10 giorni in Cambogia

C’è molto da vedere e da fare in Cambogia, quindi può essere difficile decidere esattamente cosa vedere e cosa fare in un periodo di tempo limitato come 10 giorni. In questo articolo troverete un itinerario di 10 giorni in Cambogia che vi permetterà di passare in rassegna i luoghi di maggiore interesse turistico, dai templi di Siem Reap, alla capitale Phnom Penh fino alle rilassanti spiagge del soleggiato sud della Cambogia.

Giorno 1: Siem Reap

Come prima tappa del vostro itinerario di 10 giorni in Cambogia vi consiglio di partire da Siem Reap, nel nord del paese e sede del famoso complesso di templi Angkor Wat. Arrivando dopo un lungo viaggio in aereo, prendetevi un po’ di tempo per fare il check-in in hotel, riposare o concedervi un massaggio. La città di Siem Reap non è molto grande quindi potrete concludere la giornata semplicemente esplorando la città, passeggiando nei viali del centro tra mercati e ristorantini locali. Potete raggiungere il mercato diurno di Psar Chaa per fare acquisti oppure visitare uno dei villaggi galleggianti che si trovano vicino alla città. Kompong Phluk è il più accessibile, quindi potrebbe essere la soluzione migliore. È ad un breve giro in tuk-tuk dal centro di Siem Reap e vi darà l’occasione di ammirare un villaggio di palafitte costruito sopra la superficie del lago con gli abitanti che si dedicano perlopiù alla pesca e accompagnano i turisti in appassionanti giri in barca.

Giorno 2: Angkor Wat

Dedicate la seconda giornata alla visita del sito archeologico di Angkor, patrimonio mondiale dell’UNESCO. Si tratta di una vasta area punteggiata da antichi templi e rovine, ognuno con la propria storia. I templi di Angkor offrono uno sguardo su una civiltà perduta e le strutture in pietra immerse nella natura creano un insieme unico. Un’esperienza incredibile a cui prendere parte è dirigersi verso il complesso del tempio principale per l’alba. Vedere i primi raggi di luce su Angkor Wat è un’esperienza che non dimenticherete! Dopo una giornata molto lunga di corsa per Angkor Wat e i suoi dintorni, tornate in hotel per riposarvi un po’ e poi in serata dirigetevi verso Pub Street, la principale zona della vita notturna di Siem Reap.

Giorni 3-4-5: Phnom Penh

Il tuo terzo giorno in Cambogia, partite alla volta della capitale del paese che dista un viaggio in autobus di 6-7 ore da Siem Reap oppure un volo di meno di un’ora. Se optate per l’autobus, cercate di partire molto presto. Phnom Penh rappresenta in tutto e per tutto l’immagine che abbiamo della Cambogia, con i suoi paesaggi urbani dominati dai profili di templi e dalla guglie del Palazzo Reale, le strade trafficate di motorini che sfrecciano a tutta velocità e le acque del maestoso fiume Mekong che attraversa la città. Iniziate proprio da qui, camminando sul lungofiume dove si alternano numerosi bar e ristoranti che vi invoglieranno a fermarvi per una pausa. Visitate il Palazzo Reale per vedere la casa del re di Cambogia e il complesso della Pagoda d’argento che ospita il famoso tempio reale Wat Preah Keo. Non perdetevi il Museo Nazionale per conoscere meglio la storia del paese mentre alla sera visitate uno dei mercati notturni della città per assaporare l’esotico cibo di strada e fare acquisti economici.

Giorni 6-10: Sihanoukville e le spiagge della Cambogia

Dirigetevi verso Sihanoukville, la località balneare più famosa della Cambogia dove trascorrerete l’ultima parte della vacanza tra mare e tanto relax. Ci sono molte spiagge nella zona, alcune delle quali più appartate e tranquille, mentre altre sono più vivaci e frequentate da giovani e backpackers. La zona di Serendipity Beach a Sihanoukville è il “centro delle feste” e qui troverete tanti giovani viaggiatori. Se preferite un’atmosfera più rilassata, Otres Beach potrebbe essere più adatta a voi. In entrambi i casi troverete tante attività da fare: praticare immersioni, fare snorkelling e mangiare dell’ottimo pesce fresco nei ristoranti in spiaggia.

Un’altra cosa molto popolare è un tour in barca verso le isole di Koh Rong e Koh Rong Sanloem raggiungibili in circa due ore di traghetto. Chi lo desidera può anche soggiornare sulle isole per uno o due giorni. Qui potete esplorare le giungle che abbracciano la costa, nuotare in acque cristalline e rilassarvi su un’amaca tra le palme al tramonto.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).