Quanto costa un viaggio in Cambogia

La Cambogia attira numerosi turisti non solo per le sue bellezze e la tradizione gastronomica, ma anche per i bassi costi del viaggio: cibo, trasporti e alloggi sono molto economici. Una delle cose da sapere è che la Cambogia, pur avendo come moneta ufficiale il riel, viene comunemente usato il dollaro americano, quindi, in particolare nelle città frequentate dai turisti, vi capiterà di trovare prezzi di hotel, ristoranti e attrazioni pubblicati in dollari.  Volendo potete perciò già cambiare della valuta in dollari ancora prima di partire.

Se volete farvi un’idea di quanto potreste spendere per un viaggio in Cambogia, eccovi un dettaglio delle spese principali.

Volo e assicurazione

Il volo aereo è decisamente la voce più consistente delle spese di un viaggio in Cambogia. Più o meno un volo costa tra i 400-500 euro, ma il tutto dipende naturalmente dalla stagione, dalla compagnia e dal numero di scali. Molti viaggiatori atterrano a Bangkok, arrivando poi in Cambogia via terra e combinando anche un viaggio in Thailandia.

Uno degli elementi da non dimenticare è l’assicurazione di viaggio, indispensabile in caso di spiacevoli imprevisti. Anche se troverete polizze di prezzi e condizioni diverse, mettete in conto circa 80 euro per un’assicurazione di due settimane.

Visto

Il visto turistico per la Cambogia dura 30 giorni e si può richiedere online oppure all’arrivo in aeroporto. Non c’è una grande differenza di prezzo, in quanto il visto turistico online costa 30 dollari (circa 25 euro) mentre in loco costa 35 dollari, ma dato che farlo su internet è semplice e vi permette di risparmiare tempo all’arrivo vi consiglio questa soluzione. Il visto online si ottiene in pochi giorni e il pagamento è con carta di credito; una volta che vi arriva la conferma, stampatene una copia e portatela con voi nel passaporto.

Alloggio

Gli alloggi in Cambogia sono molto economici, tanto che chi desidera un po’ di lusso e comodità può godersi una vacanza in un’ottima struttura senza incidere troppo sul budget. La maggior parte delle sistemazioni pubblicano il listino in dollari americani. I posti letti in ostello partono da 3,50 dollari (quasi 3 euro) a notte, mentre le tariffe delle camere private variano da 5 a 10 dollari (4,25-8,50 euro) a notte a camera a seconda della località. I prezzi, anche in ostello e nelle guesthouse, includono solitamente il wifi e talvolta la colazione, mentre l’aria condizionata potrebbe implicare un costo aggiuntivo.

Stanze più eleganti in piccoli hotel di media categoria, con aria condizionata, tv e tutti i comfort costa invece tra i 15 e i 20 dollari (12,70-17 euro circa). Oltre questa cifra si trovano gli hotel più eleganti e di lusso, ma in generale le tariffe delle migliori strutture difficilmente superano i 25-30 dollari (21,20-25,45 euro circa).

Per chi predilige alloggiare in appartamento, nel paese sono molto diffuse soluzioni come Airbnb, con prezzi a partire da 10 dollari a notte per una stanza in una sistemazione condivisa e circa 25-30 dollari per un intero appartamento.

Trasporti

I mezzi di trasporto nelle varie località sono molto economici e si paga generalmente solo qualche dollaro per ogni tratta. I tuk-tuk sono molto popolari nelle città e vengono utilizzati per brevi tragitti; è caldamente consigliato accordarsi in anticipo sul prezzo, ma in generale questo non supera i 5 dollari (4,25 euro). Un altro mezzo pratico se si viaggia da soli e se si devono percorrere tratte brevi sono i moto-taxi: anche in questo caso il prezzo varia da 1 a 5 dollari per una corsa inferiore ai 10 km ma è sempre bene concordare in anticipo il totale.

Se vi serve un mezzo per un’intera giornata, se ad esempio volete visitare alcune attrazioni di una città o fare un tour nei dintorni, potete chiedere alla reception del vostro hotel di aiutarvi a noleggiare una macchina con autista a prezzi che solitamente si aggirano intorno ai 15-20 dollari (12,70-17 euro circa) a giornata.

Se dovete invece spostarvi da una località all’altra avete principalmente due soluzioni: i voli interni e l’autobus. I voli sono economici e permettono di risparmiare tempo; ad esempio per andare da Phnom Penh a Siem Reap le tariffe partono da 30 dollari (25,45 euro), così come da Siem Reap a Sihanoukville, mentre le tratte più lunghe costano attorno ai 60 dollari (circa 51 euro)  L’autobus consente certamente di risparmiare tanto anche se dovete mettere in conto un tempo maggiore: ad esempio per andare da Phnom Penh a Siem Reap si paga circa 10 dollari (8,50 euro circa) a persona per un tragitto di 6-7 ore. Anche i tragitti più lunghi non costano generalmente più di 20 dollari (17 euro)

Cibo

Mangiare fuori in Cambogia è molto economico rispetto ai nostri standard: alle bancarelle dei mercati è possibile acquistare specialità di street food e stuzzichini a prezzi attorno a 1-2 dollari (0,85-1,70 euro), mentre nei ristoranti più semplici e tradizionali un pasto costa 3-5 dollari (2,55-4,25 euro).

Leggermente più costosi sono i ristoranti internazionali e i locali più raffinati dove per un pasto completo di paga 5-15 dollari (4,25-12,70 circa). Le mance non sono obbligatorie ma nei ristoranti più eleganti si usa lasciare un 10% del conto.

Nei mercati potete trovare anche prodotti freschi, frutta e verdura e alimenti da cucinare se avete una cucina a disposizione. Dato il prezzo economico dei ristoranti e dello street food talvolta è più conveniente mangiare fuori ma se pensate di fare la spesa mettete in conto circa 20-25 dollari (17-21,20 euro circa) a settimana.

Uscire alla sera/Alcolici

Per chi vuole uscire a bere un drink alla sera ci sono tante opzioni: ostelli e guesthouse spesso hanno un proprio locale, ma anche nelle città più grandi si trovano pub e discoteche. Una bottiglia di birra locale come la Angkor Beer costa poco più di 1 dollaro e in generale drink e alcolici hanno più o meno questo prezzo.

Attività e attrazioni

Questa voce è la più variabile, in quanto la spesa dipende da ciò che volete fare e vedere durante la vacanza. Tra le attrazioni più costose c’è il parco archeologico di Angkor Wat, dove l’ingresso costa 37 dollari per una giornata. Tutto il resto è invece piuttosto economico: i musei hanno una tariffa di circa 2 dollari, mentre tour, trekking o altre attrazioni costano tra i 10 e i 20 dollari.