Come muoversi ad Amburgo

Amburgo è una città molto estesa e sebbene spostarsi a piedi sia molto piacevole in alcune zone della città, nonché l’alternativa migliore per scoprirne anche gli scorci più belli, è impensabile fare a meno dei mezzi pubblici. Amburgo dispone di una vasta rete di trasporti pubblici, che include metropolitana, treni, autobus e traghetti, ben integrati tra loro per consentire di muoversi da un punto all’altro della città senza dover necessariamente noleggiare un’auto, un’opzione che vi sconsiglio considerando nelle zone centrali il traffico può essere intenso e trovare parcheggio è molto difficile. Se viaggiate nella bella stagione, un’opzione divertente ed ecologica è la bicicletta, che permette di godersi ancora meglio le passeggiate lungo i canali, i laghi e i parchi della città.

Se siete in partenza per Amburgo e volete informazioni sui trasporti disponibili, eccovi una guida completa su come arrivare e spostarsi in città.

Dall’aeroporto al centro

La città è servita dall’Hamburg-Fuhlsbüttelis Airport, dove atterrano voli provenienti da altre città, europee e non. Se non avete in programma di noleggiare un’auto, da qui avete essenzialmente due alternative per raggiungere la città:

  • treno S-Bahn S1, che collega l’aeroporto alla stazione centrale Hauptbahnhof in circa 25 minuti, con partenze ogni 10-20 minuti circa dalle 4:00 del mattino fino a mezzanotte. Il costo della corsa è di 3,20 euro; una volta giunti in stazione potete proseguire su altre linee di treni o metro fino a destinazione.
  • taxi. Sempre disponibili all’esterno dei terminal, i taxi sono un mezzo comodo per raggiungere la vostra destinazione finale, soprattutto se avete molti bagagli. Il costo di una corsa per il centro è di circa 30 euro e il tempo di percorrenza è circa 30 minuti.

Muoversi in città

La rete di trasporto pubblici è gestita dalla HVV e anche se ad un primo impatto potrebbe disorientare un po’ data la presenza di quattro tipologie diverse di treni, che a loro volta si collegano ad autobus e traghetti, in realtà è molto semplice da utilizzare. Per i mezzi su rotaia troverete quattro diciture diverse, ovvero U-Bahn (metropolitana), S-Bahn (treni urbani), AKN (treni che servono i quartieri settentrionali) e R-Bahn (treni regionali), ma quelli che utilizzerete maggiormente per spostarvi in città sono U-Bahn ed S-Bahn. Vediamoli nel dettaglio.

Treni S-Bahn

Potete distinguere i treni S-Bahn dalle stazioni contrassegnate da una “S” di colore verde. Esistono sei linee diverse che servono la città,  che partono dalla stazione centrale Hauptbahnhof, dove gli S-Bahn si incontrano con la metropolitana U-Bahn. Le varie linee sono distinte in base ad un sistema numerico e sebbene possa sembrare un po’ difficile da comprendere ad un primo impatto, in realtà basta sapere che le linee che iniziano con lo stesso numero seguono all’incirca lo stesso percorso con qualche leggera differenza, ad esempio:

  • la linea S1 serve l’aeroporto e i quartieri a ovest, collegando Wedel e Blankenese al quartiere settentrionale di Poppenbüttel nell’estremo nord della città, mentre la linea S11 segue la stessa rotta dell’S1, ma con un tragitto più breve che non raggiunge l’aeroporto e opera solo durante gli orari di punta;
  • la S2, opera solo nelle ore di punta tra Altona ad ovest e Bergedorf a sud-est, mentre la S21 invece è sempre attiva e segue più o meno lo stesso itinerario della S2 con qualche leggera differenza: arriva fino al quartiere sud-est di Aumühle, e invece di fermare ad Altona prosegue fino ad Elbgaustraße a nord-ovest,
  • la S3 serve le zone che si estendono lungo l’Elba in un percorso circolare  che parte dalle rive sud fino ad Altona e Elbgaustraße, così come la S31 che però effettua un percorso più breve da Neugraben ad Altona.

Nelle zone centrali i treni restano in funzione fino all’1:00 del mattino, mentre nei sobborghi più periferici le ultime corse sono alle 23:00 durante la settimana. Nei weekend i treni operano 24 ore su 24.

