Cosa vedere a Salisburgo

Affascinante città dell’Austria occidentale, Salisburgo è famosa per la sua magnifica posizione lungo il fiume Salzach, per la sua architettura elegante e per essere il luogo di nascita di Mozart, uno dei più grandi compositori di musica classica del mondo. Per molti è però soprattutto la città che ha fatto da sfondo a tante riprese del film-musical “Tutti insieme appassionatamente”. È possibile visitare Salisburgo in una breve gita di un giorno da Monaco o Vienna, ma passare qualche giorno consente di ammirare più attrazioni e immergersi nell’atmosfera di questa deliziosa città. Eccovi una guida alle principali cose da fare e da vedere a Salisburgo.

Fortezza di Salisburgo (Hohensalzburg)

Con la sua posizione arroccata sulla cima di una collina che sovrasta la città, la Fortezza Hohensalzburg è il punto di riferimento più famoso di Salisburgo. Costruito nel 1077, il castello è oggi una delle fortezze più grandi e meglio conservate dell’Europa centrale. È possibile raggiungere la fortezza con una piacevole passeggiata di 20 minuti dal centro storico o tramite una funicolare da Festungsgasse. Per un certo periodo divenne una caserma militare e una prigione ed oggi ospita un museo sulla sua storia, ma le attrazioni principali sono le sale e gli appartamenti sfarzosi.

Duomo di Salisburgo

Il Duomo di Salisburgo fu completato nel 1657 e spicca nel cuore della città grazie alle sue torri gemelle di 79 metri. L’imponente cattedrale barocca è famosa per il suo stile italiano e perché qui avvenne il battesimo di Mozart. Tanti sono i dettagli che attirano lo sguardo dei visitatori, come le sue tre enormi porte in bronzo con i loro simboli di Fede, Amore e Speranza, l’altare maggiore con il dipinto della Resurrezione e gli splendidi affreschi della volta.

Palazzo e Giardini Mirabell

Il Palazzo Mirabell fu costruito nel 1606 da un Principe-Arcivescovo per la sua amante, ma venne in seguito ricostruito in stile barocco e neoclassico. Fiore all’occhiello del palazzo è la sontuosa Sala dei marmi, un tempo usata per i grandi ricevimenti e ancora utilizzata per concerti e matrimoni. Il museo del castello, ospitato in un edificio adiacente, espone arte europea del XVII e XVIII secolo.

Approfittatene per fare una passeggiata nei giardini lussureggianti, tra numerose terrazze, statue in marmo e fontane.

Centro storico e Residenzplatz

Dall’Universitätsplatz una serie di meravigliosi passaggi conosciuti come Durchhäuser si snodano verso nord fino a Getreidegasse, un’affollata area pedonale fiancheggiata da antiche case di mercanti risalenti tra il XV e il XVIII secolo. Passeggiando in questa zona della città vecchia sarete trasportati indietro nel tempo: sarete circondati da numerose insegne in ferro battuto e locande, bellissimi vecchi cortili, nonché numerose gallerie, boutique, botteghe e caffè. All’estremità orientale di Getreidegasse si trova il Kranzlmarkt con il vecchio Municipio (Rathaus) circondato da case medievali, alcune alte fino a cinque piani. Nel cuore del centro storico di Salisburgo si trova Residenzplatz, una magnifica piazza circondata da residenze arcivescovili, dal Duomo, dalla Salzburg Residenze (Residenza di Salisburgo) e da storiche case a schiera che oggi accolgono negozi e ristoranti. Una fontana, che si dice sia la più bella di Salisburgo, punteggia la piazza e molti eventi pubblici, tra cui anche i famosi mercatini di Natale di Salisburgo, si svolgono proprio qui.

