Come arrivare a Mykonos

Essendo una delle isole greche più gettonate tra i turisti, Mykonos offre ottimi collegamenti che permettono di raggiungerla facilmente e in tempi rapidi tutto l’anno, con un’intensificazione del servizio nel periodo estivo. Mykonos vanta un aeroporto internazionale e due porti, serviti da varie compagnie aeree e di traghetti e crociere, quindi per arrivare sull’isola troverete varie opzioni, ma per risparmiare è bene prenotare per tempo. Una volta arrivati a Mykonos potete poi noleggiare un’auto o una moto oppure usufruire della comoda rete di autobus per raggiungere la vostra destinazione finale.  Se state programmando le vostre prossime vacanze in questa incantevole isola greca, eccovi alcuni consigli su come arrivare.

Volo diretto

Il modo più veloce ed economico per raggiungere Mykonos è l’aereo. Durante tutto l’anno l’isola è servita da varie compagnie di linea e low cost, con voli diretti e tratte che fanno scalo ad Atene. Nel periodo estivo il servizio viene incrementato con voli più frequenti e più tratte disponibili.  Indicativamente da una città italiana si raggiunge Mykonos in massimo 2 ore e mezza e il costo del biglietto varia tanto in base al periodo e alla città di partenza, ma in linea è possibile trovare un volo a/r a partire da 100-150 euro in bassa stagione, con picchi che superano 300 euro in alta stagione. Prenotare con un po’ di anticipo è fondamentale per risparmiare.

L’Aeroporto Internazionale di Mykonos dista solo pochi chilometri dal capoluogo dell’isola, Chora e di fronte al terminal troverete sia i taxi che la fermata degli autobus per raggiungere le varie località di Mykonos.

Volo per Atene + nave

Un modo per risparmiare sul trasporto in aereo potrebbe essere prendere un volo per Atene e poi proseguire per Mykonos via mare. Questa soluzione potrebbe essere ideale anche per chi desidera fare una sosta nella capitale per visitare i tesori archeologici di Atene. I porti di partenza da cui salpano i traghetti per Mykonos sono principalmente due: Pireo e Rafina. Pireo, ovvero il porto della capitale, è raggiungibile con la metro, ma dovrete cambiare un paio di linee e passare per il centro della città, quindi risulta un po’ meno pratico rispetto a Rafina che è collegata direttamente all’aeroporto con un servizio di autobus. Rafina è la scelta ottimale se volete evitare il traffico e il caos del centro di Atene e da questo porto salpano anche i traghetti più economici.

Trasporti Marittimi

I traghetti sono sicuramente un mezzo piacevole e panoramico per raggiungere Mykonos, anche se il viaggio via mare è più lungo rispetto all’aereo: si impiegano circa 4-5 ore con le navi veloci e fino a 8-9 ore con i traghetti tradizionali. Non è nemmeno un’alternativa che consente di risparmiare, ma potrebbe essere comodo se pensate di fare una vacanza itinerante, visitando la capitale o altre isole.

A Mykonos troverete due porti, Tourlos, situato leggermente fuori città, in cui attraccano i traghetti più grandi che trasportano anche i veicoli e le navi da crociera e un secondo porto situato nel centro storico della città e destinato ai piccoli traghetti e aliscafi turistici. Mykonos non è collegata direttamente ai porti italiani, ma sono previste corse giornaliere nel periodo estivo che partono da Atene o dal porto di Rafina e includono tappe in altre isole come Santorini, Rodi e Creta.