Come muoversi a Granada

Granada è una città ideale da esplorare a piedi: i luoghi di maggiore interesse sono infatti a breve distanza dal centro e camminando tra i vicoli tortuosi della città avrete modo di scoprirne la bellezza più nascosta. 

Tuttavia Granada è una grande città, con molte cose da vedere e molte colline su cui si trovano attrazioni come l’Alhambra e il quartiere di Albayzin, perciò se avete dei limiti di tempo o se avete difficoltà a camminare, potreste considerare l’utilizzo dei mezzi pubblici della città che consistono essenzialmente in una buona rete di autobus pubblici e turistici, benché di recente sia stata inaugurata la prima linea metropolitana. Per aiutarvi a pianificare meglio il vostro viaggio, eccovi una guida completa su come muoversi a Granada, a partire dall’arrivo in aeroporto.

Dall’aeroporto al centro

Granada ha un piccolo aeroporto situato a 12 km (mezz’ora con traffico normale) a ovest della città servito un numero limitato di voli; le compagnie low cost solitamente atterrano nella vicina Malaga o a Siviglia.

Dall’aeroporto è possibile raggiungere il centro città in taxi (circa 28euro) o in autobus (3euro). L’autobus impiega circa 50 minuti per raggiungere la sua destinazione finale, che è il Palacio de Congresos (il centro congressi locale, a sud del centro città), ma con 12 fermate lungo il percorso in tutto il centro città, tra cui la Gran Via de Colon (di fronte alla cattedrale) e Triunfo.

Spostarsi in città

Granada in autobus

La vasta rete di autobus locali, riconoscibili dal loro colore rosso, coprono quasi tutti i luoghi di interesse e viaggiano abbastanza frequentemente. I percorsi che iniziano con la lettera “C” coprono le aree del centro città, l’Alhambra e Albayzin.

La maggior parte degli autobus urbani attraversa il cuore della città lungo la Gran Vía, fermandosi di fronte alla cattedrale, ma esiste anche una rete di piccoli minibus bianchi e rossi con la scritta “Alhambra Bus” sul lato che sostituiscono gli autobus tradizionali per raggiungere le zone dove le stradine sono più strette come Albayzin e l’Alhambra: le linee C3 e C4 collegano il centro città all’Alhambra, mentre la linea C1 arriva fino ad Albayzin.

Gli autobus operano dalle 6:00 alle 23:00 e fino alle 24:00 nel weekend, ma alcune linee principali restano attive anche di notte.

Biglietti e pass

Una corsa singola in autobus costa 1,40euro, ma è disponibile anche una tessera multi-viaggio (5euro per 7 viaggi, 10euro per 16 e 20euro per 33 viaggi), conveniente se pensate di usare spesso gli autobus. Le fermate degli autobus lungo i viali principali hanno schermi che vi informano sul passaggio dell’autobus successivo.

Granada in autobus hop-on hop-off

Anche viaggiare a bordo dell’autobus turistico hop-on hop-off risulta piuttosto piacevole e può essere anche un’ottima soluzione per fare un tour della città se avete poco tempo. Questi autobus sono pensati per i turisti e a bordo avrete a disposizione le audioguide che vi accompagneranno con i loro racconti tra le meraviglie della città.

Il bus turistico ha un percorso diurno (Green Day Route) di 14 fermate che includono il palazzo dell’Alhambra e un percorso serale che invece non include l’Alhambra. Entrambi i percorsi includono il centro città e la Plaza San Nicolas ad Albayzin fino all’ingresso al quartiere gitano di Sacromonte. L’autobus opera dalle 09:30 alle 19:30 con partenze ogni 20 minuti. Il costo è di 8euro per un giorno e 12euro per due giorni, quindi un prezzo davvero conveniente.

Granada in metropolitana

Il 2017 ha visto l’inaugurazione della prima linea metropolitana leggera di Granada, la linea Albolote – Armilla che percorre 16 km attraversando la città da nord a sud e collegando anche le località di Albolote e Maracena a nord-est e Armilla a sud-est. Non è forse molto utile a livello turistico, in quanto non raggiunge le maggiori attrazioni ma collega la stazione dei treni e quella degli autobus, gli ospedali, i centri commerciali e il campus universitario.

ll prezzo di un biglietto per una singola corsa per la metropolitana è di 1,35euro, ma si può scegliere anche tra vari abbonamenti che sono ovviamente convenienti se si pensa di usare spesso la metropolitana. La “Tarjeta Turista” è una tessera giornaliera che consente viaggi illimitati al costo di 4,50euro.

La metropolitana di Granada è in funzione dal lunedì al venerdì dalle 6:30 alle 23:00, mentre nel fine settimana dalle 7:30 alle 23:00. In occasione di festività, la metropolitana resta operativa più a lungo fino alle 2:00 del mattino.

Granada in macchina

A meno che non abbiate in programma un itinerario in auto per l’Andalusia, non è consigliabile noleggiare un’auto per muoversi all’interno di Granada. Il quartiere centrale è costituito da strade strette a senso unico ed è limitato a autobus, taxi, scooter e turisti con prenotazione alberghiera. Fuori dal centro storico le strade sono più larghe e viaggiare in auto è abbastanza piacevole, sebbene non ci siano tante attrazioni in questa zona.

Granada in bicicletta

Se siete alla ricerca di un modo più attivo e divertente per visitare la città, prendete in considerazione il noleggio di biciclette a Granada. Il terreno collinare della città rappresenta l’unica sfida, ma non è nulla che la maggior parte dei ciclisti non riesca a gestire. Ci sono molti punti di noleggio biciclette a Granada e nei dintorni che offrono tariffe orarie e giornaliere. Girare in bicicletta a Granada, soprattutto nella bella stagione, è un’alternativa piacevole per raggiungere alcune delle aree più remote della città, dove potete davvero assaporare la vita locale.

Granada in taxi

Un’altra forma comune di trasporto a Granada è il taxi. È abbastanza facile trovare un taxi, sia in strada che nei tanti parcheggi in città, ma potete anche chiamarne uno al numero +34 958 280 654. I taxi ufficiali di Granada sono bianchi con una striscia verde diagonale che corre lungo la portiera. Il prezzo iniziale è di 1,40euro durante le giornate feriali e di 1,76euro nelle sere dopo le 22:00 e nei weekend; a questo importo minimo si aggiunge una tariffa per ogni chilometro di 0,76euro o di 0,96euro di notte e nei fine settimana. In generale una corsa attraverso il centro vi costerà meno di 10 euro, quindi se siete di fretta o viaggiate di notte si rivela un’alternativa abbastanza economica, oltre che comoda.

Marco Togni

Autore

Marco Togni

Abito in Giappone, a Tokyo, da molti anni. Sono arrivato qui per la prima volta oltre 15 anni fa.
Mi piace viaggiare, in particolare in Asia e non solo, e scoprire cibi, posti e culture.
Fondatore di GiappoTour e GiappoLife. Sono da anni punto di riferimento per gli italiani che vogliono venire in Giappone per viaggio, lavoro o studio. Autore del libro Instant Giapponese (ed.Gribaudo/Feltrinelli) e produttore di video-documentari per enti governativi giapponesi.
Seguito da centinaia di migliaia di persone sui social (Pagina Facebook, Instagram, Youtube).