Salzburg Residenz

A dominare la parte occidentale della Residenzplatz di Salisburgo si trova la Residenza di Salisburgo, l’antico palazzo dei Principi Vescovi che un tempo governavano la città. Costruito tra il 1596 e il 1619, questo enorme palazzo è strutturato attorno a tre cortili e all’interno vanta spettacolari appartamenti statali sontuosamente decorati con raffinati dipinti su pareti e soffitti, ricchi ornamenti in stucco e bei caminetti. Una parte dell’edificio ospita la Residenzgalerie, una galleria d’arte che espone opere di pittori europei, tra cui Rembrandt, Rubens e Brueghel.

Neugebäude

Di fronte alla Residenza di Salisburgo si trova l’edificio Neugebäude, eretto nel 1602 come guesthouse dell’Arcivescovo. Oggi sede degli uffici del governo provinciale e del Museo di Salisburgo, l’edificio è famoso per il suo carillon costruito nel 1702 e contenente 35 campane che suonano brani del vasto repertorio di Mozart tre volte al giorno (07:00, 11:00 e 18:00).

Getreidegasse

Getreidegasse è la via dello shopping più famosa di Salisburgo. Situata nel centro storico, Getreidegasse è piena di edifici alti e stretti che contengono negozi, boutique e ristoranti che servono le specialità della città, tra cui deliziosi dessert. Al civico n. 9 Getreidegasse c’è la casa in cui è nato Mozart. Prendetevi del tempo per esplorare i passaggi e i cortili che si nascondono nelle vie secondarie del viale poiché potrete scovare tanti negozi interessanti.

Castello di Hellbrunn

Una delle attrazioni più famose di Salisburgo, questo palazzo rinascimentale dei primi del 1600 fu originariamente costruito dal Principe-Arcivescovo di Salisburgo come luogo per il relax e dove trascorrere una giornata con gli ospiti. Attrazione principale del castello è il giardino progettato con vari intrattenimenti insoliti, come giochi d’acqua intesi per sorprendere gli ospiti. Il tour è spensierato e divertente, soprattutto per i bambini e coloro che non si preoccupano di bagnarsi un po’. Oltre alle fontanelle e agli splendidi giardini fioriti, il parco è anche il luogo in cui vennero girate varie scene di “Tutti insieme appassionatamente”.

Casa Natale di Mozart

Al n. 9 di Getreidegasse si trova uno dei musei più visitati dell’Austria. È qui che Wolfgang Amadeus Mozart è nato il 27 gennaio 1756 e oggi la casa è diventata un museo che onora la vita di questo grande compositore. Si sviluppa su tre piani: il primo piano si concentra sulla sua vita quotidiana, con utensili, documenti originali e dipinti, mentre il secondo piano è dedicato alla sua vita di compositore di opere, con costumi e scenografie. Al terzo piano potete vedere la stanza in cui è nato Mozart e scoprire qualcosa in più sulla sua famiglia.

Abbazia di San Pietro

Sul lato occidentale di Kapitelplatz, l’Abbazia di San Pietro servì come residenza degli Arcivescovi fino al 1110, sebbene gli edifici attuali risalgono principalmente al 1600 e 1700. I luoghi da non perdere includono il vasto cimitero circondato su tre lati da portici e tombe di famiglia del 1600. A sud, si affaccia sulla parete rocciosa del Mönchsberg, mentre un passaggio conduce dal sagrato al cortile esterno, abbellito dalla fontana di San Pietro.

Piazza Alter Markt

La piazza del vecchio mercato nel centro storico di Salisburgo venne progettata come centro commerciale urbano e sede del mercato nel 1200. Nonostante il mercato fu poi trasferito, resta un luogo bello da visitare: ammirate la piazza racchiusa da una fila di case signorili risalenti al Medioevo, scattate una foto alla Fontana di San Floriano al centro della piazza e scoprite la casa più piccola di Salisburgo, una curiosità rara. Con una larghezza di soli 1,42 metri, si trova accanto alla famosa caffetteria Tomaselli e fu costruita nel 1800 per chiudere uno stretto vicolo.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).