri d’acqua acquistata al supermercato costa 10corone danesi (1,30euro).

Se siete amanti del caffè, potete gustarvi un Cappuccino con 30corone danesi (4euro) e un caffè espresso a 21corone danesi (2,80euro).

Trasporti

I mezzi pubblici sulle isole Faroe sono limitati agli autobus, poco frequenti ma affidabili, per questo molti turisti ripiegano sul noleggio di auto. Tuttavia con un po’ di tempo e pianificazione è sicuramente possibile sfruttare gli autobus per raggiungere alcune località e attrattive e il modo più economico per farlo è con un pass di più giorni che offre viaggi illimitati: ad esempio potete acquistare un pass di 4 giorni per 500corone danesi (67euro)

Gli spostamenti in autobus all’interno della città di Torshavn sono invece gratuiti mentre il viaggio dall’aeroporto a Torshavn costa 90corone danesi (12euro).

Per quanto riguarda il noleggio di auto, i prezzi variano molto in base al periodo, alla durata di noleggio e al tipo di veicolo (in alcune zone è necessario un 4×4), ma considerate un prezzo base circa 700corone danesi (94euro) al giorno, comprensivo di assicurazione. Se il noleggio auto potrebbe non essere economico, se non altro il carburante lo è: ha infatti un prezzo di 10corone danesi (1,30euro) al litro. Date le dimensioni ridotte delle isole probabilmente un pieno vi basterà. Al di fuori delle grandi città la benzina è più difficile da trovare, quindi assicuratevi di organizzare in anticipo per evitare di restare a secco.

Mentre molte delle isole più grandi sono collegate da ponti e tunnel sotterranei, le isole più piccole e meno popolate fanno ancora affidamento sui traghetti per i trasporti. Ad esempio l’isola di Kalsoy, una popolare gita di un giorno, è uno di quei luoghi che richiede un trasferimento in barca. Il prezzo dei traghetti è di circa 40-60corone danesi (6-8euro) a persona, ma se portate con voi l’auto il prezzo di 1 passeggero+auto è di 160corone danesi (22euro).

Escursioni e attività

Questa è una delle voci di spesa più variabili in quanto dipende molto dalle attività che volete inserire nel programma di viaggio. Le escursioni di mezza giornata o di un giorno nelle Isole Faroe non sono in realtà così costose e offrono anche l’occasione perfetta per chi viaggia senza auto per accedere ad alcuni dei punti più remoti del paese, come le imponenti scogliere di Vestmanna, che sono accessibili solo in barca con un tour dal costo di 90corone danesi (12euro).

Per il resto vi basta indossare gli scarponi da trekking o noleggiare una bicicletta e cimentarvi in bellissimi percorsi.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore dei libri Giappone Spettacularis ed Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).