Castello Takeda

Viene chiamato il “Machu Picchu Giapponese” o il “castello tra le nuvole” perché nelle mattinate autunnali sembra sospeso nel cielo, quasi come fluttuasse su un mare di nuvole.  Un fenomeno dovuto alla sua posizione tra le montagne della prefettura di Hyogo, ad un’altezza di 353 metri che fa sì che nelle prime ore della giornata, tra settembre e novembre, il castello sia circondato da un mare di nebbia, regalando uno spettacolo suggestivo che sembra appena uscito da un libro di fiabe.  Situato nei pressi della città di Asago, il Castello Takeda è stato inserito nella lista dei 100 castelli più belli del Giappone solo pochi anni fa e successivamente scoperto dai turisti che si incamminano lungo i sentieri su per la collina per visitare ciò che rimane del maniero, di cui oggi sono visibili solo pochi resti in pietra ma in grando di regalare viste ed emozioni indimenticabili.

Le origini del Castello Takeda

Costruito nel 1441 da Ohtagaki Mitsukage, il Castello Takeda aveva una posizione privilegiata che consentiva di tenere sotto controllo la regione, ma questo non bastò per renderlo inespugnabile: fu in seguito conquistato da Toyotomi Hideyoshi nella sua campagna per unificare il Giappone. Nel 1600, durante la battaglia di Sekigahara, il lord a capo del castello subì una pesante sconfitta contro il clan Tokugawa e poco dopo il maniero venne abbandonato.  I secoli di totale abbandono portarono alla distruzione di gran parte del castello fino a quando negli anni ’70 del Novecento si iniziò una grande opera di restauro che permise di aprire il sito ai turisti negli anni ’80.

Visitare il Castello Takeda

Tutto ciò che rimane oggi del castello sono le sue fondamenta in pietra, praticamente intatte,  che permettono di osservare la pianta originale della fortezza, composta da un nucleo centrale e tre ali esterne.   Nonostante siano pochi i resti visibili si percepisce la grandezza e lo splendore di un tempo, accentuata dalla vista mozzafiato sulle montagne e le valli circostanti.  Tra le rovine è stato realizzato un percorso di visita da fare a piedi che consente di esplorare la pianta del castello e fermarsi nei vari punti panoramici per godersi la vista e scattare foto sensazionali.

Come raggiungere le rovine del castello

La stazione più vicina al castello è la stazione Takeda posta alla base della collina su cui si erge la fortezza. La stazione Takeda è accessibile da varie città come Tokyo, Kyoto e Osaka con la linea Tokaido/Sanyo Shinkansen fino ad Himeji per poi proseguire da qui con la linea JR Bantan Line.

Le rovine del castello sono raggiungibili solo a piedi percorrendo uno dei vari sentieri disponibili. Per chi se la sente di camminare e ha tempo a disposizione ci sono due sentieri che partono dalla stazione Takeda e conducono al maniero, permettendo anche di esplorare i paesaggi naturali di questo luogo. I percorsi sono un po’ ripidi ma non troppo lunghi: richiedono circa 40 minuti di passeggiata.

Se cercate una soluzione più comoda, dalla stazione Takeda potete prendere un autobus della linea Tenku Bus che in circa 15-20 minuti conduce alla fermata Takedajo-seki, distante circa 20 minuti a piedi dall’entrata del castello. La linea è attiva da marzo a fine novembre. Dalla stazione sono infine disponibili anche i taxi che consentono di arrivare ad un parcheggio nei pressi della fermata dell’autobus.

Da dove vedere il castello “sospeso tra le nuvole”

Oltre a visitare direttamente il castello, lo si può vedere immerso nella nebbia e se volete iniziare da questa visione suggestiva, il momento migliore è attorno all’alba, indicativamente tra le 6 e le 6:30 nei mesi di ottobre e novembre. Il punto più popolare per ammirare Castello Takeda è dal pendio della montagna Ritsuunkyo, che si erge dinanzi al castello. Il belvedere si trova vicino ad un parcheggio che però non è servito dai trasporti pubblici, ma si può raggiungere in pochi minuti in auto per chi dispone di una macchina a noleggio oppure con un taxi dalla stazione Takeda; in alternativa c’è un percorso di trekking di circa 45 minuti che parte dal centro della cittadina ai piedi della montagna.

Una volta giunti al parcheggio di  Ritsuunkyo, da qui parte un sentiero che conduce su per la montagna passando accanto a diversi punti di osservazione dove fermarsi ad ammirare il castello. Il primo belvedere si raggiunge in pochi minuti dal parcheggio, ma le visuali migliori si hanno dalle due piattaforme successive, raggiungibili in circa 30-40 minuti di passeggiata.

Informazioni generali per la visita

Il castello è chiuso dai primi giorni di gennaio fino agli inizi di febbraio, mentre nel periodo restante è visitabile tutti i giorni con orari diversi a seconda della stagione. Nel periodo da settembre a novembre, è aperto dalle 4:00 alle 17:00 mentre in estate (da giugno ad agosto) resta accessibile dalle 6:00 alle 18:00. Nel mese di dicembre è previsto un orario ridotto dalle 10 alle 14.  Il costo di ingresso è di 500 yen.

Ti consiglio di venire in Giappone con GiappoTour! Il viaggio di gruppo in Giappone con più successo in Italia, organizzato da me! Ci sono pochi posti disponibili, prenota ora!