Metropolitana U-Bahn

Come i treni anche la metro è un mezzo comodo e veloce per spostarsi ad Amburgo e permette  di raggiungere tutte le zone della città. È attiva per 24 ore solo nei weekend, mentre negli altri giorni le corse terminano alle 23-1:00. Le varie linee si incrociano tutte alla stazione Hauptbahnhof permettendo così ai viaggiatori di spostarsi su altre linee o sui treni S-Bahn. Le linee sono distinte da un sistema di numeri e colori, come segue:

  • la U1, di colore blu, serve tutta la zona centrale di Altstadt collegandola ai quartieri settentrionali;
  • la U2, di colore rosso, attraversa la città da est ad ovest, ma non è particolarmente utile ai turisti;
  • la U3, di colore giallo, è senza dubbio quella più utilizzata dai visitatori in quanto ferma accanto alle principali attrazioni della città, ad esempio nei pressi del Municipio Rathaus,  HafenCity, presso i moli Landungsbrücken e nei quartieri di St. Pauli e Sternschanze;
  • la U4, di color verde acqua, serve il quartiere di HafenCity, collegandolo al centro.

Autobus

La vasta rete di autobus della città è composta da metrobus, linee express, pullman regionali e autobus notturni che offrono un servizio efficiente e sempre disponibile. Nonostante sia un mezzo panoramico e abbastanza rapido, considerando che molte linee viaggiano su corsie riservate, gli autobus sono più che altro utilizzati dai pendolari in quanto permettono di raggiungere zone periferiche spesso non servite dai treni.

Traghetti

A completare il quadro dei trasporti pubblici, ci sono sei linee di traghetti che operano lungo il fiume Elba e tutte fermano ai moli di Landungsbrücken. Viaggiare in traghetto è di certo un modo più panoramico e suggestivo di visitare la città e ammirarla dall’acqua.

Biglietti e pass per i mezzi pubblici

Il sistema tariffario dei mezzi pubblici è organizzato in base alle cinque zone in cui è suddivisa la città, prendendo come punto di riferimento il lago Alster, che ne occupa il cuore. Da qui partono 5 anelli, di cui quelli che normalmente interessano i turisti sono l‘A e il B, che comprendono tutti i quartieri centrali della città.

I biglietti solo andata per una singola corsa hanno un prezzo variabile da 1,60 a 3 euro a seconda della zona e potete acquistarli a tutte le biglietterie automatiche delle stazioni. Esistono poi varie tipologie di pass, tra cui quello giornaliero, che offre corse illimitate su tutti i mezzi per 24 ore al prezzo di quasi 8 euro. In alternativa potete acquistare la Hamburg Card, che oltre ai trasporti offre sconti su musei, teatri, ristoranti e attrazioni ad un prezzo che parte da circa 10 euro.

Taxi

I taxi ad Amburgo sono abbastanza numerosi e disponibili 24 ore al giorno, con la possibilità di fermarli per strada, prenotarli al telefono oppure optare per quelli in sosta presso le stazioni, le principali attrazioni e i maggiori hotel della città. I taxi ufficiali sono generalmente di color bianco-avorio e quando la scritta taxi è illuminata significa che la vettura è disponibile. Pur non essendo un mezzo economico, il taxi permette di viaggiare comodamente fino a destinazione e in qualsiasi momento della giornata. Il prezzo base è di 3,20 euro a cui poi si aggiungo 2,35 euro ogni km percorso per i primi 4 km. Un viaggio breve all’interno del centro non dovrebbe costavi più di 10-15 euro. La mancia non è obbligatoria ma comunque apprezzata e solitamente si usa arrotondare il totale della corsa.

Bicicletta

Soprattutto se viaggiate nei mesi estivi, un ottimo modo per visitare la città è in sella ad una bicicletta. La bici è un mezzo molto utilizzato dai residenti, che approfittano della vasta rete di piste ciclabili per spostarsi nella bella stagione; alcuni viali dispongono di piste ciclabili riservate, mentre su altre strade dovrete condividere la corsia con le macchine, quindi è indispensabile fare attenzione. Molti hotel offrono un servizio di affitto di biciclette, ma in caso contrario potete affidarvi al sistema di noleggio pubblico della città, chiamato StadtRad. Ci sono diverse stazioni sparse per la città, ma per poter noleggiare una bicicletta è necessario prima registrarsi online sul sito ufficiale. Avete a disposizione 30 minuti gratis in seguito ai quali potete decidere se fare un pass giornaliero dal prezzo di 12 euro oppure pagare in base al tempo di noleggio; in ogni caso ogni corsa effettuata deve essere di massimo 30 minuti entro i quali è necessario depositare la bici e poi rinoleggiarla per proseguire. Ideale se fate tragitti brevi, potrebbe essere poco pratico se invece avete in programma una lunga escursione in città, quindi in questo caso vi suggerisco di affidarvi ad un punto di noleggio privato.